Buono, vario e gluten-free? Certo che sì: ecco la formula segreta di Elia 'alPapi'

Pubblicato il: 6 marzo 2019

Buono, vario e gluten-free? Certo che sì: ecco la formula segreta di Elia 'alPapi'

Elia Gianola è il frontman di una famiglia giovane, coraggiosa, con idee nuove e vivaci. Quelle idee di cui la ristorazione trevigiana ha davvero un gran bisogno. Così, dopo averlo costruito con le sue stesse mani, Elia ha inaugurato, pochi giorni fa a Quinto di Treviso, il nuovo locale della sua famiglia: alPapi, tutto attaccato.
Alla base di tutto, la voglia di offrire un servizio di ristorazione completo per intolleranti al glutine. Quindi pizza su focaccia, snack gluten-free, carne bianca, come ci spiega il buon Elia.

Elia, come mai il nome “alPapi?”
Due sono i motivi. Il primo era qualcosa che infondesse al cliente una sensazione di calore e affettuosità, trasformando la parola papà nel diminutivo vezzeggiativo “papi”…

E il secondo?
"alPapi" è l’acronimo dei nostri tre prodotti principali: alette, panini e pizza su focaccia.

Il vostro segreto, questo trittico. Ci spieghi perché?
Per quanto riguarda le alette ci affidiamo ad un allevamento di Padova, che produce espressamente per noi. Ci dedica una fascia della sua produzione per offrirci un prodotto esclusivo.

Alette diverse dal solito, insomma.
La particolarità è la pezzatura. Sono alette molto grosse, da 120-150 grammi l’una.

Ma il sapore va di pari passo con la dimensione?
Eh sì eh. Dando più tempo all’animale di crescere, la carne matura di più. In questo caso non è come per la botte piccola e il vino buono.

A proposito di vino… Da bere cosa mi proponi?
Abbiamo 3 referenze, un cabernet sauvignon, un prosecco DOCG e un DOC, di una cantina, “Vigne Matte”, relativamente giovane ma già premiata a livello mondiale. Poche referenze ma molto qualitative.

Ma immagino che il punto di forza siano le birre.
Beh, sì: abbiamo 5 birre senza glutine e 3 classiche, di 4 brand diversi: World Top, Super 8, Baladin e Monchshof.

Torniamo al cibo. Panini e pizze sono rimasti, giusto?
Intanto la nostra focaccia, che ci facciamo fare da un pasticceria molto rinomata di Castello di Godego: focaccia senza glutine, e la usiamo tanto per i panini che per le pizze.

Qualche ingrediente particolare?
Solo verdure fresche, insaccati o formaggi scelti, o materie prime e prodotti fatti in casa. Tanto per i panini quanto per le pizze.

  • CENA

scritto da:

Alvise Salice

Con lo pseudonimo di Kintor racconto da anni i miei intrattenimenti. Sport e hi-tech gli amori di gioventù; mentre oggi trovo che viaggiare alla ricerca di culture, gusti e sapori della terra sia la cosa più bella che c'è. O magari la seconda, via.

IN QUESTO ARTICOLO
×