Sapore di mare, 5 ristopescherie di Roma dove fare il pieno di fosforo

Pubblicato il 7 maggio 2021

Sapore di mare, 5 ristopescherie di Roma dove fare il pieno di fosforo

Fritture, crudi, carpacci, frutti di mare, ma anche tanta fantasia e nuove idee. Ecco i posti di Roma dove mangiare un pesce clamoroso senza soffrire la mancanza del mare

Personalmente la cosa che mi è mancata di più durante questi mesi di zona rossa ed arancione è stata una mangiata di pesce come si deve. Per questo motivo ho passato al setaccio, durante questi mesi, la Capitale alla ricerca dei locali dove avrei festeggiato a dovere, al termine di questo incubo, questa voglia di mare a tavola che ogni giorno aumentava sempre di più. E, se da un lato qualche posticino già lo conoscevo, dall’altro ci sono state alcune graditissime scoperte. Tra le ristopescherie di Roma – questa forma nuova di locale dove si mescola la ristorazione alla vendita al dettaglio di pesce fresco e frutti di mare – ecco quelle che a mio avviso valgono la mangiata e la spesa (da portare a casa dopo), dove è la selezione della materia prima, accuratissima, a fare la differenza, e poi la manualità, la preparazione, che ha portato la cucina di mare a Roma, grazie a certi locali, ad un livello mai raggiunto prima. Non solo fritture e crudi, quindi, ma anche preparazioni particolari, metodi di conservazione, nuove idee e – perché no? – anche un lavoro di ricerca importante sugli abbinamenti enologici. Ecco allora le 5 ristopescherie di Roma dove fare il pieno di fosforo che non ti faranno soffrire la mancanza del mare in senso fisico.

A Portuense la macelleria di mare che rifà la storia della ristorazione

La passione e la fantasia, ma anche la voglia di mettersi in gioco. Queste le motivazioni che hanno portato l’imprenditore sardo Emanuele Smimmo e sua moglie Sonia ad aprire Il Pescatorio nel cuore del Portuense. Un locale dai due volti, ma dalle sorprese infinite. Da un lato la pescheria dove trovare il meglio del meglio dei tesori che regala il Tirreno, con un occhio particolare riservato alla selezione di ostriche, a mio avviso unica per qualità ed assortimento in città. E poi c’è il bistrot, dove troviamo la Macelleria di Mare, nata dall’iniziativa dello chef Mario De Cesare, che utilizza antiche tecniche orientali di conservazione del pesce. Il risultato è un’esaltazione della materia sotto nuovi aspetti. Facciamo qualche esempio? La porchetta o la mortadella di Ricciola, la salsiccia di tonno rosso (da provare in versione hot-dog). Ma poi anche carpacci con affumicature studiate nei minimi dettagli. Importante, infine, anche la carta dei vini, qui proposta nei minimi particolari per esaltare accostamenti e abbinamenti di sapori. Da tornarci e ritornarci all’infinito per scoprire ogni volta un sapore o un segreto in più.
Il Pescatorio, via Virginia Agnelli, 91/93 Roma Tel. 064494787

Al Tuscolano un aperitivo tra le onde della freschezza

La cosa più bella delle ristopescherie è che tu puoi vedere già appena entri la freschezza della materia prima esposta sui banconi. E’ ancora il caso al Tuscolano della storica ristopescheria Consoli, che si trova nell’omonimo viale. Capostipite della categoria, questo locale ancora oggi primeggia sotto molti punti di vista in zona Roma Sud per ciò che riguarda la cucina di mare. La materia prima proviene tutti i giorni dai porti di AnzioGaeta e di Terracina. Dal lato ristorante sono molte le specialità da provare, con un occhio di riguardo ai piatti di cucina romana “di mare” rivisitata, come nel caso della Cacio e Pepe di gambero o le seppie con i carciofi. Menzione speciale per l’aperitivo di mare, da consumare nel comodo dehor, con preparazioni espresse tra fritti, crudi e frutti di mare in abbinamento a calici di bianco, spritz e champagne.
Ristopescheria Consoli, Viale dei Consoli, 21 Roma – Tel. 0645423991

All’Appio Latino il re dei crudi

Per anni sono il mio fornitore ufficiale per quello che riguarda i crudi di mare per le occasioni speciali (Natale o cene importanti), perché effettivamente la qualità del pesce della Pescheria Bezziccheri è indiscutibilmente superiore alla media. Il mio consiglio, se devi fare la spesa, è provare scampi e mazzancolle fresche (quando ci sono) ed il carpaccio di pesce spada preparato da loro, una roba da infarto. Volendo puoi venire a mangiare comodamente qui in pescheria, con fritture, primi del giorno e vassoi di crudi a disposizione. Last but not least, da provare ci sono anche le conserve e i sottolii preparati direttamente da loro, che decisamente meritano la piccola spesa in più.
Pescheria Bezziccheri, via Tuscolana, 240 Roma – Tel. 067847633

La storia delle pescherie romane tra Pietralata e Nomentano

A Roma quando si parla di pescherie di qualità quello del Sor Duilio è sempre il primo nome che viene fuori. Due oggi le sedi aperte nella Capitale, quella storica nel quartiere popolare di Pietralata e la nuova, ormai aperta da diversi anni a via Agri al Nomentano. Famoso essenzialmente per gli astici e le sue aragoste, che vanno letteralmente a ruba nei periodi di festa a Roma. Oggi Sor Duilio presenta anche la possibilità di mangiare in loco le sue prelibatezze. Il menu ristorante, infatti, prevede tanti piatti sfiziosi e invitanti, dove la stagionalità conta tantissimo. Un occhio di riguardo, a mio avviso, bisogna riservarlo ai primi piatti dove spiccano proposte davvero interessanti, qualche esempio? Trofie con gallinella, melanzane e salicornia o gli gnocchetti con totanetti locali.
Sor Duilio, sede Pietralata: via delle Cave di Pietralata, 44  - tel. 0641787439; sede Nomentano: via Agri, 9 – tel. 0645651347

Le meraviglie del mare di Ponza tra San Giovanni e Barberini

Anche in questo caso una doppia sede ma qualità – altissima – unica. E’ il caso della Pesceria, un’altra new entry nel campo della ristorazione di mare a Roma. Anche in questo caso la formula è il doppio canale pescheria al dettaglio e ristorazione. La materia prima fa una differenza pazzesca, poiché il loro pesce arriva quotidianamente e direttamente dai pescherecci di Ponza e Terracina. Per ciò che riguarda piatti e preparazioni al momento, causa restrizioni covid, non c’è la possibilità di mangiare in loco, ma di ordinare un ottimo ed efficientissimo delivery quello sì, domenica compresa. Da non perdere qui, quando è stagione, sono i ricci di mare, di una freschezza unica, e poi gli astici e le aragoste. Ovviamente a domicilio, oltre ai piatti del ristorante, ti portano anche la spesa, che puoi ordinare comodamente al telefono.
La Pesceria, sede Re di Roma: Via Appia Nuova, 234 – Tel. 0677072051; sede Barberini, Via di S. Nicola da Tolentino, 23 – tel. 0642903789

Foto di copertina dalla pagina Facebook de La Pescheria Re di Roma

  • TENDENZE FOODIES
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Se il Covid cambia anche le abitudini alimentari. E la pasta diventa il piatto più cucinato a cena

La pasta è la pasta; e si conferma protagonista indiscussa della tavola: per 4 italiani su 10 è l’alimento più cucinato nell’ultimo anno ed è anche regina del pasto serale in compagnia.

LEGGI.
×