Come sono i panettoni artigianali di Padova più particolari del 2023

Pubblicato il 7 dicembre 2023

Come sono i panettoni artigianali di Padova più particolari del 2023

Io lo so che state leggendo l’articolo solo per poi scrivermi sotto “eh ma manca il panettone artigianale di miocuggino che è veramente buonissimo, anzi è il migliore” ma questi - e solo questi - sono quelli che son riuscita ad assaggiare fino ad ora e quindi questi e solo questi sono quelli che oggi vi posso consigliare. Sono tutti? Non credo. Sono buoni? Assolutamente. 

In Centro 

Arancio saltato al Grand Marnier e scglie di ciocolato fondente

Casa Vecchiato dal 1889 non è solo il nome di questo incredibile forno, ma è anche - forse - il suo migliore biglietto da visitia perchè è da quella data che non ha mai smesso di stupire e di entrare nelle cucine dei padovani che lo scelgono tutti i giorni, figuriamoci per le festività natalizie. Qui il panettone è considerato il re dei panificati e come tale è guarnito a festa. Ottimo quello con arancio saltato al Grand Marnier (una miscela di diversi congnac ed essenza all’arancia) unita alle scaglie di ciocolato fondente e immancabile anche il loro “pandoro basso” con Scacciapensieri sia al latte che fondente. 
Casa Vecchiato dal 1889, Piazza della Frutta 26, Padova - Tel. 0498751873

Alle giuggiole 

Solo pasta madre, zucchero, uova fresche, burro di alta qualità e polpa di giuggiole selezionate vengono utilizzati da Lilium Pasticceria per produrre il suo famoso panettone St’Antonio alle giuggiole, ingrediente molto caro alla città tutta e, soprattutto, dei nostri Colli. Il panettone è proposto sia da 500gr che da un chilo. 
Lilium Pasticceria, Via del Santo 181/183, Padova - Tel. 3311131086

A Padova 

Mele, rum e spezie 


Tutti i panettoni artigianali di Pasticceria Giotto vengono realizzati all’interno del laboratorio di pasticceria del carcere di Padova da una squadra vera e propria di detenuti che, guidati da professionisti del settore, contribuiscono a rendere questo progetto uno dei più riusciti e famosi in Italia, ma anche nel Mondo. Il risultato poi, è incredibile, con panettoni classici e rivisitati che vanno da quello con pesca, albicocca e lavanda a quello realizzato in collaborazione con il Birrificio Indipendente Crak alla birra. Io ho avuto l’occasione di assaggiare quello con mela, rum e spezie e ne sono rimasta folgorata. I panettoni sono tutti da un chilo. Il marchio, ha diversi rivenditori in città e in Italia tutta. 
Pasticceria Giotto, Via Forcellini 172, Padova - Tel. 0498033800

Alla birra

Il panettone artigianale alla birra prodotto da Birrone è realizzato dal Panificio Dal Cortivo, panificio che sempre di proprietà dell’azienda, fornisce anche tutti i panificati presenti nel menù dei vari locali. Questo però, è chiaramente una chicca che a Natale non può mancare soprattutto se sei un amante della birra o se, più semplicemente, stai cercando qualcosa di veramente univo e particolare. La birra con cui è realizzato il panettone è, neanche a dirlo, la Punto G, una delle più amate da sempre. Volendo, vi è la possibilità di aggiungere al panettone altri articoli di propria produzione per creare una “Christmas Box” perfetta. 
Birrone Padova, Via Trieste 5c, Padova - Tel. 3889380507

Acciughe, capperi e mele semicandite

“Il panettone è solo uvetta e canditi.” Se stai pensando questo mentre leggi, ti consiglio di saltare direttamente questo paragrafo ma se, invece, sei curioso e pronto a nuove scoperte, allora il consiglio è quello di fare un giro alla Pasticceria Biasetto - che certo non ha bisogno di mia presentazione - per acquistare il loro panettone salato con acciughe, capperi e mele candite oppure quello con peperoni confit e cipolla di Tropea. Chiaramente qui troverai anche gusti non tradizionali dolci come pistacchio e cioccolato o albicocca, noci e cioccolato. I prodotti qui sono proposti sia da 500gr che da chilo. 
Pasticceria Biasetto, Via Facciolati 12, Padova - Tel. 0498024428 

