Dal ghetto al porto, dai vicoli alla Cattedrale: le trattorie e osterie di Trani che danno dipendenza

Pubblicato il 2 novembre 2021

Dal ghetto al porto, dai vicoli alla Cattedrale: le trattorie e osterie di Trani che danno dipendenza

La chiamano la Perla dell’Adriatico per la sua eleganza, per quel porto che sembra abbracciare il mare e per quell’immensa Cattedrale che domina con autorità la costa. Trani, oltre ad essere tutto questo, sa come conquistare i suoi avventori più o meno abituali. Per la gola.

Mangiare a Trani è un’esperienza che rapisce i nostri sensi, dalla vista fino al gusto, creando una vera e propria dipendenza. Qui non ci sono le solite stelle ad affollare il firmamento della ristorazione ma anche chef che sanno il fatto loro, in grado di appassionare anche i palati meno allenati.

Oggi vogliamo passeggiare tra le stradine dell’antico ghetto ebraico tranese, fare “una vasca” sul porto e a perderci tra i vicoli che conducono alla regina delle chiese di Puglia. Andiamo alla scoperta delle trattorie da non perdere di Trani.

Mangiare secondo Mimmo Di Leone

Mimmo Di Leone ha ridisegnato il concetto di trattoria trasformandola in un bistrot, un luogo in cui abbandonare tutte le certezze su un certo tipo di locale e dove serve solo lasciarsi trasportare in un viaggio con un autista d’eccezione, lo chef Mimmo.

Tra tagli di carne frollate a puntino e antipastini di terra del tutto innovativi, troveremo anche qualche accenno di cucina marinara che in un paese di mare, si sa, non può proprio mancare. No, non stiamo parlando della classica pepata di cozze, quella ce la possiamo scordare!
Da Bistrot 27 scopriremo una commistione piacevole tra terra e mare che proprio non ci aspettavamo e dei fuori menu che aspettano solo di essere assaggiati. Chiedendo consiglio allo chef potremo fare un’esperienza innovativa e indimenticabile con “vista Trani”.
Piazza Gradenigo n. 5 ( Piazza Sant’Agostino), Trani. T: 3880919300

Profumi e colori sulla tavola di Frangipane

Frangipane, proprio come quel candido fiore esotico che profuma di buono, è il nome dell’osteria a due passi dalla Cattedrale. Qui, dove sentirsi a casa è automatico, ci sono Sara e Ivan a tenerci compagnia con i loro piatti colorati e fioriti.
Da Osteria Frangipane puoi trovare tutto quello che la tradizione pugliese impone ma per fare la differenza si unisce una grande ricerca della materia prima sana, gustosa e, se possibile, a chilometro zero o poco più.
Qui potremo trovare un polpo servito non con la classica purea di patate ma con fave fritte, complici di un’unione con crema di burrata e olio affumicato ma non solo. È possibile assaggiare le prelibate bombette dei Fratelli Varvara, orgoglio pugliese.
Di ogni ingrediente si conosce bene il suo percorso e il personale di sala, attento e preparato, potrà illustrarcelo e ripercorrerlo insieme a noi. Sara e Ivan hanno definito questa filosofia come la migliore forma di rispetto per i clienti.
Via Maraldo da Trani, 5 - Trani. T: 3496972155

Orgogliosamente trattoria da sempre

Trani ha sempre puntato sulle trattorie e a dimostrarlo è la longevità di Fuori Porta che per il tranese DOC è una certezza da più di vent’anni. Tornato da qualche anno nel pieno centro città dopo aver lasciato la precedente location che forse era un po’ troppo “fuori porta”, si può cenare avendo come sfondo uno degli angoli più suggestivi della Trani recuperata, Piazza Sacra Regia Udienza.
A fare da padroni in trattoria ci sono i tipici antipasti di sottoli che sanno di Puglia, terrine di parmigiane e di riso patate e cozze, piatto controverso per molti ma che a tavola riscuote sempre un grande successo, proprio come una rockstar. Da non dimenticare la mostarda di peperoncino per coloro che amano una sapori spicy.
Fuori Porta sa come accontentare tutti e se non abbiamo voglia di lasciarci andare a tavola, allora possiamo fare un piccolo sgarro alla dieta con una pizza dal bordo sottile e croccante, da farcire secondo la fantasia del pizzaiolo.
Piazza Sacra Regia Udienza, 6  - Trani.  T:0883400013

Sentirsi a casa con Marì

Andare a mangiare in trattoria per sentirsi coccolati proprio come a casa è possibile, possiamo farlo da Marì dove l’accoglienza è di casa e la sorpresa è all’ordine del giorno. Qui troveremo una vera e propria famiglia pronta a soddisfare le nostre voglie di tradizione. Niente menu fisso ma solo ciò che la stagione e il mercato in quel momento possono offrire. Quindi la freschezza è sempre garantita.
Pranzare o cenare da Marì è una festa e si comincia, come di consueto, dagli antipastini tradizionali di pesce e di terra, per passare a primi o grigliate di carne che appassionano anche i turisti più affezionati a un gusto più delicato. Se vogliamo tornare un po’ bambini, però, non esitiamo a chiedere la “cotoletta della nonna” uno dei must have di Marì.
Qui sono benvenuti proprio tutti, anche vegetariani e celiaci che troveranno opportunità culinarie incontaminate e golose.
Via Ognissanti, 84 - Trani T: 3490765939

