Voglia d'estate: i migliori ristoranti del litorale romano da provare pre o post-passeggiata

Pubblicato il: 6 maggio 2019

Voglia d'estate: i migliori ristoranti del litorale romano da provare pre o post-passeggiata

Sole, pesce e una fresca bottiglia di bianco da sorseggiare respirando il mare: ecco i ristoranti del litorale romano dove mangiare nei giorni di (tarda) primavera

La primavera, con i suoi colori e i suoi profumi inconfondibili, ha finalmente preso il posto dei freddi e uggiosi mesi invernali. Con le giornate più lunghe e le maniche corte, torna la voglia di mare e - sopratutto - di gustose mangiate di pesce seguite da rilassanti passeggiate post pranzo (quelle che ti fanno sentire meno in colpa di aver collezionato portate su portate, per capirci). Il litorale romano, fatto di lunghe distese sabbiose e acque particolarmente pescose, è costellato di insegne per tutte le tasche ed esigenze, dalle trattorie storiche e veraci a raffinati indirizzi gourmet. Ostia, Anzio, Fregene, Fiumicino: questi sono i ristoranti da non perdere, dove il mare si vede con gli occhi e si assapora nei piatti.  

Quando il pesce povero regala emozioni

È facile fare un gran piatto quando in ballo ci sono spigole e aragoste; meno scontato è il risultato se si parla di pesce povero. Alessandro Capponi, nel suo Host Restaurant a Fiumicino, ha lanciato la sfida con una carta e vari menu degustazione che sono un inno ai prodotti più umili del mare ma non per questo meno interessanti, anzi. A dimostrare quanto ti ho appena detto ci pensano ricette come la Carbonara di mare - proposta come antipasto - o la Seppia con piselli e ‘nduja, un capolavoro di sapori e consistenze (dove la ‘nduja si presenta in polvere, mentre la seppia diventa una morbida e invitante tagliatella). A questo si aggiungono poi tante altre proposte tra crudi, primi, secondi e dolci spaziali.  
Host Restaurant - Piazza Gen. C. Alberto Dalla Chiesa - Fiumicino 

Stelle a Fiumicino

Rimanendo a Fiumicino, non posso non segnalare almeno altri tre ristoranti top - due dei quali vantano la prestigiosa stella Michelin. Sto parlando de Il Tino guidato da Daniele (Lele) Usai, al cui piano inferiore si trova anche la versione pop QuarantunoDodici con piatti più semplici ma sempre eccezionali e di Pascucci al Porticciolo, regno di Gianfranco Pascucci e della sua cucina strabiliante. Terzo nome della lista è L'Osteria dell'Orologio dove lo chef patron Marco Claroni coniuga la propria creatività con gli ingredienti di una gastronomia tradizionale e mediterranea. Difficile decretare il migliore: nel dubbio, provali tutti.
- Il Tino - Via Monte Cadria, 127 - Fiumicino 
- QuarantunoDodici - Via Monte Cadria, 127 - Fiumicino 
- Pascucci al Porticciolo - Viale Traiano, 85 - Fiumicino 
- L'Osteria dell'Orologio - Via Di Torre Clementina, 114 - Fiumicino 

Il pesce a Fregene

Ritrovo balneare movimentato da serate e aperitivi, Fregene è una località che raramente lascia delusi dal punto di vista ristorativo. Certo, bisogna conoscere gli indirizzi giusti per scongiurare il rischio di cifre salate e pasti opinabili ma il pesce è (quasi) sempre fresco e di qualità. Un buon compromesso tra prezzi e ottima materia prima è il ristorante La Baia, davvero consigliato per rilassarsi sulla spiaggia a pochi passi dal mare, deliziati da pietanze sincere e di sostanza. Notevoli gli antipasti, la frittura e l'intramontabile spaghetto alle vongole.
Ristorante La Baia - Via Silvi Marina, 1 - Fregene

The Best of Ostia

È domenica, il sole è alto e il cielo è terso. Per un romano c'è solo una cosa da fare: pranzetto a Ostia. Il lungomare infatti, così come il centro e le stradine interne, sono un concentrato di lidi e ristoranti ma quali di questi meritano veramente il prezzo del biglietto (o del conto, in questo caso)? Le risposte sono molteplici e tutte valide: i miei preferiti sono Molo Diciassette se vuoi qualcosa di più ricercato in vista, magari, di un'occasione speciale o Povero Pesce se ami un'offerta più casareccia. 
- Molo Diciassette - Riviera Vittorio Mallozzi, 44 - Anzio 
- Povero Pesce - Lungomare Paolo Toscanelli, 120 - Anzio 

Anzio squisita

Se hai voglia di allontanarti appena qualche chilometro di più, allora opta per una giornata ad Anzio, deliziosa cittadina di mare dove mangiare divinamente e passeggiare tra il porto e le vie limitrofe. Tanti sono i ristoranti degni di nota, in primis: Da Romolo al Porto, Alceste al Buon Gusto, Il Turcotto e La Lampara da Gino, quest'ultima un po' più decentrata ma ugualmente straconsigliata.
- Da Romolo al Porto - Via Porto Innocenziano, 19 - Anzio 
- Alceste Al Buon Gusto - Piazzale S. Antonio, 6 - Anzio 
- Il Turcotto - Riviera Vittorio Mallozzi, 44 - Anzio
- La Lampara da Gino - Via Ardeatina, 158 - Anzio 



Foto credits: Facebook
Foto di copertina: Pagina Facebook Da Alceste Al Buon Gusto

Vuoi conoscere le novità sui ristoranti di Roma e dintorni? Iscriviti alla newsletter
  

 

  • MANGIARE ALL'APERTO
  • TENDENZE FOODIES
  • EAT&DRINK

scritto da:

Irene De Rossi

Sono una giornalista nata e cresciuta a Roma, città che, da brava romana, amo incondizionatamente senza se e senza ma. Una laurea, un master e due vere grandi passioni: l'arte contemporanea e il cibo in (quasi) ogni sua forma e consistenza. Adoro andare a caccia di novità e diffido da chiunque non apprezzi il vino, il sushi e il cioccolato.

POTREBBE INTERESSARTI:

Te lo racconto io lo yoga. Wanderlust 108, ovvero come ho trovato la mia dimensione, divertendomi

L’unico Mindful Triathlon al Mondo. Cinque chilometri da percorrere correndo o camminando, una sessione di yoga e una di meditazione guidata.

LEGGI.
×