Albicocche del Vesuvio e cioccolato bianco 


Pasticceria Antonucci da diversi anni è una certezza durante le festività natalizie perchè tra panettoni tradizionali e gusti sfiziosi, focacce veneziane, ma anche pastiere, struffoli o pasta di mandorle sa sempre come farci fare bella figura. Qui, diciamocelo, qualsiasi cosa tu sceglierai sarà ottima, ma se proprio hai la necessità di fare un figurone clamoroso allora il consiglio è quello di scegliere il panettone artigianale realizzato con albicocche del Vesuvio e cioccolato bianco: incredibile! Tutti i panettoni hanno una dimensione standard di un chilo e possono essere acquistati nei punti vendita di Chiesanuova e dell’Arcella, o prenotati fino al 20 Dicembre. Da quest’anno, proposto anche il panettone senza lattosio. 
Pasticceria Antonucci, Via Chiesanuova 147, Padova - Tel. 0498307763

Gianduia e albicocca

“El Padoan” è il “classico” panettone artigianale all’olio evo, realizzato con olio di oliva di un frantoio dei Colli Euganei che però qui noi consigliamo nella sua versione più “pazza” con gianduia e albicocca. Anche in questo il più consueto burro viene sostituito con l’olio extra vergine di oliva e viene terminato con una ganache al gianduia e glassa alla nocciola. Da acquistare nello shop online dedicato. 
El Padoan, Via Svezia 9, Padova 

Fichi e caramello 

Saporarte Lab è l’altro volto di Pasticceria Le Sablon e viceversa. Un’unione perfetta, quasi scontata tra chi crea e chi invece si presta ad essere la vetrina di un tripudio di prodotti, panettoni compresi, che da innumerevoli anni ha letteralmente conquistato i padovani tutti. Insomma, Saporarte è il “dietro le quinte” di Le Sablon, il laboratorio dove creano quella magia di panettone con fichi e caramello che dovete assolutamente provare. 800 grammi di fichi bianchi canditi e gocce di caramello salatto per un prodotto goloso che conquisterà grandi e piccini. Per gli amanti, presente anche il panettone al gianduiotto. 
Le Sablon, Via Guido Reni 67, Padova - Tel. 049601361

In Provincia 

Zafferano, liquirizia e confetture 

La versione dolce del famoso risotto a tre stelle di Chef Max Alajmo è il panettone al burro con zafferano e polvere di liquirizia, venduto sempre con una sac-à-poche di confettura di albicocche, zafferano, liquirizia e foglia d’oro da abbinare. Un prodotto iconico del noto locale che, con audacia e maestria, sa sempre come distinguersi. Non mancano poi anche altri gusti interessanti come il “Moro di Venezia” con cioccolato, marasche e crema o il “Marrakech” con un pralinato di nocciole, marasche, caffè e crema e molti altri. I prodotti sono presentati in diversi formati: dai 750gr ai 2kg. 
In.Gredienti, Via Liguria 2, Sarmeola (PD) - Tel. 049635366

Amarene e cioccolato fondente 

Da più di cinquant’anni la Famiglia Lazzarotto ha letteralmente “le mani in pasta” e delizia i limenesi (e non solo) di un tripudio di panificati incredibili. Se infatti le loro pizze e pizzette sono assolutamente da provare, con il panettone invece mettono giù il carico da novanta. Qui diversi i gusti tra il classico e quello che ormai è un classico trovare - come il tre ciocolati, il cioccolato bianco, il caramello mou e poi l’immancabile amarene e cioccoalto ma interessanti anche alcune Limited Edition. Prenotando il tuo panettone entro l’8 dicembre avrai uno sconto del 10% e, se sei indeciso, parti dalla focaccia classica: perfetta. 
Panificio Lazzarotto, Vicolo Bachelet 8, Limena (PD) - Tel. 0498840930 

Pere, cioccolato e vegano

La Pasticceria da Angelo di Selvazzano Dentro è tra le mie preferite quando è tempo di Carnevale e, soprattutto, di frittelle, ma è anche per tutti una valida alternativa per il Natale. Dico per tutti perchè qui non solo i panettoni sono buoni, ma perchè hanno anche una intera selezione di opzioni vegane. I gusti? Troverai quello con pere e cioccolato, con gocce di cioccolato fondente biologiche e quello classico, con uvetta e canditi. 
Pasticceria da Angelo, Via Euganea 39, Selvazzano Dentro (PD) - Tel. 049624520



Foto interne tratte dalle pagine FB o Google dei rispettivi locali. 
Foto interna di Pasticceria da Angelo di Fabio Vianello. 
Foto di copertina di Pasticceria Antonucci.
Foto di Pastecceria Antonucci di Chiara Rigato.

  • NATALE
  • PASTICCERIA
  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 giardini molto belli da visitare per i ponti di primavera

Cura maniacale, specie rare, colorazioni stupefacenti in ogni periodo dell'anno.

LEGGI.
×