La nuova frontiera del bere bene a Brescia

Pubblicato il 5 dicembre 2016

La nuova frontiera del bere bene a Brescia

La nuova frontiera del bere bene a Brescia Da Honky Tonk la migliore proposta di cocktail e distillati di qualità

Varcata la soglia di questo singolare locale di via Crotte 2/E - non molto distante dal centro di Brescia – subito si respira la passione e l’ingegno di Dario Dellafiore, perfetto “padrone di casa” nonché esperto conoscitore dell’arte della mixology.
Dietro il bancone del suo cocktail bar, però, non si pesta solo menta per mojito e lime per la caipirina, ma vi sono custoditi tantissimi segreti del bere bene e di qualità, poiché – ti basterà poco per capirlo - questo è un locale diverso dai soliti, un locale unico.

Aperto dal lunedì al sabato, dalle 21 alle 2 di notte, Hony Tonk da quasi 6 anni ormai è il punto di riferimento ideale per chi vuole bere bene, o meglio, degustare qualcosa di eccezionale; in lista troverai cocktail strepitosi, dai grandi classici alle rivisitazioni più originali, ma soprattutto una vastissima selezione di distillati, tra cui spiccano whisky, scotch, gin, tequila e rum (di questi ultimi oltre 100 le etichette proposte, tra agricoli e industriali).

Esperti e appassionati possono inoltre contare sulla disponibilità di Dario, sempre a disposizione della sua clientela per raccontare la storia di ogni prodotto tra leggende e curiosità, prima di mettersi all’opera nella perfetta preparazione richiesta.

Nulla è lasciato al caso e ogni dettaglio è curato minuziosamente, dal bicchiere giusto agli abbinamenti con spezie, erbe aromatiche e frutta: i cocktail, infatti, oltre a essere equilibrati e piacevolissimi, sono presentati in maniera impeccabile, e i distillati accompagnati con prodotti che ne esaltano il gusto (come caffè in polvere, cioccolato belga, datteri, arancia, zucchero di canna, banana fritta essiccata e molto altro ancora).

Anche l’arredo e l’atmosfera sono stati sapientemente studiati al fine di creare un ambiente rilassante, dove potersi concedere un buon drink in compagnia e al contempo ascoltarsi della buona musica. Come evoca il nome del locale che prende spunto sia dal genere musicale di derivazione del ragtime, sia dalla nota canzone dei Rolling Stones, non manca mai un sottofondo musicale di un certo livello.
Oltre ai posti a sedere all’interno (una cinquantina tra tavolini e bancone), anche un plateatico all’aperto, confortevole in ogni stagione.
 
Perché andare da Honky Tonk?
È un locale unico a Brescia
C’è una vastissima scelta di cocktail e distillati
La qualità dei prodotti è di livello e sono disponibili chicche pressoché introvabili
 
Cosa devi provare?
- Uno degli oltre 100 rum, magari l’Abuelo, invecchiato 15 anni di cui uno di affinamento in botti di sherry oloroso
- Tutti fantastici i cocktail, tra questi il Ti – Punch, tipica bevanda caraibica delle ex colonie francesi
- Il Long Mella, variante del long island dedicato al fiume Mella

Cosa devi sapere?
- Se sei indeciso o curioso affidati a Dario, saprà condurti alla scoperta di questo mondo affascinante e consigliarti una bevuta indimenticabile

  • DOPOCENA
POTREBBE INTERESSARTI:

​Italia batte Francia: Giuseppe Amato ha conquistato il titolo di Meilleur Patissier 2021

Maestro Ampi e pastry chef del ristorante tristellato La Pergola a Roma, ha ricevuto a Parigi dall’Association des Grandes Tables du Monde il titolo di “Meilleur Patissier 2021”.

LEGGI.
×