I ristoranti per mangiare il tartufo a Firenze: il re del bosco protagonista in tavola

Pubblicato il 1 ottobre 2021

I ristoranti per mangiare il tartufo a Firenze: il re del bosco protagonista in tavola

È il momento dell’anno in cui a Firenze profumi e sapori del bosco arrivano sulle tavole di ristoranti e trattorie: sua maestà il tartufo è protagonista di piatti e addirittura menu a tema, spesso dall’antipasto al dolce. Dall’uovo al tegamino ai tagliolini che sono i piatti per eccellenza il re del bosco e dell’autunno approda anche sulla pizza gourmet e sulla carne senza sfigurare mai. Da sempre la fiera più importante si tiene ad Alba, ma in Toscana sono i tradizionali appuntamenti a San Miniato e a San Giovanni d’Asso a calamitare l’attenzione dei gourmet. Molti dei tartufi che riforniscono i ristoranti e le trattorie a Firenze provengono proprio dalle campagne pisane e senesi. Il territorio toscano si dimostra da sempre una terra ideale per il tartufo e vanta addirittura più di un primato. E’ passato alla storia nel 2007 il ritrovamento da record nei dintorni di Pisa: Cristiano Savini e suo padre Luciano, grazie al cane Rocco, trovarono un tartufo bianco gigante da 1,497 kg, battuto all’Asta Internazionale di Toscana di beneficenza. Tartufo da Guinness dei primati come fuori misura fu anche il prezzo che venne pagato, 330.000 dollari. Il più alto di sempre. Per gustare il tartufo a Firenze, però, è proprio il caso di dire che le dimensioni non contano. Grande o piccolo, bianco o nero è sempre una gioia per il palato. Ecco alcuni selezionati indirizzi dove mangiare il tartufo a Firenze.

Il tartufo con vista romantica sull'Arno

Una cena a base di tartufo con romantica vista sull'Arno. Poco distante dal centro storico di Firenze, all'interno della suggestiva Villa La Massa, il ristorante Il Verrocchio offre panorama mozzafiato e proposte gourmet per una serata tra amici, un'occasione speciale oppure semplicemente una cena raffinata. Il Verrocchio, aperto tutte le sere per cena, propone ricette tradizionali italiane e del territorio toscano, con un tocco contemporaneo e un taglio gourmet. Il tartufo non poteva mancare: ecco quindi un nuovo menu di quattro portate e una selezione esclusiva di piatti a base anche del pregiato bianco. Lo chef Stefano Ballarino lo propone sulla tartare, sul tagliolino e in alcune efficaci rivisitazioni. 
Villa La Massa - Via della Massa 24, Firenze - Candeli | Tel. 055 62611 

Il tartufo a due passi da Palazzo Vecchio

Le "buche" sono una tradizione tutta fiorentina: sono locali caratteristici molto diffusi nel centro. Buca Poldo ha il vantaggio di essere in una posizione strategica: a due passi da Palazzo Vecchio. E' una trattoria con  settant'anni di storia alle spalle e a conduzione familiare: a gestirla sono i fratelli Donatello e Luciano Genoese. Il menu del locale punta sui piatti tradizionali espressi con una carta dei vini toscana. Il tartufo è di casa, quando è stagione, tra ravioli di pasta all’uovo ripieni di funghi porcini, filetto alla Machiavelli con i porcini e trancio di vitella con pomodori ripieni di verdure.
Buca Poldo – Chiasso degli Armagnati, 2/R Firenze – Tel. 0552396578

Il tartufo in accoppiata alla ciccia

Trattoria Dall'Oste è il regno della ciccia: nei diversi locali presenti nel centro storico, in una vasta area che si estende tra via dei Cerchi e via Alamanni, un'intera sezione del menu è dedicata al tartufo. Antipasti, primi e secondi, c'è solo da chiedere: dal carpaccio di tartufo pere e lime, alla pasta salsiccia burrata e tartufo passando per la carbonara al tartufo e il filetto di chianina con funghi e tartufo. Un menu che sorprende per varietà e proposte originali e talvolta ardite.
Trattoria Dall'Oste - Via degli Alamanni 3-5/R e 29/R, via dei Cerchi 40/R, Firenze - Tel. 055212048

