Rebel FoodExp: 24 e 25 maggio a Lecce l’evento enogastronomico più atteso del Salento.

Pubblicato il 20 maggio 2022 alle 14:00

Rebel FoodExp: 24 e 25 maggio a Lecce l’evento enogastronomico più atteso del Salento.

La sentite la tensione nell’aria? Mancano davvero pochissimi giorni all’evento enogastronomico più atteso in Salento e anche noi non vediamo l’ora di viverlo in prima persona.

Il Chiostro dei Domenicani di Lecce, incantevole dimora storica del 1400, si prepara anche quest’anno ad accogliere la quinta edizione di “FoodExp. Forum internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera”, che accende i riflettori su ospitalità, cucina e sala d’autore, hôtellerie, agricoltura e biodiversità.



Martedì 24 e mercoledì 25 maggio, vi porteremo nel cuore della manifazione, tra talk, approfondimenti, cooking class, tavole stellate e degustazioni in compagnia di star nazionali e internazionali, per un evento memorabile.
Un’edizione, questa, dedicata alle eccellenze fuori dal coro, rivoluzionarie, innovative, in una parola: “Ribelli”. Menti illuminate che, per necessità o intuizione, hanno saputo percorrere strade non ancora battute nella ricerca della perfezione, per lasciare il proprio segno nella storia.
Da qui nasce il tema “Rebel FoodExp.”



Ovviamente tutto questo non sarebbe possibile senza il prezioso impegno di Giovanni Pizzolante, ideatore e organizzatore della manifestazione, nonché profondo conoscitore del settore che ha portato nel Salento un evento prima di tutto culturale, funzionale alla crescita professionale degli operatori del comparto e di conseguenza di tutto il territorio.
Una vetrina di incommensurabile valore per la nostra terra.

Come definirlo se non il primo “Ribelle”, allora?

Parliamo ora degli innumerevoli professionisti di spicco presenti: Chiara Pavan e Francesco Brutto, gli chef di Venissa* Michelin a Venezia, lo chef patîssier Andrea TortoraAnthony Genovese, chef de Il Pagliaccio** Michelin a Roma, Mattia Spedicato e Virginia Newton, Sommelier e Media Relation Manager di Geranium*** Michelin a Copenaghen, Alessandro Pipero e Ciro Scamardella, owner e chef di Pipero* Michelin a Roma, Diego Rossi, chef di Trippa a Milano, Giovanni Tortora, restaurant manager Palazzo Bn a Lecce, Mattia Strafella, Maître AQUA Restaurant a Porto Cesareo.



Non mancheranno, inoltre, alcuni grandi nomi del giornalismo gastronomico italiano, come Enzo Vizzari (Le Guide de L'Espresso), Fiammetta Fadda (La Cucina Italiana/Traveller), Paolo Marchi (Identità Golose), Gioacchino Bonsignore (TG5), Luigi Cremona (Witaly), insieme ad altri critici e firme di autorevoli testate di settore.



Come ogni anno, molto ricco anche il palinsesto di “Teatro FoodExp”, dove chef blasonati si alterneranno proponendo laboratori tematici, con focus su tecniche di cucina, ingredienti, piatti, progetti e anteprime. Uno spazio di approfondimento e formazione informale da non perdere assolutamente.

Tra coloro che saliranno sul dinamico palco dei Teatri, portando l'unicità della loro esperienza su specifiche tecniche e materie prime, ci saranno Cristiano Tomei de L'Imbuto a Lucca, Riccardo Camanini, Chef di Lido 84* Michelin a Gardone Riviera,  Ivan Milani, Chef Villa Monty Banks a Cesena, Dino Massignani, Direttore Riserva San Massimo, Moreno Cedroni, Chef della Madonnina del Pescatore** Michelin a Senigallia, Giovanni Solofra e Roberta Merolli, Chef e Chef Patîssier de I Tre Olivi** Michelin a Paestum, Mattia Cilia, Bar Manager Gruppo Sultano e fondatore della Scuola di Alta Formazione Mixology's Living Room Academy, Himanshu Saini, Chef Trèsind Studio a Dubai, Valerio Serino, Chef Terra* Green Michelin a Copenaghen.



