50 Top Pizza: nel 2021 è in Francia la migliore pizzeria d’Europa (ma le pizzerie italiane sono escluse dalla competizione)

Pubblicato il 4 agosto 2021 alle 06:34

50 Top Pizza: nel 2021 è in Francia la migliore pizzeria d’Europa (ma le pizzerie italiane sono escluse dalla competizione)

Nell'estate è stata presentata la classifica delle migliori pizze del Vecchio Continente

Il 29 luglio è stata presentata la lista di 50 Top Pizza Europe 2021. La selezione comprende le migliori pizzerie d’Europa di 50 Top Pizza: guida online ideata da Barbara GuerraAlbert Sapere e dal giornalista Luciano Pignataro (in partnership con S.Pellegrino e Acqua Panna). L’evento, presentato da Federico Quaranta, è stato trasmesso per il secondo anno di fila in diretta streaming sui canali social di 50 Top Pizza, per via dell’emergenza sanitaria ancora in corso. Le pizzerie italiane non fanno parte di questo listing, dovranno aspettare la classifica mondiale dove abitualmente la fanno da padrone.

La classifica

Al vertice della classifica del Vecchio Continente si trova la parigina “Peppe Pizzeria” del maestro pizzaiolo Giuseppe Cutraro, che si aggiudica anche il Premio Speciale “Performance of the Year 2021 - Prosecco DOC Award” e si conferma migliore pizzeria di Francia. Al secondo posto “Via Toledo Enopizzeria” di Francesco Calò, locale di Vienna che si è contraddistinto sia come migliore pizzeria d'Austria, sia per la sua offerta di birre che gli ha permesso di ottenere il “Best Beer Service 2021 - Birrificio Fratelli Perrella Award”. In terza posizione Madrid con la Diavola de León dei "Fratelli Figurato" Riccardo e Vittorio Figurato, che vincono anche il “Pizza of the Year 2021 - Latteria Sorrentina Award”.

Questa classifica è frutto del lavoro annuale degli ispettori che collaborano a questo progetto. È stato esaminato un enorme numero di pizzerie dislocate in tutto il Continente rispettando sempre l’anonimato, sia in presenza che con servizio delivery, come da policy della guida. A essere giudicata è stata in primis la qualità dei prodotti, in secondo luogo l’attenzione nei confronti del cliente.

Il premio "Green Oven"

La novità nel 2021 è stata l’assegnazione del premio Forno Verde (Green Oven): destinato a chi dimostra di tenere in particolar modo alle corrette pratiche per la sostenibilità ambientale in pizzeria (rispetto per l’ambiente, lotta agli sprechi, impatto energetico, etc). I vincitori sono la “Bæst” di Copenaghen, la “Sartoria Panatieri” di Barcellona, e “Lilla Napoli” di Falkenberg.

Sono 28 i Paesi europei rappresentati in classifica: in prima linea con 5 insegne a testa Francia e Spagna; a quota 4 Germania e Inghilterra; con 3 Danimarca e Russia; con 2 Belgio, Finlandia e Svizzera; a seguire tutte le nazioni rimanenti con un locale a testa. "L'alto numero di Paesi rappresentati nel ranking - sottolineano Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere (i tre curatori del progetto 50 Top) - testimonia quanto ormai il concetto di pizza di qualità sia diffuso praticamente in ogni angolo del Vecchio Continente. La novità del Forno Verde per noi è di fondamentale importanza. Le pratiche ambientali corrette sono al centro di tutte le agende politiche del mondo.”.


Foto di copertina di 50 Top Pizza 

  • NOTIZIE
  • CLASSIFICHE
  • PIZZERIA

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

POTREBBE INTERESSARTI:

Come sarà la vendemmia? Poca ma buona e con un mercato in forte ripresa

26 milioni gli ettolitri già vendemmiati in Italia e i dati sono incoraggianti. La qualità, soprattutto, è ottima.

LEGGI.
×