Quando mangiamo la pizza simm' tutt' napulitani, anche a Treviso

Pubblicato il: 20 giugno

Quando mangiamo la pizza simm' tutt' napulitani, anche a Treviso

Le pizze napoletane a Treviso e dintorni

Chi mi conosce lo sa: all’apparenza sembro la classica ragazza timida che sorride e sta in silenzio, ma in realtà non mi faccio sfuggire nulla. Ascolto, osservo, rifletto e poi parlo. A volte ascolto, osservo e parlo senza riflettere: lì tiro fuori il peggio di me. Ed è il caso in cui mi imbatto in pizzerie che preparano una pizza non napoletana ma la spacciano per tale solo perché il cornicione è leggermente più alto. Mie care, fossi in voi spererei di non avermi mai come cliente e non perché io disprezzi le altre pizze ma perché, per vostra sfortuna e mia fortuna, sono pignola: in tutto, ma con il cibo ancor di più. La pizza napoletana ha il cornicione alto non solo perché questo non viene steso, ma anche perché l’elasticità e la morbidezza dell’impasto (che contiene molta acqua e viene lavorato molto poco) favorisce la formazione dell’alveolatura: se la pizza non può essere piegata a portafoglio perché si rompe, non è napoletana. Potrei stare qui ore a parlarti della lievitazione, del condimento e della cottura ma ti risparmio la manfrina (è il tuo giorno fortunato, contento?) e ti presento le pizzerie di Treviso e dintorni dove la napoletanità non la si legge sull’insegna o sul menu ma la si sente sul piatto. 

Per la leggerezza

Sono dell’idea che una pizza davvero buona la riconosci in due momenti: quando la mangi (per la consistenza, i sapori, la leggerezza dell’impasto che ti impedisce di lasciare anche un solo pezzo di cornicione) e quando vai a dormire (perché la pizza buona non fa venire sete di notte). E tutto questo lo trovo da Pulcinella, pizzeria a Noale aperta da poco più di un anno in cui tutto è napoletano: il proprietario, gli ingredienti, gli antipasti, le pizze, i dolci e perfino il forno. Con la “sasicc e friariell”, un calzone fritto con ricotta di bufala e ciccioli napoletani e nu babà di Pulcinella mi sembra quasi di mangiare sul golfo di Napoli.
Pulcinella - via Guecello Tempesta, 10 - Noale  - 041 458 3956 

Per la qualità

Da Zero81 la qualità è una cosa seria: si parte dalle materie prime di provenienza certificata fino ad arrivare alla legna dei boschi italiani che alimenta il forno in cui vengono sapientemente cotte le pizze. Il cornicione è morbido e alto e il condimento sulle pizze abbonda, per la soddisfazione di chi ama mangiare anche con gli occhi. Non ti far spaventare dai sapori più decisi e dagli abbinamenti più azzardati: la leggerezza della pizza ti permetterà di ordinare il sempre gradito dolce, e non solo babà e pastiera: il dolce della casa è sempre vincente.
Zero81 - via Bibano, 44 - Treviso - 0422 424412 

Per la tradizione

Spillo nasce nel 2004 a Treviso per volontà del titolare Giuseppe Sorbillo (cognome di una delle famiglie più antiche di pizzaioli napoletani dal 1935): se per molti anni fa solo pizzerie da asporto, dal 2012 diventa un ristorantino per la felicità di chi, come me, ama concedersi qualche ora per trascorrere la serata fuori. L’impasto della pizza viene realizzato con prodotti artigianali e farine selezionate, il pomodoro proviene direttamente da Napoli e la mozzarella è rigorosamente DOP. Se poi la pizza viene piegata a mezzaluna e immersa in un buon olio che sfrigola, il risultato non può che essere esplosivo.
Spillo - viale G. G. Felissent, 18 - Treviso - 0422 304286 

Per il cornicione ripieno

Da Partenope l’atmosfera di Napoli trionfa indiscussa: lo intuisci già all’ingresso del locale, dove trovi un ambiente semplice, intimo, in cui si percepisce tutto il calore partenopeo. Ne hai poi conferma quando ti si presenta al tavolo la pizza. Dal cornicione alto e dagli ingredienti partenopei, io opto sempre per la semplicità, tranne quando la mia curiosità viene stuzzicata da qualche opzione insolita del menu: e posso dirti che la pizza dal cornicione ripieno di ricotta o la pizza fritta sono su tutto un altro livello.
Partenope - strada di Santa Bona Nuova, 26/A - Treviso TV - 0422 22562

Per l'atmosfera

Caprese è la classica, intramontabile, verace trattoria napoletana: accogliente, calorosa, conviviale, festaiola, in cui la risata scappa spontanea. E i piatti non deludono le aspettative: i fritti leggeri, le pizze dal cornicione morbido e alto e ben ben condite, gli ingredienti freschi e selezionati seguendo la loro stagionalità, i dolci di tante varietà per scoprire sapori sempre nuovi. E se, dopo il liquore offerto a fine pasto, non ti metti a cantare “simm' tutt' napulitani”, non sei degno di mangiare la pizza patrimonio dell’Unesco.
Caprese - piazza dell'Università, 7 - Treviso - 0422 411020

Foto di copertina di Rosa G. su Flickr CC

  • PIZZE PARTICOLARI E GOURMET
  • EAT&DRINK

scritto da:

Irene Paladino

Romantica e testarda. Amo il cibo e gli spritz, specialmente se in piazza con un'allegra e pazza compagnia. Libri, gatti e il mare della Sicilia sono gli ingredienti della mia felicità.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Pizzeria Pulcinella

    Via Guecello Tempesta 10, Noale (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×