E come dimenticare “I Memorabili”, veri e propri pranzi stellati a base di autentici capolavori, leggende gastronomiche da provare e riprovare, senza varcare (in questo caso) i confini nazionali e internazionali. Solo 40 posti disponibili su prenotazione, con menu firmati da Davide Di Fabio, per sedici anni braccio destro di Massimo Bottura e oggi Chef Dalla Gioconda a Gabicce Monte, da Francesco e Salvatore Sodano, Chef del ristorante Local* Michelin a Venezia, e da Gianluca Gorini, Chef del ristorante Da Gorini* Michelin a San Pier in Bagno.

Nella prima giornata dell’evento un eccezionale palco sarà riservato agli stellati di Puglia coinvolti nel progetto “Secret Sense of Puglia”, volto a destagionalizzare la nostra regione, creando un itinerario gastronomico molto forte, dove le cucine stellate diventano le tappe di un viaggio nel gusto autentico e immersivo, promuovendo luxury destinations in chiave mediterranea.

Un'occasione imperdibile, quindi, per trovare riuniti tutti coloro che contribuiscono, con la loro passione e il loro talento, a rendere merito e dare autorevolezza alla ristorazione pugliese in Italia e nel mondo.

Qualche nome?
Angelo Sabatelli (Ristorante Angelo Sabatelli* Michelin Putignano), Antonio Zaccardi (Pashà* Michelin Conversano), Felice Sgarra (Casa Sgarra* Michelin Trani), Floriano Pellegrino (Bros* Michelin Lecce), Domenico Cilenti (Porta di Basso* Michelin Peschici), Stefano Di Gennaro (Quintessenza* Michelin Trani), Teresa Galeone (Già Sotto l'Arco* Michelin  Carovigno), Pietro Penna (Casamatta Restaurant* Michelin Manduria), Domenico Schingaro (Due Camini* Michelin Borgo Egnazia Savelletri) r Andrea Cannalire (Cielo Restaurant* Michelin Ostuni).



Nel corso dell’evento, durante i talk e non solo, particolare attenzione sarà riservata a sostenibilità, ambiente e valorizzazione delle tipicità.

Un grande spazio sarà dedicato al progetto del GAL Terra D'Arneo "Azzurro di Puglia. Correnti Sostenibili”, per la promozione di una pesca salutare ed economicamente vantaggiosa, che sostiene l'alleanza tra cuochi e pescatori per la valorizzazione del pescato locale e della filiera corta.

Il talk, incentrato sull’importanza e la necessità di un approccio sostenibile al mondo della pesca, sarà un modo per sensibilizzare il grande pubblico alla predilezione di prodotti ittici locali, alla stagionalità del pescato e al concetto di taglia minima.

Nel progetto “Azzurro di Puglia” il mare è una risorsa, ma anche un bene da salvaguardare!



Durante l’evento nella sezione FoodEXp Gourmet, verranno realizzati alcuni piatti utilizzando pescato locale con la presenza di due pescatori a disposizione per fornire informazioni e curiosità sui pesci utilizzati: un’azione concreta per sottolineare l’importanza della collaborazione tra cuochi e chi vive in prima persona il mare.

Questo e tanto altro vi aspetta 24 e 25 maggio, non vi resta che acquistare il ticket d’ingresso e godervi lo spettacolo.

https://www.foodexp.it/ticket/ticket-rebel-foodexp-2022/


 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • DEGUSTAZIONE
  • NOTIZIE

scritto da:

Samantha Centonze

Appassionata di viaggi, sommelier e affamata di avventura. Coniuga la passione per i viaggi e per la scrittura su destinazioneavventura.it, progetto di comunicazione che promuove itinerari creativi e location imperdibili in giro per il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco la classifica dei 10 parchi nazionali più belli d’Europa

“Quelli che...” vacanze all'insegna della natura e all’aria aperta.

LEGGI.
×