Le migliori tartare di carne da ordinare nei ristoranti di Milano

Pubblicato il: 24 ottobre 2020

Le migliori tartare di carne da ordinare nei ristoranti di Milano

Dalla signature del Delicatessen alle 1000 varianti di Tartaré, ecco dove mangiare la carne raw in città

Al sangue, scottata, media cottura, ben cotta. Stiamo parlando della carne, uno degli ingredienti più amati della cucina italiana, presente nelle sue molteplici versioni (e razze) nella tradizione di ogni cucina regionale.

Ma uno dei piatti più amanti a livello internazionale non pervede alcun tipo di cottura: stiamo parlando della tartare. Piatto perfetto per chi vuole saziarsi senza sentirsi mai appesantito, la tartare è un piatto a base di carne cruda ed altri ingredienti impiegati per insaporirla. Ne esistono davvero innumerevoli varianti, tutte con in comune soltanto una cosa: la carne raw.

Ques'antica preparazione di originale asiatica, riscoperta poi dalla cucina francesca, che l'ha fatta propria, si è nel tempo diffusa in tutto il mondo. Oggi la tartare (forse ancor più diffusa nella versione di pesce) è presente in moltissimi dei menu menu dei ristoranti. Ma come sceglierla? E con tutta quest'offerta, dove trovarne una davvero buona a Milano? 

Niente paura, ecco di seguito un elenco di 7 indirizzi con alcune delle migliori tartare di Milano, davvero da leccarsi i baffi. 

Dall'eccellenza de La Griglia di Varrone a quella dai sopori autunnali di Delicatessen, dalla semplicità de Il Mannarino all'ampia scelta di Tiraboschi 6, non resta che scegliere quale provare.

Garibaldi - French tartare o degustazione?



Accanto a Corso Como, La Griglia di Varrone è l'indirizzo meneghino della carne per eccellenza. Il titolare Massimo Minutelli è alla costante ricerca di prelibatezza italiana e dal mondo e il menu lo dimostra. Davanti ad una scelta così ambia non resta che lasciarsi consigliare dal responsabile di sala Tony Melillo. Intrigante la proposta di crudi piemontesi, con carne proveniente da La Macelleria de La Granda. Spiccano la French tartare con i suoi condimenti, le Tre piccole tartare, la Tartare al guacamole e il più richiesto: il Gran Crudo, con una degustazione di dieci mini tartare di Fassona piemontese con i loro condimenti.

Porta Venezia - La tartare di montagna 

Il Delicatessen è un ristorante, molto amato in città, che propone una cucina dell'Alto Adige contemporanea. Tra canederli, trote, speck e selvaggina, non può mancare anche una proposta di tartare. Tra gli antipasti regna la semplicità che permette di assaporare la materia prima: la Tartara di manzo (100 grammi), con pane di farro tostato e burro. Per i veri estimatori del genere c'è anche la tartare in versione secondo piatto, da 200 grammi, che si può richiedere anche con guarnizione di finferli. Per un autentico taste montano.

Porta Romana - Di Scottona bavarese



A breve distanza da Porta Romana, Tiraboschi 6 è un intimo ristorante in cui è possibile accomodarsi per godersi del buon comfort food italiano, tra antipasti di carne e pesce, salumi, risotti, gnocchi, tagliate. La tartare è disponibile in una sezione a sé in molteplici golose varianti, di pesce sì, ma anche di Scottona bavarese. C'è quella classica e quella alla senape, quella all'arancia con pepe rosa e quella al cognac. Fino a quella tartufata, dai piacevoli sentori d'autunnali. Non resta che scegliere.

Risorgimento - 1000 e una tartare



Nomen omen: Tartaré è un ristorante chic con ampie vetrine su strada che invogliano ad accomodarsi in un ambiente garbato e al contempo familiare. La specialità? Sì, non vi è dubbio alcuno, come suggerisce l'insegna qui si possono trovare in carta tartare di ogni tipologia e forma. Quelle di mare spaziano dal pesce spada al gambero crudo, mentre quelle di carne sono tutte di Fassona piemontese DOP. Per la clientela vegetariana c'è la tartare Parmigiané, che richiama nel nome e nel sapore la classica Parmigiana. Ma torniamo al tema che ci sta tanto a cuore, ovvero la Fassona piemontese: da provare la Estaté, con la freschezza del datterino e della mozzarella di bufala, e la Pugliesé, con pomdoro secco, burrata d'Andria, polvere di tarallo e tanto altro.

Sempione - Piatto immancabile



Il Jazz Cafè, si sa, è uno dei templi del divertimento meneghino. Eppure, in uno spazio così ludico, ci si dedica all'enogastronomia, che proprio recentemente ha fatto un balzo in avanti con l'arrivo dello chef Matteo Ferrario. Così il menu copioso di ottime materie prime è diventato ancor più Mediterraneo e, tra gli antipasti, non rinuncia alla sua tartare. Freschissima e genuina, quella dello chef Ferrario è di Fassona piemontese DOP e viene servita, in una bella dose, con un'irresistibile crema di nocciole. L'ideale per introdurre un main course fatto sulla brace.

De Angeli - L'alternativa raw

E a proposito di Brace, non è possibile non pensare a Il Mannarino che, in breve tempo, ha aggiunto al ristorante di piazza De Angeli le location di via Tenca e via Fiamma. Qui si scelgono sostanziosi tagli di carne e una miriade di bombette direttamente dal bancone, per gustare poi ancora calde al tavolo. Chi ha voglia di un po' di freschezza senza rinunciare alla golosità può chiedere la sua tartare, 200 grammi di Fassona piemontese che, in una presentazione essenziale e ben condita, si sciolgono in bocca. 

Bocconi - Anche di cavallo



Il brand Sapori Solari ha da poco aperto La Pescheria di Sapori Solari, accanto a corso Sempione. Ma gli irriducibili della carne (ancor meglio se cruda) potranno trovare un indirizzo del cuore in Sapori Solari La Bisteccheria. Nel menu, tra salumi e bisteccone di ogni genere, trovano spazio la tartare equina e quella di Fassona piemontese DOC, in cui non manca il tocco di fantasia: viene servita infatti con una pellicola di Aperol e della maionese ai lamponi.  

In apertura: La Griglia di Varrone

  • RISTORANTE DI CARNE
  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Simone Zeni

Giornalista, online scrive di food e lifestyle per Fine Dining Lovers, Puntarella Rossa, 2night, Ristoranti e Wired. Su carta lo potete leggere su Artribune, Wu magazine, Club Milano, Pambianco Wine & Food, Cucina Naturale, GustoSano ed altre riviste. Per Riza ha pubblicato "Le combinazioni alimentari vincenti" e "La dieta dell'anguria".

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ma tu li conosci tutti gli 11 ristoranti Tre Stelle Michelin 2021?

Una cucina d'artista, celebrata in Italia e all'estero

LEGGI.
×