Più poke (gourmet) per tutti. A Milano apre un nuovo locale in versione express

Pubblicato il 28 settembre 2021 alle 08:40

Più poke (gourmet) per tutti. A Milano apre un nuovo locale in versione express

L'offerta di poke in città si fa più ricca: nasce la terza insegna milanese di Pacifik Poke. Ecco dove

Pochi giorni prima della Giornata Mondiale del Poke, che si tiene oggi martedì 28 settembre, a Milano ha aperto il terzo ristorante di Pacifik Poke, la catena che ormai ha all'attivo 10 ristoranti tra la città meneghina e Torino, terra d'origine dei suoi giovani proprietari. 

Dopo aver conquistato Torino (con 7 aperture in poco più di due anni e di cui tre durante mesi di forzata chiusura dovuti alla pandemia) antesignani nel mondo del delivery pre lockdown con la presenza all’interno della dark kitchen di Glovo, arrivano oggi a quota dieci.


Il nuovo locale, che si trova in zona Cinque Giornate, in Corso di Porta Vittoria 42, è pensato come un Pacifik Poke Express: un localino con pochi posti a sedere dentro e alcuni tavolini fuori vocato principalmente all'asporto, al delivery e dedicato a tutti coloro che desiderano optare per un pasto veloce ma allo stesso tempo completo e sano in centro a Milano.

Tre amici uniti dalla stessa passione  

Alla base di Pacifik Poke, ormai divenuta una catena, vi sono tre amici tra cui Stefano Zenga, CEO del gruppo. È proprio lui a riassumere così l’esperienza che si vive quando si sceglie Pacifik Poke: “La nostra mission è quella di portare in Italia i sapori e le tradizioni culinarie hawaiane. Un ristorantino ad ispirazione hawaiana, che punta all’eccellenza dei prodotti serviti, preparati in ogni punto vendita da personale di cucina professionalizzato e formato. La qualità è al centro del nostro modello di ristorazione”. 

Le poke: le bowls hawaiane

Nuovo punto di riferimento in città per tutti gli appassionati, Pacifik Poke ripropone nella sua versione express la stessa identica qualità del ristorante di Isola. Ciò che cambia è il modo in cui viene presentato: al posto della porcellana qui si usano piatti, bicchieri e posate biodegradabili e il servizio è più smart. Anche le dimensioni della poke qui sono differenti: si può scegliere tra small (per un aperitivo easy ad esempio) o per assaggiarne più di una, medium e large.

Il menu express di Pacifik Poke 

Al centro del menu le originali hawaiian bowls che ricalcano le ricette originali che arrivano direttamente dalle Hawaii. Infatti il termine "poke" riprende quello hawuaiano (che si legge "pokai") ed indica il taglio del pesce effettuato a cubetti. Si tratta di un pasto completo, sano ed equilibrato ma soprattutto ricco di gusto.



Pier Masera, socio del gruppo Pacfik Poke, racconta durante l'inaugurazione: "Le ricette delle nostre salse, il vero elemento che contraddstingue le nostre Bowl Gourmet, si basano su sapori e ingredienti caratteristici delle Hawaii. Sono state inventate da noi e sono la nostra firma oltre alla qualità del pesce freschissimo, sfilettato da noi quotidianamente e tagliato a pezzetti con la tradizionale tecnica del pokai" E continua: "L'attenzione agli ingredienti è altissima anche nell'impiattamento, la cura nei dettagli, come la disposizione degli ingredienti nella poke accentuano la nsotra filosofia unica per questo prodotto". 

Tra le poke da assaggiare assolutamente: la "Pacifik" Tuna (il classico del locale servito con tonno marinato nella salsa "Pacifik" per dare una nota fruttata ed esaltare il gusto delicato del pesce. Completano anacardi, alga wakame, avocado ed edamame). Poi la "White" Shrimp con gamberetti  cotti accompagnati dalla salsa "White Special", cremosa al punto giusto. Completano edamame, anacardi, alga wakame, avocado, cetriolo e ravanello. Per non dimenticare la "Volcano" Salmon: un'esplosione di guto con salmone, con la salsa "Volcano" a base di mayo piccante. Edamame, anacardi, alga wakame, cetriolo e ravanello a completare. 


È sempre possibile comporre la bowl a piacere. Si parte dalla base: riso o cavolo "kale" per una versione ancora più leggera o un mix di quinoa, orzo e miglio. Si possono poi aggiungere le proteine e ingredienti extra come le verdure dell'orto, avocado... 

Oltre alla poke

Le proposte di Pacifik Poke comprendono anche altri piatti dal gusto esotico come i bagel di pesce e carne o vegetariani, le tartare e le zuppe ma anche dolci e bevande, come le speciali birre importate direttamente dalle Hawaii e gli speciali mochi (di ispirazione giappo) ma ripieni di gelato!

Il gusto dell'healthy food

Al centro della proposta di Pacifik Poke c'è un piatto equilibrato in ogni sua parte che, proprio per questo, sta avendo davvero tanto successo negli ultimi anni. In ogni poke ci sono infatti sali minerali, verdure, legumi e una base di riso che costituisce la parte di carboidrati che forniscono la giusta energia, senza appesantire. Infatti le bowls contengono pochissimi grassi e molte proteine, soddisfano anche i palati più esigenti dal punto di vista del gusto e sono perfette anche per chi cerca un pasto veloce e divertente, grazie alla possibilità di comporre poke sempre nuove.

Mangiare sano e mangiare bene è una richiesta sempre più forte da parte del mercato internazionale ma in particolare di quello italiano. Basti pensare ai dati dell’European Health&Fitness report del 2020 di Deloitte e EuropeActive che indica l’Italia come il quarto paese europeo in termini di abbonamenti a palestre e centri fitness.

Per questo motivo Pacifik Poke ha scelto di studiare le sue poke in collaborazione con nutrizionisti proponendosi sul mercato come la prima catena di ristorazione hawaiana che intende non solo offrire un prodotto divertente e buono ma soprattutto sano ed quilibrato nei suoi apporti nutrizionali con bilanciamenti studiati ad hoc. 

Pacifik Poke si trova a Torino e Milano. A Milano si trova qui: 

Via Magolfa, 1, (Glovo Cook Room), Milano - solo delivery 
Via Antonio Pollaiuolo, 9, 20159, Milano: il ristorante di Isola 
Corso di Porta Vittoria 42, 20122, Milano: la versione express di Pacifik Poke. 

Foto copertina ufficio stampa

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

​World Pasta Day: l’Italia si conferma leader a livello internazionale

In Italia si producono 3,9 milioni di tonnellate di pasta con una filiera che conta 120 imprese, oltre 10mila addetti e quasi 200mila aziende agricole italiane impegnate a fornire grano duro di altissima qualità.

LEGGI.
×