I nuovi trend alcolici del 2021

Pubblicato il 3 febbraio 2021 alle 07:12

I nuovi trend alcolici del 2021

Ricette a base di sapori speziati e amari e maggiore consapevolezza. Il Bacardi 2021 Cocktail Trends Report rivela quali sono state le nostre abitudini alcoliche l'anno passato e intravede quelle del 2021

Secondo l'ultima relazione sulle tendenze alcoliche redatta nel Bacardi 2021 Trends Report si è sempre più consapevoli sul consumo di sostanze alcoliche e si ha voglia di gusti nuovi: speziati e amari.

Bacardi Report: i nuovi trend alcolici del 2021

Arrivato alla seconda edizione, il sondaggio è stato effettuato con l'obiettivo di delineare meglio quelle che sono state le tendenze relative al consumo di super alcoolici degli italiani, alimentate dai cambiamenti culturali osservati l’anno scorso. Per redigerlo si è chiesta la collaborazione allo studio di consulenza londinese The Future Laboratory (TFL). Quali saranno i nuovi trend alcolici degli italiani nel 2021? 

1- Si beve a casa
Secondo lo studio di Bacardi Limited, la pandemia globale ha avuto un profondo impatto sull'industria delle bevande e anche sulle abitudini delle persone, costrette in casa per tanto tempo. Ha indubbiamente accelerato una certa "cultura della convenienza a casa" e ha sviluppato in modo repentino il settore dell'e-commerce che permette, in qualsiasi momento, di ricevere a casa l'alcolico giusto in poco tempo. Per questo sempre più persone si sono cimentate bartender-in-erba e si sono cimentate per la prima volta nella realizzazione di cocktail a casa. Inoltre sono nati trend del tutto nuovi: dall'off-trade ai ready-to-drink (RTD), alle lattine e buste con i cocktail da "versare" direttamente a casa alle tante nuove app per il delivery delle bevande.  Secondo la ricerca quasi il 30% dei consumatori afferma di voler acquistare cocktail RTD o liquori in scatola e miscelatori. 

2- La rivoluzione del gusto: lo si vuole speziato e amaro 
Quando le restrizioni di Covid-19 si attenueranno e la vita sociale riprenderà, cercheremo   piacere, nostalgia ed evasione spostando l'attenzione verso il piacere. Ecco quanto si apprende dal report Bacardi 2021. Dopo un anno passato perlopiù in sala, cercheremo più la qualità che la quantità anche per festeggiare, si spera, dopo un anno tanto difficile.  Per quanto riguarda il gusto, l'attenzione si sposterà verso l'estremo: avremo il desiderio di provare emozioni forti e mai provate prima. Le nostre esperienze sensoriali spaziano dal calore sorprendente del peperoncino al super-dolce, acido, amaro. Andranno di moda anche i profili aromatici affumicati. 

3 - Un nuovo concept di bar
Il lockdown ci ha permesso di acquisire nuove conoscenze di mixology. Dopo la pandemia, i consumatori armati di nuove conoscenze e apprezzamenti per liquori e cocktail alimenteranno un rinnovamento importante del concept di bar che proporrà offerte sempre più personalizzate. Gli intervistati al Nielsen CGA On-Premise Survey concordano, prevedendo che molte delle soluzioni creative sviluppate nel 2020 (come cocktail-to-go, consegna di cocktail e kit pronti e ed escalation dell'e-commerce) resisteranno quando le restrizioni si attenueranno. Il mondo digitale delle app e dei social affiancherà quello degli spazi fisici offrendo opzioni settimanali modificabili in base ai livelli delle scorte e offerte speciali di bevande, nonché lezioni virtuali, degustazioni e aperitivi, anche virtuali. C'è più apertura anche verso le novità. 
Secondo il Bacardi Holiday Survey 2020, questa nuova mentalità dei consumatori è già esistente. Il 20% dei clienti ora desidera assaggiare bevande che non avrebbe mai provato prima del 2020. Questo atteggiamento vedrà sempre più consumatori desiderosi di sperimentare nuovi sapori mentre si riprendono i loro luoghi del cuore che, probabilmente, saranno radicalmente cambiati. Al loro interno il digitale sarà sempre più presente: si ordinerà tramite app e, probabilmente, si potrà anche pagare diretamente da lì. 

4 - Un consumo più consapevole
Il mercato senza e a basso contenuto di alcol non mostra segni di rallentamento nel 2021. Non solo aumentano le persone che desiderano non bere alcool ma anche quelli che, a seconda della situazione, decidono di berne meno e in modo più responsabile. Il nuovo trend dei cocktail analcolici è il più seguito dai barman oggi. 

Le classifiche del Bacardi Global Brand Ambassador Survey 2020

Il report Bacardi Global Brand Ambassador Survey 2020 riporta: 

- la classifica degli spirits più consumati nel 2020: 
5) e 4) 38% Bitter Liqueurs / Amaro Liqueurs e 38% Vermouth
3) 45% Tequila
2) 46% Mezcal 
1) 51% gin

- gli 11 ingredienti più popolari per i cocktail del 2020: 
11) 22% tè
10) 23% fermentati (birra, sidro, ale)
9) 26% acqua di cocco
8) 27% bitters aromatici
7) 30% erbe aromatiche 
6) 30% frutta fresca/bacche
5) 31% soda
4) 33% tonica
3) 38% caffè 
2) 43% ingredienti di recupero (zero-waste) 
1) 43% fermentati come kombucha e Kefir

- I cocktail più popolari a livello globale 
10) cocktail Vermouth 23%
9) Old fashioned  23%
8) Espresso Martini 26%
7) Whiskey Highball 29%
6) Non-alcoholic cocktails 31%
5) Gin & Tonic (and Twists) 31%
4) Cocktail classici rivisitati 39%
3) Negroni 41%
2) Other Spritzes 45%
1) Low- Abv cocktail (a basso contenuto di alcool) 47%

Photo by Dylan Gillis on Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Poke e cheeseburger al top del delivery durante gli eventi sportivi

I piatti più ordinati dagli italiani durante i Campionati del mondo di sci alpino a Cortina? Poke e cheeseburger!

LEGGI.
×