Nella città piccola c'è il cibo buono: 10 motivi per farsi una cena a Conegliano (e dintorni)

Pubblicato il: 19 febbraio 2020

Nella città piccola c'è il cibo buono: 10 motivi per farsi una cena a Conegliano (e dintorni)

Avrei voluto sintetizzare così: a Conegliano c’è il prosecco. Mi hanno detto che sarei stata troppo sintetica, così ho fatto mente locale e sono anche andata in avanscoperta di qualche posticino che alle mie papille gustative ancora mancava. Visto che non conosco mezze misure (io dico “no, grazie” alle mezze porzioni o ai bicchieri mezzi pieni: riempi tutto), sono passata da un, seppur validissimo, motivo a dieci ragioni per cui dovresti uscire a cena nel coneglianese. Eccotele qui servite. 


A Conegliano

Perché oltre alla pizza c’è di più


Se tutti elogiano questa storica pizzeria, un motivo ci sarà. O sono tutti sciocchi, oppure un fondo di verità c’è. Eppure, a differenza di chi tappezza i muri con l'abusata parola "gourmet", Da Gennaro non si dà mai troppe arie. La pizza ha spessore fine ed è molto leggera, molto digeribile, per questo piace tanto anche ai giovani. Il menù ristorante offre una ricca scelta di piatti, dal giovedì sera anche di pesce. Altrettanto vasta la scelta di dolci, sempre home-made. Ma c'è di più. C'è l'ampio parcheggio, c'è la possibilità di mangiare in tanti senza sacrificare gli spazi vitali, c'è la terrazza che si affaccia sul Castello di Conegliano. Insomma, si mangia bene e si sta bene. 
Via A. Vital, 96 - Conegliano (TV) - 043 824 858

Perché il bistrot (figo) non manca


Non è un pub, fatto di club sandwich e snack, e non è un ristorante, con un menu di soli piatti di prima classe, ma è un bistrot, è in centro e unisce entrambe queste anime culinarie. Vuole avere un tono elegante, senza cadere nello spocchioso e, per fortuna, ci riesce. Si chiama Revolution Bistrot e, se sei uno stories-dipendente, probabilmente hai già visto i suoi piatti su Instagram e magari li hai anche già fotografati. Sono belli, perché anche l’occhio vuole la sua parte, ma sono anche buoni, altrimenti non avrebbero un posto in questa lista. Risottino con gli scampi, vieni a me. 
Via Padre Marco d'Aviano, 3 - Conegliano (TV) - 043 836 9323

Perché c’è Giorgio a spiegarti il menu (e il tiramisù)


Prima ancora di mangiare A Casa di Giorgio, avevo ascoltato molte storie su Ermanno, in arte Giorgio, il proprietario del ristorante. È proprio un personaggio: arriva al tuo tavolo, si siede accanto a te e comincia a raccontarti tutti i piatti del menu, armato di taccuino. Qualcuno mi sveli il segreto per arrivare alla sua età con la sua stessa grinta. So che il piatto forte sono le lumache gratinate, ma devo essere onesta e dirti che non le ho mai provate in prima persona, perché sono una pietanza che generalmente non mi piace, quindi fallo tu anche per me. Io scelgo sempre tra le altre specialità trevigiane e poi chiudo in bellezza con il tiramisù.
Via P. Caronelli, 5 - Conegliano (TV) - 043 833 6918

Perché l’all you can eat non è commerciale


Si trova in zona ospedale, ma stai tranquillo perché non corri il rischio di doverci andare se ceni da Yumi. Questo allo you can eat giapponese è decisamente uno dei migliori della zona. I suoi uramaki e i nigiri forse sono le prime cose da ordinare, ma menzione va fatta anche a udon e yakisoba, tempure e teppanyaki, e altri cibi ancora con nomi impronunciabili e poco noti; poco noti perché sono rari da incontrare nei menu degli all you can eat, spesso solo locali brutalmente commerciali. Ah, puoi pure ordinare un cocktail. 
Viale L. Spellanzon, 84 - Conegliano (TV) - 043 8184 2775


Nei dintorni

Perché nel pub c’è la musica live (e la partita)


