La storia di Venezia passa per il mercato di Rialto: 8 locali se sei in zona

Pubblicato il 11 marzo 2022

La storia di Venezia passa per il mercato di Rialto: 8 locali se sei in zona

Sebbene non sia più come un tempo, il Ponte di Rialto è ancora il cuore della vita veneziana. La zona attorno al ponte è la più antica della città; la sua posizione è la più centrale di tutte, in mezzo al Canal Grande, e il suo profilo è forse il più conosciuto di tutta Venezia. Sul lato San Polo rispetto al ponte, il Mercato di Rialto testimonia ancora oggi la sua vocazione commerciale. E se alcuni dei toponimi come Beccarìa (da “bechèr”, macellaio) e Casarìa sono ormai solo antichi riferimenti a quello che si smerciava in quella particolare zona, il mercato della verdura e soprattutto del pesce sono ancora vivissimi, ancora un punto di riferimento della vita veneziana. L’area del mercato è geograficamente limitata e io ti consiglio 8 posti per un pasto, uno spuntino o un aperitivo, insomma, per qualsiasi momento della giornata nei pressi del mercato. E se non sono proprio al mercato, sono a due passi (o a due colpi di remo).

La colazione con il caffè dei Dogi


La giornata non può che partire dal Caffè del Doge. Nella bottega, a pochi passi dal mercato in una calle laterale alla ruga che porta a San Polo, hai la possibilità di gustare uno dei più caratteristici e storici caffè veneziani, dalla torrefazione che nasceva a Venezia (per poi spostarsi i terraferma) alla metà del Novecento. La caffetteria è ospitale e semplice ed è un tappa obbligatoria per qualsiasi amante del caffè. Prova una delle diverse miscele disponibili, dalle classiche a quelle stagionali, accompagnandola magari con un dolcetto veneziano. E poi magari ti verrà anche voglia di comprarti una delle moke esposte o come minimo un bel pacco di caffè.
Caffè del Doge. Calle dei Cinque 609, San Polo – Venezia. Tel. 0415227787

Un aperitivo in un’osteria storica per davvero


Ti sposti nella direzione che ti porta vicinissimo al mercato e in una calletta quasi “sconta” trovi il Do Spade. Le sue origini sono antichissime, secondo i documenti risalgono al 1488 e ci sono diverse storie da osteria (una riguarda anche un certo Casanova!) che le gravitano attorno. Con la classica botte all’esterno, la cantina è molto conosciuta ancora oggi ed è perfetta per un aperitivo prima di pranzo (ma anche prima di cena!), sorseggiando un ombra e mangiando una mozzarella in carrozza o una polpetta. L’interno è stretto, rustico e accogliente, e si ti prende bene puoi anche fermarti per il pranzo, perché la frittura mista è proprio tanta roba.
Cantina Do Spade. Calle de le Do Spade 859, San Polo – Venezia. Tel. 0415210583

Un pranzo street ma veneziano al 100%


Per un pranzo al volo ti raccomando WEnice, perché è nel cuore del quartiere del mercato, proprio accanto ai portici dove si posizionano le bancarelle. Ma anche perché è proprio dal mercato del pesce che prende la materia prima per preparare le sue pietanze. È una gastronomia dove puoi gustare tante specialità veneziane a base di pesce fresco, dalla lasagna di pesce alle seppie al nero, dalle capesante gratinate alla frittura di pesce, che è anche ottima da mangiare passeggiando o sedendosi sul vicinissimo Gran Canal.
WEnice. Calle de le Beccarie o Panateria 319, San Polo – Venezia.  Tel. 0418220298

Un dolce per merenda


Per un dolcetto dopo pranzo o per merenda qui la pasticceria di riferimento è Dolce Vita, a due passi dal mercato del pesce. Paste veneziane e più classiche, da prendere al volo o mangiare al banco, in un locale sobrio, rilassato e con il personale gentile. Nonostante la zona centralissima i prezzi sono buoni, e si dice che le frittelle siano imperdibili… se ancora ne trovi, visto che il carnevale è appena finito!
Dolce Vita Pasticceria. Ruga dei Spezieri 378, San Polo – Venezia. Tel. 041721360

Il cocktail con vista sul mercato (e su Venezia)


