Le cene più fighe che ci siamo fatti a Este negli ultimi mesi

Pubblicato il 25 settembre 2023

Le cene più fighe che ci siamo fatti a Este negli ultimi mesi

Cerchi un posticino per farti una cena di livello che non scorderai facilmente ma ne hai le tasche piene di Padova centro? Este e questi cinque differenti locali sono quello che ti servono! Chiaro, da provare uno alla volta eh…


Per il pesce 

Al Porti.Co Restaurant & Wine è un ristorante di pesce, è una enoteca, è una cicchetteria ed è il posto dove andare quando si cerca riservatezza, intimità, attenzione e qualche coccola culinaria e non solo. Qui con un duo perfettamente oliato tra cucina e sala, sentirsi a casa è la prima cosa che si nota, subito dopo il profumo di seppioline marinate e scottate con insalatina di patate, salicornia, mandorle e lime chiaramente. Sempre presente un piatto di cruditè di mare (il menù cambia spesso) e anche lui, il re della casa: il fritto misto di calamari e paranza. Cantina vini interessante con un Manzoni Bianco di Le Volpi niente male. 
Al Porti.Co Restaurant & Wine, Via San Rocco 14, Este (PD) - Tel. 3470061281 

Per la tradizione 

 Ostaria Nòva è un localino con cucina e bottega, un posto curato e bellissimo seppur semplice e senza fronzoli. Qui, a pochi passi dal Castello Carrarese, la cucina è quella tipica veneta e non solo ma con un occhio agli ingredienti e alla loro presentazione non da poco e cambia al variare delle stagioni e dei prodotti freschi. Ci sono i taglieri di salumi, formaggi misti e giardiniera fatta imn casa, le puntarelle scottate, il tacchino tonnato o la degustazione di prosciutto crudo e sicuramente molto altro che nel frattempo sarà arrivato nella loro cucina. Interessante cantina vini con molte proposte di vino naturale tra Sieman, Faedesfa e non solo. 
Ostaria Nòva, Via Cà Mori 61, Este (PD) - Tel. 04291705580 

Per la degustazione 

Incàlmo è forse tra le cose più riuscite in zona dell’ultimo periodo. Un progetto bellissimo, fresco, giovane e ambizioso che non ha mai avuto paura di osare e, anzi, di quella tenacia si è sempre fatto forte. Ora che la stagione estiva volge al termine sicuramente il menù - qui sia alla carta che degustazione - riceverà una mano “di bianco” ma non aspetterei troppo a provarlo. Nel frattempo possiamo solo ricordarci cosa fosse quel loro intingolo di porcini, pastinaca fondente e crema di tuorlo o il risotto al burro acido, animelle e mosto cotto. Una bomba! Il locale fa parte dell’Hotel Beatrice ma è aperto al pubblico tutto. 
Incàlmo, Viale Rimembranze 1, Este (PD) - Tel. 04291761472 

Per la pizza 

Che la Pizzeria Gigi Pipa sia un’eccellenza in zona certo non lo dico io ma i tanti premi e riconoscimenti che questo locale - e il suo giovane ideatore - hanno ricevuto in così pochi anni di attività. Quello che posso aggiungere io? Beh che è buona e che merita il viaggio da Padova! “Diavola Slow Food” con salsiccia rossa di Castelpoto per quando voglio stare easy, pizza “Cetara con fiordilatte, cipolla caramellata, patate al forno e salsiccia se cerco qualcosa di “contemporaneo” o degustazione di pizza se sono con amici che si saziano subito così io posso darci dentro alla grande. 
Gigi Pipa, Via Corradini 1/e, Este (PD) - Tel. 3314161253

Per la carne 

Se un po’ di carne hai voglia di mangiare alla Tana del Luppolo per forza devi prenotare! Qui menzione particolare per i burger con 200 gr di Scottona Polesana, chips di zucchine fritte, stracchino e prosciutto crudo di Parma 24 mesi e tanto tanto amore. Cerchi un piatto di carne più “classico”? Una costata di Black Angus può bastare? Niente male una “Tana Bianca” per accompagnare il tutto: fresca, profumata e leggera. 
Tana del Luppolo, Viale Matteotti 49, Este (PD) - Tel. 3293221900





Foto interne reperite nelle rispettive pagine FB dei locali.
Foto di copertina reperite nella rispettiva pagina FB di Gigi Pipa
 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 giardini molto belli da visitare per i ponti di primavera

Cura maniacale, specie rare, colorazioni stupefacenti in ogni periodo dell'anno.

LEGGI.
×