Mio padre mi diceva sempre: “Studia, testona”, con tono scherzoso. Eppure, nonostante io abbia sempre studiato tanto, nessun libro mi ha mai insegnato che Inverness è la capitale della regione delle Highland, in Scozia, e che la cultura dei pub scozzesi prevede arredi in legno scuro, panchè in pelle, musica live e maxischermo per le partite. Ho imparato più storie sui clan, il tartan, le cornamuse e i castelli da Inverness Pub che a scuola. Qui mi sono pure fatta delle belle mangiate di hamburger, ho assaggiato una bella varietà di whisky e mi sono anche divertita. Forse sarebbe stato meglio dire: “Mangia, testona”.
Via Ungheresca Nord, 115 - Mareno di Piave (TV) - 043 830 070

Perché la tradizione si fa gourmet


L’Antica Hostaria dei Nobili è stata una delle mie ultime scoperte coneglianesi, non lo nego, e le mie papille gustative mi hanno notevolmente rimproverata per averla conosciuta così tardi. Si tratta di un’osteria, quindi per definizione di un posto ospitale e tendenzialmente spartano, che prepara i piatti delle care vecchie nonne con prodotti Km 0. Eppure, questa osteria si è data un tocco di tendenza, un tocco young per dirla all'inglese, e ha affiancato a fasioi e zizoe, gli gnocchi camomilla e la tartare con spuma di parmigiano. Niente male per una coppia di giovani ristoratori. 
Via Ziganella, 2 - Bibano (TV) - 349 612 4814

Perché c’è pure l’indiano


Non so ancora perché tutti gli incontri di yoga terminino sempre con il tipico saluto indiano, ma so che Namaste è un ristorante indiano molto economico del coneglianese, dove puoi anche assaggiare la birra dell’India. Che vuoi che ti dica? Ognuno ha le proprie conoscenze. Il naan è il tipico pane indiano che consiglio sempre, insieme ai chana masala, che volgarmente si possono definire ceci in salsa, e al biryani, una pietanza a base di riso, preparata con spezie, carne, pesce, uova o verdure. Per favore, non chiamarlo “riso basmati” perché sono due cose diverse. 
Viale Venezia, 60 - Conegliano (TV) - 043 8196 0439

Perché la vista è sui vigneti, versione chic


L’animo nobile che è in me si sprigiona da Ca’ del Poggio, un ristorante di pesce e un resort nel cuore delle colline del prosecco, tra Conegliano e Valdobbiadene, dove sei servito e riverito tra ampie vetrate con vista. Come puoi intuire, l’ambiente è elegante, ma comunque accogliente. Per farla breve, sei nel cuore del paradiso terreno. Per dirla in parole povere, mangi pesce in un posto figo, in collina, come un vero Signore (o Signorina).
Via dei Pascoli, 8 - San Pietro di Feletto (TV) - 043 848 6795

Perché la vista è sui vigneti, versione più easy


Alcune persone alla nobiltà preferiscono l’umiltà. In gergo culinario, ai ristoranti chic preferiscono le antiche osterie. Alla Sorte si trova in collina, con vista sui vigneti del prosecco. Forse è un po’ ricercata per essere un’osteria e gli impiattamenti sono più curati, ma l’intimità, l’ospitalità e la cucina le permettono di mantenere questo buon nome legato alla tradizione territoriale. C’è un tocco di magia nell’aria che mi mette sempre di buon umore, che mi rilassa.
Via Costa Alta, 68 - Conegliano (TV) - 043 824 128

Perché c'è l’agriturismo, quello vero


Camoi è un agriturismo vero perché è anche una società agricola; perché il prosecco che bevi è di sua produzione e perché il cibo è sempre buono ed economico. Mi piace perché rimane fedele alla propria cultura contadina, senza imporsi rinnovamenti in chiave contemporanea, che finirebbero solo con lo stravolgere la sua vera natura: rurale e amena. 
Via Cucco, 60 - Treviso (TV) - 043 884 0423


Foto di copertina di Nico Bhlr da UnSplash
Foto interne dalle pagine Facebook dei rispettivi locali

  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Una musica può fare (del bene). Aperol e Rockin’1000 per la Protezione Civile

​Una band di 1200 musicisti da tutto il mondo uniti virtualmente.

LEGGI.
×