Alla Trattoria Bertamè sotto al glicine, i piatti creativi ma sempre sensati sono una piacevole sorpresa di gusto

La Trattoria Bertamè non è solo un ristorante. Nasce dall’esperienza di Lorenzo Bertamè che dagli anni ’70 gestisce l’officina in via Lomonaco. Dai motori alla cucina, il passo può sembrare lungo ma è stato brevissimo. In tre anni Bertamè si è ritagliato il suo spazio, una clientela affezionata che Lorenzo ama “coccolare”, esattamente come fa quando gli affidano la propria auto. Prenotare una cena nel delizioso giardino in una sera d’estate non significa solo mangiare, ma vivere una vera e propria esperienza multisensoriale, dove l’occhio vuole la sua parte e il gusto viene soddisfatto da un servizio attento ed impeccabile, grazie allo staff che lavora in perfetta sintonia.

A cena sotto al glicine

L’ambiente è chic ma informale, in grado di mettere subito a proprio agio. Con la bella stagione mangiare sotto al glicine in giardino è d’obbligo. Il ristorante ospita fino a 50 coperti all’interno e altrettanto “en plein air”. In cucina i piatti nascono dalla passione di Lorenzo Bertamè che, dopo i primi tempi in sala, ha deciso di prendere la direzione della cucina diventando lo chef del ristorante. I piatti sono creativi ma sempre sensati, esaltano i prodotti DOP, senza smettere di inventarsi: si va dall’antipasto di tartare di ricciola su dadolata di avocado, al risotto bianco al trionfo di frutti di mare e ciliegini, per arrivare al salmone e zucchine “in tre consistenze e le sue sfiziosità”. Non mancano anche proposte di carne, come la tartare di manzo e uovo scomposto in cialda di grana o il mix di carnazza.

Tre menu a pranzo

A pranzo ci sono tre menu, adatti a soddisfare le esigenze di tutti i clienti. Easy (10 euro), Medium (13 euro) e Large (18 euro): con primo, secondo e contorno. I piatti cambiano ogni giorno, si può trovare una vellutata di ceci o una pasta alla contadina; un capocollo alla griglia o si può scegliere un filetto di maialino. L’artigianalità si ritrova nella pasta, pane e dolci che sono fatti in casa. La cucina parte da una base tradizionale ma non rinuncia a sperimentare con un tocco originale, sempre seguendo la passione che si finisce per assaporare nel piatto, come ingrediente che rende inconfondibile ogni proposta della cucina.

Be More, anche design prima di sedersi a tavola

Tutta via Lomonaco porta la firma di Lorenzo Bertamè: l’officina e il ristorante, ma non solo. Il legame con la via si rafforza con lo spazio Be More, un open space a pochi metri dall’officina che raccoglie, dal 2015, oggetti di design e opere di giovani artisti. Gli spazi si trasformano, diventando versatili: lo showroom ospita show cooking, eventi e programmi tv, ma anche matrimoni e feste private, diventando il prolungamento del ristorante. E viceversa.

Tutto in via Lomonaco

Per Lorenzo Bertamè fare business significa metterci la faccia, spendersi in prima persona. E lo si capisce iniziando a percorrere via Lomonaco: prima di mangiare si può lasciare la macchina o la moto a riparare o a fare la revisione nell’officina, con la certezza di poter contare sulla stessa passione e competenza che qui è più di una semplice garanzia.

Foto di Salvatore Pollara per Trattoria Bertamè Milano

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×