I piatti particolari che devi proprio provare se passi per Verona

Pubblicato il 14 maggio 2023

I piatti particolari che devi proprio provare se passi per Verona

Quando la frase “andiamo a bere o mangiare qualcosa” ti evoca sempre gli stessi posti o le stesse facce, forse è il caso di cambiare orizzonti e di andare alla ricerca di qualcosa di nuovo, capace di stimolare la tua voglia di uscire di casa. Fortunatamente, la città di Verona e la sua provincia sono piene di proposte culinarie interessanti. Soprattutto non mancano locali originali capaci di proporre un pò di novità e non le solite tre cose in croce. Stai cercando qualche suggerimento per dare una svolta alla tua monotonia? Seguimi in questo viaggio e aggiungi un pò di colore alla tavolozza delle tue serate opache.

Il piatto d'ispirazione romana


Cacio e pepe è un piatto romano nato tra i pascoli durante la transumanza. Nelle bisacce dei pastori non mancavano mai pepe, pecorino e spaghetti secchi, per dare energia dopo tanto cammino. Poi questa ricetta si diffuse rapidamente anche nelle osterie, perché scatenava una sete feroce, aumentando le vendite di vino. A Verona c’è un giovane chef che ha saputo rivoluzionare questo piatto e prepara una Cacio e Caffè spettacolare. Ebbene sì hai letto correttamente, alla Locanda Ristori in pieno centro, vicino all’omonimo Teatro, Marco Biasi non solo fa la pasta fatta in casa, ma aggiunge anche le varianti del caffè al posto del pepe, pancia di vitello cotta a fuoco lento e poi arrostita. Questi ingredienti non solo rendono la pasta più leggera e meno piccante, ma aggiungono delle note più profumate rispetto alla classica ricetta, perchè si sfrutta l’aroma del caffè. Se non sai cosa abbinare poi, affidati al sommelier. Qui si bevono solo vini di nicchia e grandi eccellenze. Segnati l’indirizzo assolutamente.
Locanda Ristori, vicolo Valle, 1, 37122 Verona (Vr). Telefono: 3314663865

Il piatto di Vinappeso


La Trattoria Pane Vino è un locale storico del centro di Verona tra piazza delle Erbe il Duomo. Qui si assaporano piatti tipici della tradizione veronese, rivisitati dallo chef. Se sei alla ricerca di un’esperienza del gusto questo locale potrebbe fare al caso tuo. Ti suggerisco di iniziare con gli arancini di riso al vino Amarone, ripieni di Monte Veronese con salsa di cipolla e panna. Oppure prova il tagliere di salumi della tradizione con Vinappeso, taglio di culatello all’Amarone e Recioto. La particolarità di questi salumi? Vengono legati uno ad uno come si faceva un tempo e poi affinati nel vino per almeno tre mesi senza conservanti. Questi prodotti arrivano tutti dal Vigneto dei Salumi, un salumificio a conduzione familiare della zona della Valpolicella. Devo aggiungere altro?
Trattoria Pane e Vino via Garibaldi, 16/a 37121 Verona (Vr). Telefono: 0458008261

Il piatto local


In pochissimi sanno che dove oggi si trova l’Osteria al Duca, un tempo ci fosse la casa di Romeo. Tralasciando gli intrighi amorosi, io questo posto lo frequento soprattutto per le mangiate in compagnia e la sua atmosfera festaiola. Pochi posti dentro e praticamente inesistenti quelli fuori, si pranza e si cena su due turni perchè dire che il locale è piccolo sarebbe riduttivo. Si mangia molto bene, si assaporano piatti veronesi di un tempo e si beve del buon vino, sia in bottiglia che alla mescita. Trovi pastisada de caval, polpettine di puledro, pasta fatta in casa con ragù d’asino e anche le lumache trifolate con polenta. Del resto il Veneto si sa che non sia famoso per la sua cucina light. Si può optare anche per il menù, scegliendo un primo e un secondo oppure quello che ti pare alla carta. Ti consiglio di finire con il salame di cioccolato e chiedere un bicchierino di grappa o limoncello, fidati è roba buona.
Osteria al Duca, via Arche Scaligere, 2 - 37121 Verona (Vr). Telefono: 045594474

Il piatto divino


In zona Corso Milano c’è un locale che forse passa un pò in sordina dall’esterno, ma una volta entrati non lo si dimentica più. Si resta sempre piacevolmente sorpresi quando si pranza o si cena da Alberto Damoli, il proprietario e giovane chef dell’Osteria Ripasso. L’ambiente è raffinato, si bevono vini di nicchia e quelli provenienti di cantine d’eccellenza, sia italiane che estere. Tutto si abbina al vino e il menù segue sempre le stagioni. Trovi piatti della tradizione o grandi classici, ma in chiave gourmet con qualche particolarità. Ti consiglio assolutamente di andare a provare un piatto che difficilmente trovi da altre parti: l’asado di manzo stufato al Valpolicella Ripasso con purè di sedano rapa. Prima si rosolano in padella gli ingredienti e poi vengono messi in forno per 10 ore a 130° con il Ripasso. Si riduce il sugo e la carne è servita con purè di patate, sedano rapa a pezzi, latte e burro. È quasi un peccato mangiarlo, ma una volta provato ne vorresti una porzione da portare a casa.
Osteria Ripasso, via Umbria, 1/B, 37138 Verona (Vr). Telefono: 0452523493