Lo sai che a Rialto puoi prendere la gondola anche senza prosciugarti il portafogli? Non sarà proprio la stessa cosa, ma da Rialto Mercato c’è il servizio di spola continua che ti fa attraversare il Canal Grande su una vecchia gondola pagando un euro o poco più. L’approdo dall’altra parte del canale è a Ca’ d’Oro, e il consiglio e di gustarsi un aperitivo sul terrazzo dell’Hotel Ca’ Sagredo, che sta proprio lì vicino. Sulla terrazza con vista panoramica puoi vedere il mercato del pesce da una prospettiva decisamente diversa, ma anche una bella fetta dei tetti di Venezia. L’ambiente è quello da scenetta romantica, ma quello che offre il bar nel concreto sono degli ottimi cocktail, sia classici che rivisitati, anche analcolici, con la frutta che guarda caso proviene proprio dal mercato di cui ti sto parlando ormai da un po’.
Rooftop Terrace. Ca’ Sagredo Hotel. Campo Santa Sofia 4198/4199, Cannaregio – Venezia. Tel. 0412413111

Un aperitivo tra sacro e profano


La cosa che adoro del Diavolo e l’Acquasanta è che quando ti bevi un’ombra di rosso in calle ti sembra di essere in una Venezia un po’ a parte. L’ambiente rustico, la calle particolarmente ombrosa con le travi di legno a vista, l’insegna e lo stesso nome suggestivo del locale ti portano in un’atmosfera quasi medievale, molto diversa dalla Venezia da cartolina. Detto ciò, il Diavolo è il posto perfetto per il classico aperitivo alla veneziana con vino e cicchetti, ma è anche l’osteria per la cena, con i tradizionali piatti lagunari ma in porzione bella abbondante. È uno di quei posti che piacciono e che ti consigliano i veneziani, quindi vacci.
Ostaria al Diavolo e l’Acquasanta. Calle de la Madonna 561, San Polo – Venezia. Tel. 0412770307

Una cena da aristocratico veneziano


Per la cena ti consiglio di tornare nel cuore del mercato, alle Poste Vecie. Un locale storico e tradizionale dove mangi venezianissimo e con pesce e verdure che provengono ovviamente dal mercato che sta lì a due metri. Il nome deriva dall’antica funzione di centro di smistamento della posta, ma già dal 1500 era diventato una trattoria. E infatti entri e respiri quelle atmosfere della storia della Serenissima, perché nelle bellissime sale ci sono tanti dipinti e affreschi tra i quali non puoi non notare quelli dei sette vizi capitali, ma anche i due camini che risalgono al Cinquecento. I piatti sono di prima qualità, dalla polenta con le schie alle moeche, passando per le grigliate di pesce, e hai anche la possibilità di gustarli nel giardino interno. Insomma, una cena da signori, o meglio, da antichi patrizi veneziani.
Antica Trattoria Poste Vecie. Campo delle Becarie 1608, San Polo – Venezia. Tel. 041721822

La notte a far festa fino a tardi


Il Campo Bella Vienna e quello dell’Erbaria sono oggi diventati uno dei cuori principali della vita notturna veneziana. Ci sono tantissimi baretti e ogni sera si riempie di giovani con il cocktail in mano, che ci si può bere anche seduti sul moletto in riva al Canal Grande a vedere il riflesso della luna sull’acqua. Uno dei principali è il Barcollo, all’angolo di Campo Bella Vienna, con ampio plateatico, personale giovane, musica alta, cocktail belli carichi e voglia di far casino fino a tardi.
Barcollo. Campo Cesare Battisti già della Bella Vienna 219, San Polo – Venezia. Tel. 0415338158

Foto dalle pagine social dei locali.
Foto di copertina di Annie Spratt su Unsplash.

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Damiano Fantuz

Amo la musica alternativa e trovo che negli anni Ottanta tutto fosse più bello. E amo Venezia e le sue osterie. Forse quello che mi piacerebbe di più sarebbe frequentare quelle stesse osterie, ma negli anni Ottanta

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

La classifica dei migliori resort in Italia, così per sentirsi già in vacanza

La Top 10 dei World's Best Awards di Travel + Leisure.

LEGGI.
×