Pochi ma buonissimi: dove ordinare cocktail a domicilio a Mestre e dintorni

Pubblicato il 4 febbraio 2021

Pochi ma buonissimi: dove ordinare cocktail a domicilio a Mestre e dintorni

Dico a te, bartender casalingo improvvisato: rinchiudi il gin "primo prezzo" che hai appena acquistato nello stipetto più remoto della tua cucina, svuota la bottiglia in plastica da 2 litri di gazzosa nel wc (lo sai che l'hai presa al posto della tonica!) e reprimi i tuoi istinti di prode mixologist nell'angolo più remoto dell'inconscio.

Il cocktail si beve solo se è buonissimo, cioè miscelato da mani esperte con prodotti di qualità. Altrimenti ti conviene stappare una bottiglia di vino o aprire una lattina di birra.

A questo proposito ti avviso che anche Mestre ha i suoi "pusher" di cocktail-fatti-come-si-deve pronti a recapitarti la merce direttamente sull'uscio di casa. Non hai più scuse: togli lo shaker dal carrello di Amazon, a meno che tu non abbia intenzioni davvero serie e approfitta a mani basse del cocktail delivery.

The box is on the table

DiningRoom Marghera ti rifornisce di una scorta di cocktail che non ti saresti mai nemmeno sognato di chiedere. I cocktail sono confezionati sottovuoto e vengono recapitati all'interno di una box smaltata che entrerà a far parte del tuo arredamento. Americano, Negroni, Cosmopolitan, Moscow Mule e Bloody Mary in doppia dose con ghiaccio, bastoncini per mescolare e guarnizioni.
DiningRoom. Via Fratelli Bandiera, 22 - Marghera (VE). Tel: 0415383210

Cocktail da pazzi!

Deliziose bottigliette in vetro con etichetta brandizzata, garnish e ghiaccio sono pronte per intraprendere il piccolo viaggio che le porterà a casa tua. Le bottiglie del desiderio contengono classici come l'Old Fashioned e stuzzicanti novità come Laphroaig Sour e Japanese Ice Tea. Il bello è che a proporli non è nemmeno un cocktail bar tout court. D'altronde qui sono tutti un po' matti (ma buoni!).
Cà di Màt. Via Olivi, 38 - Mestre (Ve). tel: 3494594160

Cocktail, cena, bollicine

L'intera esperienza della cena al ristorante è racchiusa nel delivery menù di Caffè Concerto. Un defilè di piatti d'alta classe, dal crudo di crostacei al filetto all'Amarone, senza dimenticare i dolci, anche in versione alcolica come testimoniano le Bolle di spiriti e liquori e gli sgroppini n.44 (con limone di Sorrento e vodka) e n°79 (con pera William e liquore al mandarino), coronato dalla possibilità di attingere dalla cantina e al cocktail bar. Bloody Mary, Cosmopolitan, Passion vodka sour e altri pre o after dinner.
Caffè Concerto. Via Passo San Boldo, 21 - Favaro Veneto (VE). Tel: 041634100

È sempre l'ora del mojito

C'è chi ordina il mojito solamente in estate e non beve altro da giugno a settembre. Io invece sono per il mojito tutto l'anno, da bere ogni tanto ma in quantità considerevoli (solo quando sono a casa, sicura che il massimo tragitto possibile è divano - bagno). Al Vapore confessa il suo amore per il cocktail a base di menta, zucchero di canna, rum bianco e succo di lime  facendone il solo cocktail del menù delivery e aggiungendo un tocco shabby molto in voga: il vaso in stile “Bormioli” come contenitore.
Al Vapore. Via Fratelli Bandiera, 8 - Mestre. Tel: 041930796

Se hai detto stop all'alcol (ma hai voglia di qualcosa di figo)

So per certo che se ti stai negando il piacere di un buon cocktail hai un valido motivo. Il locale giusto da contattare per un delivery di soft drink che non preveda solamente bibite in lattina è Brunch Republic. In lista: centrifughe, milkshake, smoothie, special latte (non solo matcha!), special coffee e gli iced tea infusion in tante varianti: pesca, mango, melone e della casa: il "Brunch".
Brunch Republic. Viale Giuseppe Garibaldi, 8 - Mestre (VE). Tel: 041615298

Immagine di copertina di Suyeon Choi da Unsplash
Immagini nel testo dalle pagine Facebook dei locali corrispondenti

  • BERE BENE
  • GOURMET IN PANTOFOLE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Ma cosa cercano gli italiani nella pizza?

Alla domanda delle domande risponde l’indagine Doxa per Eataly.

LEGGI.
×