Trattoria si, però contemporanea

Il Pumo, uno dei simboli della Puglia, non poteva mancare a Trani e precisamente nel cuore del vecchio ghetto ebraico, luogo antico che nasconde una storia affascinante proprio a pochi passi da casa. Qui non si può solo parlare di trattoria ma di un concept del tutto diverso.
Da Il Pumo la tradizione incontra la visione gourmet che dona valore aggiunto proprio a ogni portata, dall’antipasto fino al dolce. Lasciamoci guidare dal personale di sala in un pranzo dai sapori sorprendenti e profumi inebrianti.
Da non perdere la degustazione di olio evo dei frantoi più prestigiosi di Puglia, i ravioli cacio e pepe che incontrano la sapidità delle cozze e, per un secondo indimenticabile, un polpo cotto con maestria da associare ai profumi della terra che solo lo chef saprà come esaltare. Non chiamatela solo trattoria.
Via La Giudea, 11 - Trani T: 08831985794

Riscoprirsi pugliesi a tavola

Manima è la Puglia experience che non possiamo assolutamente farci scappare se ci troviamo a Trani. Il locale nasce da un desiderio della famiglia Monterisi di essere molto di più, una squadra che sa prendersi cura degli altri facendo riscoprire il gusto del mangiar bene.
Dietro Manima si nasconde il piacere della sperimentazione con ingredienti semplici e dai sapori sinceri. Ecco come nasce uno dei piatti forti di questo posto, l’orecchietta pugliese con Musciscka stagionata, pomodoro al forno e caciocavallo podolico.
Manima è uno dei posti in cui possiamo farci sorprendere dalla voglia di Puglia e soddisfarla dall’antipasto al dolce. E poi vogliamo perderci il posto in cui tra i dolci di casa c’è la classica Passionata di ricotta fresca e mandorle pugliesi?
Via San Giorgio, 16  - Trani. T: 3885878998

Tradizione vegana? Si può fare!

Vegani della Bat e curiosi del genere, qualcuno ha pensato a voi, finalmente direi! Se avete voglia di un posto in cui siete i veri protagonisti, Pesto di Pistacchio è pronto ad accogliere e a mostrare le potenzialità di un menu 100% vegan.
Lo chef di Pesto di Pistacchio saprà mostrarvi cosa si può fare con ingredienti della terra, raccolti e lavorati secondo precisi canoni della filosofia vegana. Qui troverete la pasta secca di grano duro di montagna dal Pastificio Regina dei Sibillini, dolci fatti in casa, birre crude e artigianali non filtrate dell'azienda 32 Via Dei Birrai, succhi di frutta e vini certificati biologici e vegani.
Il locale, a pochi metri dal porto di Trani, non soddisfa solo una moda del momento ma aiuta a far riscoprire come stare bene con se stessi senza dover per forza piegarsi ai classici cliché di un tradizionale ristorante.
Via Tiepolo, 11 Trani. T: 08831986093

La Lucania nel cuore di Trani

Chi l’ha detto che una trattoria a Trani deve esprimere solo l’essenza pugliese? E perché non quella lucana? Questa è la scommessa di Giulia Ristorante che a pochi passi dall’incantevole Museo Diocesano ha portato una ventata di freschezza tipica della Basilicata.
Qui verremo accolti dal tipico profumo del pane di Matera che non si presta alla solita bruschetta con origano e pomodoro, ma diventa un piatto ricercato che unisce la dolcezza della pera caramellata e il sapore deciso del pecorino e peperone crusco.
Per perdersi nei meandri della tradizione montanara della Basilicata non ci vuole molto, bastano le polpettine di pane di nanna Giulia su coulis di pomodori e il caciocavallo alla piastra. Attenzione anche ai primi, curati nel dettaglio e appetitosi.
Piazza Cesare Battisti, 9 - Trani. T: 08831985213

La Puglia secondo Veronique

Siamo alla corte di Saverio Belviso, chef di esperienza ventennale e sempre pronto a sfidare la tradizione con un tocco di innovazione che non guasta mai a tavola. Osteria Veronique è la creatura che ha voluto condividere con Ivan, suo figlio.
Con eleganza e cura nel dettaglio, Veronique incanta tranesi e non con piatti principalmente a base di pesce, selezionato personalmente da Saverio. Non manca mai una proposta tradizionale di terra che incontra la costa e crea un connubio assolutamente da provare, 100% pugliese.
Via Giustina Rocca, 9  -Trani. T: 0883481784



 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Serena Leo

Amo raccontare il vino e il cibo, mia croce e delizia. Sono costantemente alla ricerca di proposte gourmet “sartoriali” esaltanti. A tavola, come nella vita, desidero che il mio calice sia sempre pieno e che i commensali siano allegri e appassionanti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

I migliori 10 vini al mondo 2022 secondo Wine Spectator

Anche tre vini italiani nella top ten.

LEGGI.
×