Il tartufo in via dei Serragli

In via dei Serragli si respira ancora l'atmosfera della Firenze di una volta: da Ginone è la classica trattoria a conduzione familiare. Ai fornelli per una proposta nel segno del rigore e del rispetto della tradizione troviamo il giovane chef Cristian Civale. I funghi e i tartufi non mancano mai in menu. Il re del bosco viene proposto in varie versioni: lo puoi trovare nella lasagna, con i tortelli mugellani con fonduta al taleggio e tartufo e in accoppiata con una bella tagliata di scottona maremmana da 180 grammi con tartufo di San Miniato. Così si tiene alta la bandiera della tradizione.
Da Ginone - Via dei Serragli 35/R Firenze - Tel. 055218758

Il tartufo per chi ama le favole

Non racconta favole questo locale in Borgo Santi Apostoli: il nome è un omaggio al personaggio di Pinocchio uscito dalla penna di Collodi. Il menu viene declinato nel segno della stagionalità e punta su prodotti locali. Da Mangiafoco il tartufo è una vera star sempre presente in menu. Un piacere da poter assaggiare a pranzo e a cena, proposto in diverse declinazioni senza timore di restare delusi.
Mangiafoco - Borgo Santi Apostoli 24-26/R, Firenze - Tel. 3351523034

Il tartufo dei fratelli Gori

La storica trattoria Da Burde dei fratelli Andrea e Paolo Gori punta da sempre sul bere e sul mangiare toscano. Carta dei vini e menu seguono il ciclo delle stagioni. In autunno sulle tavole dello storico esercizio di via Pistoiese il re del bosco non manca mai: il bianco e il nero li troviamo sui pici con aglione  ma anche sul classico uovo e sull’osso buco.  In abbinamento i vini della super cantina del locale. Un menu da gourmet da provare a pranzo o il venerdì in una delle serate del locale per chi partecipa a una delle tradizionali degustazioni. Volendo l'esperienza culinaria si può regalare acquistando una degustazione sull'e-shop della trattoria dove trovate anche le specialità al tartufo in barattolo.
Da Burde - Via Pistoiese 154, Firenze - Tel. 055317206

Il tartufo nei panini leggendari

Il nome Procacci a Firenze da sempre è legato a doppio filo al tartufo. Dal 1885 questa storica gastronomia e wine bar propone i panini tartufati più buoni della città. Non di solo pane vive l'uomo e quindi il tartufo lo ritroviamo pure sui tagliolini addirittura già aromatizzati, sulla tartare. Per una vera truffle experience c'è anche il miele al tartufo destinato al tagliere dei formaggi. Il locale in via Tornabuoni, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, propone le sue specialità da gourmet da abbinare con i vini di casa Antinori. I panini vengono venduti anche in versione da asporto e consegnati a domicilio.
Procacci 1885 - Via de' Tornabuoni, 64r 50123 Firenze - Tel. 055211656

Il tartufo con vista Ponte Vecchio

L'Osteria delle Tre Panche è un indirizzo sicuro a Firenze per chi apprezza un menu tutto dedicato al tartufo. La carta di questa trattoria di charme, ora in trasferta all'hotel Hermitage con tanto di vista su Ponte Vecchio, vede il re del bosco ospite fisso durante tutto l'anno. Vengono proposte le diverse varietà del re del bosco ma il bianco è da sempre il top per le buone forchette. Dal classico tegamino ai tagliolini ma anche sul risotto e sulla tagliata, una generosa grattata non si nega mai a nessun piatto e il successo è sempre assicurato.
Osteria delle Tre Panche presso Hotel Hermitage  - Vicolo Marzio 1, Firenze  - Tel. 055583724

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Procacci 1885

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Raffaella Galamini

Sono nata a Viterbo ma Firenze con i suoi tramonti mi ha conquistato: da 15 anni abito in riva all’Arno. Qui scrivo, mangio, corro e scopro posti nuovi, non rigorosamente in quest’ordine. Il mio passatempo preferito è consigliare agli amici un ristorante da provare a cena o cosa fare nel week-end.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​World Pasta Day: l’Italia si conferma leader a livello internazionale

In Italia si producono 3,9 milioni di tonnellate di pasta con una filiera che conta 120 imprese, oltre 10mila addetti e quasi 200mila aziende agricole italiane impegnate a fornire grano duro di altissima qualità.

LEGGI.
×