Bere bene al Lido di Venezia: alla scoperta dei cocktail bar più scialli e di quelli più esclusivi

Pubblicato il 8 agosto 2023

Bere bene al Lido di Venezia: alla scoperta dei cocktail bar più scialli e di quelli più esclusivi

Il Lido di Venezia è il luogo prediletto per il divertimento e il relax estivi. Di giorno, il suo mare vi culla e il suo sole vi bacia, mentre i fan in delirio vanno in cerca delle star del cinema. Di notte, i numerosi eventi rendono speciale e animano la vostra estate. Ce n’è per tutti i gusti: dai locali più stilosi a quelli più inclusivi, passando per quelli immersi nella natura incontaminata. Preparatevi e lasciatevi servire, i bar più invitanti del Lido vi aspettano.

L’eleganza su misura

Se si parla di cocktail bar del Lido, non si può non menzionare il Blue Drop. Il primo bar del Gran Viale è un punto fermo dell’estate veneziana per l’ampia proposta offerta sapientemente da Francesco e Roberto, i proprietari. Lo trovi appena sceso dal vaporetto, nel Gran Viale Santa Maria Elisabetta. Appena entrati percepirete la grande eleganza del Blue Drop Lounge, che richiama l’acqua con la predominanza del blu e il minimalismo delle sue superfici lucide. Accanto ai cocktail classici troviamo i signature, che seguono la ricerca della massima qualità come una missione (qui i brand commerciali sono banditi). Se ciò non dovesse bastare, vi verranno proposti dei cocktail su misura dei vostri gusti che vi calzeranno a pennello come un abito di sartoria. E la loro partecipazione alla cocktail week ne è la prova. Con più di cinquanta gin e una decina di vodka avrete l’imbarazzo della scelta per accompagnare con dell’ottimo crudo di mare.
Sempre al Lido, nel Lungomare Guglielmo Marconi, c'è anche il Blue Drop by the pool (in foto), dove puoi berti un cocktail a bordo piscina. Infine, quest'anno ha aperto il Blue Drop Lounge, alla Pagoda dello storico Hotel Excelsior, sempre nel lungomare, in collaborazione col Glamy bistrot. Qui oltre a bere, puoi pure mangiare, e a che livello!
Blue Drop, Gran Viale Santa Maria Elisabetta 2/D, Tel: 3662474071

Un cocktail bar per ogni occasione

Dall’esperienza di Bistrot55 e 9Bistrot nasce Bistrot de Mar, un cocktail bar che fa della versatilità il suo stile. Che si tratti di un pranzo rinfrescante, di un cocktail per l’aperitivo o di una cena intima, questo è il posto che fa per voi. La cucina ha una vasta offerta: dalle rivisitazioni della tradizione veneziana come il dentice mantecato con polenta fino alle pizze gourmet, passando per i fritti e i crudi di pesce. Rigorosamente con ingredienti sempre freschi e di qualità. Al tutto si aggiunge il bar con la terrazza, per un cocktail al profumo di mare.
Bistrot de Mar, Piazzale Bucintoro 1, Tel: 3314427772

Cocktail da star

Il Blue Bar è il fiore all’occhiello dell’Excelsior Venice Lido Resort. Da oltre un secolo accoglie i propri clienti con stile e professionalità, facendo di ognuno di loro una star. Il Blue Bar, infatti, è sempre stato amato dai divi del cinema e nel 1965 ha persino ospitato la Mostra. Potrete sorseggiare dei cocktail da favola sugli stessi divanetti su cui sedettero Greta Garbo e la contessa di Windsor, il tutto mentre il maestro suona Chopin al pianoforte. Nei giorni più caldi l’atmosfera da sogno si sposta all’esterno, dove potrete rinfrescarvi col vostro cocktail preferito comodamente a bordo piscina.
Blue Bar, Lungomare Guglielmo Marconi 41, Tel: 041 5260201

Per bere senza problemi

In zona Alberoni troviamo No Pasa Nada, un winebar cafè dall’aria informale. Qui troviamo la cucina della migliore tradizione veneziana, ma anche cocktail e degustazioni di vini. Insomma, il bello della semplicità: condividere il proprio tempo con gli affetti mentre la laguna più selvaggia fa da sfondo a questo locale in cui, come dice il nome stesso, i problemi restano fuori.
No Pasa Nada, Via Ca' Rossa 2, Tel: 041 7720658

Il divertimento sostenibile

Restiamo in zona Alberoni per Aquarius, uno stabilimento balneare di nuova realizzazione, senza barriere architettoniche. Qui abbondano le attività per il tempo libero come escursioni nella natura, tour in bicicletta e kite surf, tutto nel rispetto dell’ambiente. È persino possibile ordinare da bere direttamente dal vostro ombrellone per un relax totale, in modo da conservare le energie per i numerosi eventi notturni.
Aquarius, Strada nuova dei Bagni 26, Tel: 3454594191

Una spiaggia a quattro zampe

Il Pachuka Beach è la spiaggia più a nord del Lido di Venezia, vicinissima alla riserva naturale dei fraticelli e fratini. Sarà forse per questa vicinanza che il Pachuka resta tuttora l’unica spiaggia del Lido attrezzata per ospitare i cani (perdipiù senza supplementi per ciotole, lettini e docce). Al Pachuka potete trovare anche un bar ben fornito e piatti freschi a base di pesce o carne.
Pachuka Beach, Via Ing. Klinger 1, Tel: 041 770147

L’utopia in mezzo alla natura

Dalla parte opposta del Lido troviamo Macondo Alberoni, davanti all’Oasi del WWF. Non è semplice da raggiungere, ma ne vale la pena: troverete un coloratissimo chiosco immerso nella natura selvaggia. Come garantisce Andrea, il gestore, al Macondo non si trova nulla di industriale, ma solo prodotti freschi. Dunque, nessuna bibita gassata né cibo preconfezionato, siete avvisati. Proprio come l’omonimo villaggio nel capolavoro di Garcìa Marquez, il Macondo sembra una piccola oasi di utopia al riparo dalle brutture del mondo esterno.
Macondo Alberoni, Radice diga nord, Tel: 3274478556

Il bello della novità

La novità nel pieno centro del Lido di Venezia si chiama Terrazza M22. L’atmosfera è accogliente ed elegante, impreziosita dalla terrazza sul mare che è un gioiello. La cura nei dettagli la troverete non solo nell’ambiente, ma anche in cucina, con i loro piatti di crudo o fritto di pesce. Non vi resta che andarli a trovare.
Terrazza M22, Lungomare Guglielmo Marconi 22, Tel: 3452376054


Foto copertina: Blue Drop

  • BERE BENE

scritto da:

Antonio Carello

IN QUESTO ARTICOLO
  • Blue Drop

    Granviale Santa Maria Elisabetta 2/D, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×