Il pranzo della domenica come tradizione. Dove e come a Molfetta e dintorni

Pubblicato il: 2 agosto 2019

Il pranzo della domenica come tradizione. Dove e come a Molfetta e dintorni

Il pranzo della domenica come tradizione. Dove e come a Molfetta e dintorni.
Il pranzo della domenica è una di quelle consuetudini che si tramandano nel tempo, nonostante nuove mode e tendenze si affaccino sul mercato ed entrino a far parte del nostro modo di pensare e vivere.
I buoni sapori di una volta che fanno sentire a casa, che sanno di convivialità, di condivisione, di famiglia, anche se oggi più spesso allargata, non passano mai di moda.
La domenica è sinonimo di festa, di odori che si spargono per casa ed impregnano vicoli e centri storici, riportandoci indietro nel tempo, insieme ad antichi valori e sentimenti semplici che danno di buono e non sofisticato come i piatti della nonna.
Non è detto però che gli stessi odori, sapori ed atmosfera non si possa ritrovare fuori delle quattro mura domestiche presso locali, osterie e trattorie che ti facciano sentire come a casa, coccolato e circondato da un clima familiare mentre gusti i piatti della tradizione fra una chiacchiera e una risata.
Ed allora  ecco qualche suggerimento nel barese per godersi la giornata festiva, senza affaticarsi prima a cucinare e poi a mettere in ordine pentole e fornelli.

Cucina sincera come a casa

Trattoria Totò si trova  in pieno centro a Molfetta, presso Galleria Liborio Romano, una traversa di  Corso Umberto, una trattoria dall’ambiente raccolto e tranquillo, con arredamento simpatico ed originale, molto colorato che come entri mette allegria. Il cliente ha l’impressione di stare a casa grazie alla simpatia dello chef e alla sua affidabilità che conquista tutti. Il buffet completo richiama tutti i piatti della tradizione: dalle orecchiette al ragù al riso patate e cozze, dai peperoni al forno alla favetta e cicoria, tutti innaffiati con dell’ ottimo vino. La trattoria ha un menù fisso dall’ ottimo rapporto qualità prezzo ed ha appena festeggiato il suo quinto compleanno.
Trattoria Totò - Galleria Liborio Romano n° 8 Molfetta (Ba) 70056

Ospitalità fa rima con qualità

Il termine osteria di solito richiama un luogo “ povero” ma se ci riferiamo a 31.10 Osteria Lorusso, in via Alceo Dossena a Bisceglie, questa volta siamo fuori dai clichè. Francesco Lorusso, lo chef che gestisce il locale insieme alla sua famiglia, ha curato ogni dettaglio, dalla selezione delle materie prime all’ arredamento.
E’ infatti un luogo rivalutato secondo la linea dell’eccellenza del gusto, del calore,della semplicità e della straordinaria creatività perché Francesco, uscito dall’ Istituto Alberghiero di Molfetta è uno dei più promettenti cuochi sul territorio, vincitore di numerosi concorsi.
Il Locale profuma di luogo dell’ anima, ci si sente accolti, coccolati, come in famiglia. E proprio per mettere in pratica questa filosofia propone ai suoi clienti il menù a la “Biscegliese” con un ottimo rapporto qualità prezzo che ha per slogan: quando pensi che la tradizione non sia qualità… pensa in modo differente! relax- accoglienza- qualità”.
In tavola vengono portati un aperitivo passatempo, una selezione di otto antipasti a cura dello chef fra proposte di terra e di mare, un primo piatto a scelta, un secondo piatto centrale con mazzancolle, seppie e polpo o selezione di carne alla griglia, lo “sciacquetto” (infuso al limone e menta da bere) che non mancava mai a conclusione dei pranzi abbondanti della domenica.
Ogni piatto è curato nei minimi dettagli, come è curata l’accoglienza riservata ai clienti.
31.10 Osteria Lorusso- Ristorante e Trattoria Via Alceo Dossena n°8 Bisceglie 76011

Come a pranzo dalla nonna

Sempre più borgo turistico, Giovinazzo ha aggiunto una nuova location alla sua già variegata offerta ristorativa. In via Fossato sorge l’Osteria Scvnazz, e già il nome la dice tutta, richiamando origini e tradizioni. Una osteria che ti riporta indietro nel tempo, a casa delle nonne. Si ha proprio l’impressione di trovarsi intorno alla tavola della domenica con cugini, zii e nipoti. Massima cura alle materie prime utilizzate, sempre di altissimo livello, selezione accurata degli ingredienti, verdure tipiche stagionali ed il pescato del nostro territorio a km 0. L’osteria strizza quindi l’occhio ai piccoli produttori locali che sostiene aiutandoli nello sviluppo delle proprie attività.
 Scvnazz fa fare un salto indietro nel tempo privilegiando i sapori che furono , oggigiorno spesso dimenticati in quanto si privilegiano per mancanza di tempo surgelati e cibi precotti.  Sapori semplici e genuini, come la cucina delle nostre nonne come i cavatelli ai frutti di mare, le cicorie appena colte dall’ orto. Il menù è sempre vario  e le proposte rispettano la stagionalità degli ingredienti, in modo tale da creare una vera genuina cucina del teritorio e delle stagioni.
Osteria Svnazz via Fossato 52/52 Giovinazzo 70054

A pranzo nella piazzetta del centro storico

In via Macina, nel centro storico molfettese a due passi dal comune, dove prevale il bianco e le sue pietre antiche, sorge l’osteria Aggiungi un posto a tavola, che richiama il senso di convivialità e semplicità sia nella cucina che negli arredi.  Cibi semplici accompagnati da vini squisiti grazie alla professionalità del sommelier Valentino Faccitondo che cura la loro selezione.
Sia il locale di pietra viva e nuda che l’esterno nella piazzetta conferiscono quella atmosfera conviviale caratteristica di quando nei piccoli centri ci si conosceva tutti e ci si aggregava davanti alla tavola. Selezione di pesce e verdure servite anche nei tegamini di coccio caratteristici della cucina povera e contadina.  I piatti della tradizione rivisitati e presentati in chiave più moderna ed attuale, ma senza far venir meno il senso della accoglienza e condivisione.
Aggiungi un posto a tavola Osteria & Pizzeria Via Macina 61 70056 Molfetta
 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Paola Copertino

Amo mangiare e bere " bene", ma mi piace anche sperimentare. Sono infatti curiosa ed intraprendente come tutti i giornalisti che amano la propria professione. Adoro conoscere gente nuova, posti originali ed innovativi e sono affascinata dalle nuove tendenze, così come dalle storie che ci sono dietro i protagonisti e le location del gusto e del divertimento. Il cibo e il bere sono un'affascinante scoperta di saperi e sapori.

POTREBBE INTERESSARTI:

10 malghe e rifugi gourmet: mangiare bene, e tanto, in alta quota

Quando scatta quella pazza voglia di raclette, yogurt di malga con i frutti di bosco e vinello dolce.

LEGGI.
×