Il nuovo trend del delivery: il Ready To Cook

Pubblicato il: 11 novembre 2020

Il nuovo trend del delivery: il Ready To Cook

È sempre più diffuso, anche fra i grandi chef, il servizio di consegna a domicilio di pasti "Ready to Cook"

Si chiama Ready To Cook il nuovo trend del momento della consegna a domicilio che porta a casa non il piatto pronto impacchettato ma gli ingredienti con le istruzioni dello chef per realizzare la ricetta direttamente a casa. 

Ready to Cook: un fenomeno in crescita 

Già durante il primo lockdown i servizi di food delivery hanno registrato una impennata nelle vendite. Da una parte, infatti, è aumentato il desiderio di "coccolarsi" con un comfort food nelle serate chiusi in casa, dall'altro in tanti, costretti a lavorare da casa, si trovavano impossibilitati a cucinare tutti i giorni a pranzo e a cena e, per comodità, ordinavano online. Oppure chi era (ed è) costretto ad andare in ufficio, ha dovuto ricorrere al delivery o all'asporto per il pranzo a seguito della chiusura di tanti bar e ristoranti. 

Questo ha giovato ai ristoranti, molti dei quali hanno potuto garantire il servizio nonostante la chiusura generalizzata e continuare a lavorare. Tuttavia, alcuni ristoranti di fascia alta erano del tutto esclusi da queste dinamiche. 

Basti pensare ai tanti ristoranti gourmet o addirittura gli stellati: come riproporre a casa l'esperienza che si vive in un ristorante stellato o gourmet a casa? E come evitare di svilire e  rovinare un piatto che perderebbe di certo le sue caratteristiche se trasportato fra scossoni e  freddo?  

Certo l'ambiente del ristorante non è replicabile a casa, non c'è il servizio al tavolo del cameriere e non si può conversare con lo chef ma il Ready To Cook viene incontro ad alcune di queste esigenze. Infatti ciò che viene ordinato non è il piatto finito ma gli ingredienti e le istruzioni dello chef che arriveranno a casa o sotto forma scritta o con un breve tutorial video pronte per essere messe in atto dal cuoco di casa! 

Il mercato in crescita dei meal kit arriva anche a Verona con una novità

Quello del "meal kit" e cioè del delivery del kit contenente tutto il necessario per realizzare a casa le ricette è un fenomeno partito già diverso tempo fa ma che di certo sta avendo una impennata di crescita nell'ultimo periodo di isolamento forzato a causa della pandemia. 
A Verona, una stratup, SignorPiatto, propone non solo il kit ma veri e propri menu a domicilio che omaggiano la tradizione italiana. 

SignorPiatto: il piatto pronto degli chef da concludere a casa 

L'idea alla base di SignorPiatto è quella di proporre piatti dal livello qualitativo alto preparati in una cucina-laboratorio da cuochi selezionati e poi "rigenerati" a casa in breve tempo. Quindi è una via di mezzo fra il cucinare da zero a partire dagli ingredienti e l'ordinare un piatto pronto che spesso arriva freddo. Inoltre, pone massima attenzione alla ricerca della materia prima proponendo ingredienti di origine protetta e controllata oltre a ricette che affondano le radici nella tradizione italiana. 

La tecnologia che supporta il lavoro di SignorPiatto è a disposizione di una squadra di cuochi selezionati che preparano le pietanze, le porzionano, le confezionano sottovuoto, le abbattono e poi le distribuiscono mantenendo per tutto il tempo inalterata la catena del freddo. Quello che arriva a casa è, quindi, pronto per essere rigenerato in casa in breve tempo. 

I fondatori di SignorPiatto hanno annunciato di volersi espandere ed arrivare con le consegne in buona parte d'Italia, fin dove sarà possibile pur mantenendo la catena del freddo di piatti che presentano una shelf life di quindici giorni dal momento del confezionamento. 

Partecipa al progetto anche Renato Bosco, maestro della pizza a Verona e vera e propria istituzione che proporrà per SignorPiatto tre menu degustazione per scoprire anche a casa i suoi lievitati. La fase di produzione sarà curata direttamente nel laboratorio di San Martino Buonalbergo, mentre per gli ordini e la logistica Bosco si appoggerà al circuito SignorPiatto. 

Come per le altre proposte del sito, le pizze di Bosco saranno consegnate a domicilio, in tutte le zone raggiunte da SignorPiatto, già cotte, confezionate sottovuoto e abbattute pronte per essere riscaldate in forno e completate con le istruzioni del maestro a casa. 

Photo Credits Pagina Fb SignorPiatto 

  • X - DELIVERY
  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Sharper night 2020: la Notte Europea dei Ricercatori è online

27 e il 28 novembre novembre, per la notte europea dei ricercatori, si terranno oltre 500 appuntamenti da 13 città a cui parteciperanno più di 700 ricercatori e oltre 100 istituzioni culturali

LEGGI.
×