Un piatto asiatico


La prima volta che ho assaggiato i Ramen, definiti  maldestramente spaghetti cinesi bolliti nel brodo, ero in una bettola a New York e poi non gli ho mai più trovati così buoni. Finché non sono capitata da Den Ramen in via Trezza. Li preparano solo il sabato, quindi prenota perchè è un posto gettonato. Si tratta di un’esperienza, un Pop Up restaurant come direbbero a Manhattan, letteralmente ristorante ‘animato’, nel senso che prende vita inaspettatamente invadendo Zazie. Di giorno ci si accomoda per una caffè, studiare o leggere un libro e nel weekend per godersi i loro Ramen con verdure preparati sul momento. Il menù propone piatti vegetariani, vegani e ovviamente i Ramen, insomma pochi dubbi ma tanta qualità. Per concludere la tua cena prova i loro dolcetti giapponesi sempre diversi e particolari. Trovi i mochi, in versione classica o gelato, giusto per finire senza uscire troppo appesantiti.
Den Ramen, via Gaetano Trezza 1A, 37129 Verona, (Vr). Telefono: 331 135 6447

Il piatto argentino


Si sa che se vuoi mangiare un ottimo taglio di carne, devi puntare su un ristorante argentino. Nel quartiere di Borgo Venezia c’è un posto che non passa inosservato. Da quando ho provato Lomitos, gli altri panini non hanno quasi più senso nella mia vita. Locale dall’atmosfera super easy e rilassante, molto ben curato e vagamente anche un pò hiptster. Sulle pareti ci sono diversi vasi di fiori creati da vecchie bottiglie di gin e il pavimento invece ricorda i ristoranti tipici argentini. Non mancano nemmeno elementi di design in legno. Il mio piatto preferito è il Lomito completo, ovvero il panino tipico argentino con tenero filetto di Angus, lattuga, cipolla caramellata di Tropea, pomodoro e formaggio creato sul momento. Nel menù trovi anche empanadas di carne o vegetariane, hamburger di Wagyu, birre artigianali, gin e Vermuth argentino.
Lomitos Argentino, via Cesare Betteloni, 37A, 37131 Verona (Vr). Telefono: 0455865121

Il piatto tradizionale


I greci la cucinavano sulla brace e i romani la utilizzavano per preparare salsicce. Se in passato era un alimento consumato prettamente per la sopravvivenza, oggi la trippa è un piatto sempre più apprezzato anche sulle tavole di osterie e in locali d’eccellenza. Generalmente la si prepara in inverno. A Verona viene tagliata a strisce e poi cotta diverse ore nel pomodoro o nel brodo con tanto parmigiano. E’ il classico piatto di cui non vorresti sapere troppi dettagli, ma che dovresti aver provato per dire di conoscere realmene la cucina veneta. Tutte le settimane sia a pranzo che a cena al Ristorante Pizzeria La Cascina a pochi km di macchina dal centro di Verona, puoi assaggiare il piatto vincitore del premio: "La Tripa pi bona de San Valentin". Qui la cucinano secondo la tradizione, ma in più inseriscono un ingrediente segreto che gli ha resi i migliori a Verona. Vuoi sapere quale? Ti conviene andare a provare.
Ristorante Pizzeria La Cascina, via Festara Vecchia, 50, 37012 Bussolengo (Vr). Telefono: 0456717725

Un piatto di struzzo 

Il Ristorante alla Bassona, a pochi km da Verona si trova all'interno di una suggestiva casa coloniale dell' 800. Sotto la pergola, dove oggi si pranza e si cena un tempo si coltivava il gelso per l'allevamento del baco da seta. Qui si mangiano piatti tipici veneti. La conduzione è familiare e in cucina si seguono le ricette di nonna. La pasta viene fatta in casa, la carne la cucinano alla griglia e c'è una buona selezione di vino. Puoi acquistare anche il salame fatto in casa e uova di struzzo. Si mangiano, lasagnette, maccheroncini, pasta con ragù di coniglio e i bigoli, conditi con il sugo di carne di struzzo. La prima volta ero abbastanza titubante, oggi invece sono il mio guilty pleasure. Cucinano anche lo stracotto di musso (l’asino), e tagliate e coniglio. I dolci anche quelli li fanno loro e meritano sempre di essere ordinati.
Ristorante alla Bassona, via Elvira Miniscalchi, 37, 37139 Verona (Vr). Telefono: 3479202430

Foto copertina della pagina di Facebook di Den Ramen.
Foto interne tratte dalle pagine di FB dei rispettivi locali. 

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Nicole Rossignoli

Viaggio sempre, per passione, per lavoro e con la mente. Nel turismo da una una vita, magistrale in Promozione e Comunicazione Turistica, quasi sommelier, aspirante UNinfluencer. Assaggio, scrivo e promuovo mete di gusto e viaggi diVini. Annuso le pagine dei libri, mi perdo nei mercati, compro spezie, guardo le stelle, mi lascio spettinare dal vento e mando cartoline. Ho vissuto un po' di qua e un po' di là, ma poi torno sempre nella mia amata Verona. Adoro il gelato al pistacchio e non posso vivere senza caffè.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I cinque cocktail più sexy nella storia della mixology, a partire dal loro nome

Eh sì, ogni drink racconta una vicenda, una storia che il proprio nome incarna, chiarisce o suggerisce…

LEGGI.
×