Nasce Hostaria in Cortina del gruppo Alajmo

Pubblicato il 2 dicembre 2020 alle 18:12

Nasce Hostaria in Cortina del gruppo Alajmo

Sabato 5 dicembre si inaugura il nuovo temporary restaurant invernale del gruppo Alajmo nel centro di Cortina all’interno dell’Hotel Ancora in Corso Italia

All'interno dell'Hotel Ancora in Corso Italia,62 nello splendore del centro di Cortina d'Ampezzo sabato 5 dicembre verrà inaugurato Hostaria in Cortina, il nuovo temporary restaurant invernale del gruppo Alajmo. 
 
Il nuovo ristorante nasce con lo stesso spirito del temporary restaurant estivo Hostaria in Certosa attorno a quattro cardini: cucina, vini, cocktail, musica e sorrisi

Hostaria è un format di locali informali, confortevoli, che liberano la mente attraverso una proposta di cucina semplice, una ricca carta dei vini, un’ampia lista di cocktail e un ritmo musicale che accompagna tutta la giornata.

Racconta Raffaele Alajmo: “Il progetto Hostaria è nato in soli 50 giorni durante il lock down della primavera 2020 e ha dato la possibilità di lavorare a 25 dei nostri dipendenti che altrimenti sarebbero rimasti in cassa integrazione. Con la chiusura stagionale di Hostaria in Certosa a fine ottobre, la squadra sarebbe rimasta ferma fino a primavera.” 

“Renzo Rosso mi aveva raccontato di questa nuova acquisizione,” continua Raffaele, “e mi è tornata in mente a fine settembre quando ho visto che le prospettive invernali per Venezia sarebbero state tragiche. Renzo ha compreso con entusiasmo lo spirito dell’iniziativa e ci ha aiutati a realizzarla mettendoci subito in contatto con l’architetto in carica del progetto di restauro dell’Hotel e con l’ufficio legale per formalizzare un contratto d’affitto. Tutto questo perché abbiamo bisogno di alzare la testa e guardare avanti, di essere reattivi e propositivi.” 

Hostaria in Cortina

Hostaria in Cortina si distribuisce nell’ampio piano terra dell’hotel, dando così modo ai tavoli di essere molto distanziati. È stata curata in modo particolare l’illuminazione, grazie al contributo di un amico di vecchia data, Davide Groppi, che negli anni ha seguito i fratelli a le Calandre, al Quadri e alla Certosa.
 
Per l’apertura era stato previsto il pranzo di beneficienza de Il Gusto per la Ricerca, la onlus del Gruppo Alajmo, in collaborazione con OTB Foundation, fondata da Renzo Rosso con la missione di lottare contro le disuguaglianze sociali e contribuire allo sviluppo sostenibile di persone e aree meno avvantaggiate. Purtroppo, a causa della situazione attuale e dell’incertezza sulle possibilità di movimento che ci saranno con il prossimo DPCM, l’evento è stato posticipato a inizio 2021.

Il menu di Hostaria in Cortina

Il nuovo progetto firmato Alajmo presenta più offerte gastronomiche e spazi: 
 
Bar Terrazza e Veranda nelle quali si può godere di un eccellente servizio di caffetteria, gustare la pasticceria Alajmo ma anche bere una flûte di Champagne, mangiare il caviale fresco Alajmo oppure il salmone selvaggio affumicato da Max, ma anche più semplicemente mangiare un panino con il musetto e le lenticchie o la tartare di Erminio.
 
Il Ristorante, con piatti classici della cucina di Max come gli involtini di scampi fritti, la battuta di vacchetta piemontese sulla corteccia con il tartufo bianco, il risotto alla lepre, amarone e tartufo bianco, ma anche un piatto storico di Mamma Rita, gli gnocchi di rape rosse in salsa di gorgonzola o il maialino da latte arrostito, spuma alla senape e polvere di caffè oppure il gran gelato al pistacchio di Stern o il Giocapa (gioco al cioccolato dedicato al Rum Zacapa).
 
Lo Shop Online,  attraverso una semplice applicazione, nel quale si può trovare una selezione della dispensa Alajmo come pasta, sughi Alajmo, cotechini, caviale, salmone, panettoni, biscotti, torte, condimenti oppure piatti pronti da mettere in tavola. Tutti i prodotti possono essere acquistati online per il ritiro in Hostaria. 

Il gruppo Alajmo, una storia familiare di successo

Raffaele rappresenta, insieme al fratello Massimiliano e alla sorella Laura, la terza generazione di ristoratori da parte della famiglia della mamma, Rita Chimetto. Quando nel marzo del 1994 la società di famiglia acquisisce la gestione del ristorante "La Montecchia", Erminio Alajmo passa il testimone delle Calandre (3 stelle Michelin dal 2003).  Oltre alle Calandre oggi il gruppo Alajmo controlla La Montecchia e ABC Montecchia a Selvazzano (Padova), Il Calandrino a Sarmeola (Padova), Caffè Quadri (che un locale 3 in uno: Abc Quadri, Gran Caffè e Ristorante Quadri) e bistrot Amo a Venezia, Caffè Stern a Parigi e il ristorante Sesamo del Royal Mansour di Marrakech.

Hostaria in Cortina
Hotel Ancora
Corso Italia, 62
32043 Cortina d'Ampezzo BL
0436 3261

Photo Credits: Foto fornita; fratelli Alajmo by ph. Guglielmo Alati 

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Dimmi come chiami le chiacchiere e ti dirò da dove vieni

Classiche o rivisitate, coperte da miele, cioccolato, zucchero a velo o servite con il cioccolato fondente, perché no?

LEGGI.
×