Il nuovo Ciak: la qualità e il respiro internazionale

Pubblicato il: 29 marzo 2019

Il nuovo Ciak: la qualità e il respiro internazionale

Lo storico Ciak di Venezia si rinnova, cambia vocazione ed è pronto per diventare un nuovo punto di riferimento per la ristorazione veneziana. Tra gli artefici di questo rinnovamento c’è Alessandro Brovedani che, assieme ai suoi soci, ha alzato l’asticella e progettato un locale raffinato e dal gusto internazionale. Lo incontro in una splendida giornata primaverile.

"Ciao Alessandro. Partiamo dall’inizio: come nasce il nuovo Ciak?"
"Ciao! Dopo essere stata una caffetteria molto apprezzata in città, sentivamo che fosse arrivato il momento per Ciak di cambiare decisamente rotta e sperimentare qualcosa di nuovo, di diverso. Volevamo andare oltre il modello di bar con snack e insalatone - seppur molto elegante - e creare un locale contemporaneo in cui bar, cicchetteria e ristorantino si integrassero in ogni momento della giornata, in cui fosse possibile mangiare cose fresche e buone a ogni ora, scegliendo tra un menù pensato molto accuratamente."



"Quindi da mattina a sera l’offerta è molto varia."
"Esatto, e ogni cosa è sempre disponibile. Partiamo dalla possibilità di ordinare ottime colazioni (anche molto articolate), dalle più classiche, dolci, a quelle internazionali con salmone, omelette, spremute e macedonie. Poi per tutto il giorno è possibile scegliere tra i nostri cicchetti rivisitati (nella forma, non nella sostanza della tradizione veneziana), i nostri taglieri di salumi e formaggi, le Romanelle e i panini, ma soprattutto i piatti freddi e caldi che puntano molto sulla qualità: dai crudi di carne e pesce ai migliori piatti di ispirazione veneziana e mediterranea."



"La qualità è una costante da Ciak."
"Sì, per noi è importante. Anche per questo non lasciamo nulla al caso. Ad esempio ci siamo avvalsi della preziosa consulenza di Nereo Ballestriero della Caffetteria Torinese di Palmanova (Miglior bar d’Italia 2014 secondo il Gambero Rosso) per studiare una proposta perfetta per il nostro locale. Un maestro panificatore si occupa dei lievitati e nello stesso spirito abbiamo avviato una partnership con il Caffè Illy - Gli Artisti del Gusto - per formare il nostro personale ai livelli più alti. Ma anche per il lato estetico del locale abbiamo puntato sullo studio che segue tutti i restauri dei nostri locali e di cui ci fidiamo molto. Siamo felicissimi del risultato."

"Il design e gli arredi sono splendidi infatti."
"Ci piace che tutto sia molto curato, dai piatti agli arredi. Dai tavoli ai divani, dai mattoni a vista all’impianto domotico, tutto da Ciak è pensato per rendere l’esperienza del cliente il più soddisfacente possibile. Chi viene da Ciak trova una bella atmosfera, tanta qualità e un servizio di primo livello."



"L’esperienza conta e la vostra è una realtà di grande successo"
"Siamo molto fieri della nostra storia. La nostra società (La Gestione S.r.l.) gestisce ormai sei locali in tutto il territorio del Comune di Venezia, e siamo convinti che la cura e l’attenzione con cui sono stati pensati siano parte del loro successo. Tutto è iniziato dall’idea di due fratelli di aprire una cichetteria alla stazione di Mestre... ora siamo diversi soci, tutti impegnati nella gestione dell’azienda. Ciak è il locale con cui abbiamo voluto alzare l’asticella della qualità del cibo e del design. Con solide radici nella tradizione, ma proiettato verso la contemporaneità e l’internazionalità."


Per essere sempre aggiornato sui locali della tua città iscriviti gratis alla newsletter di 2night!

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • INTERVISTA

scritto da:

Giacomo Pistolato

Cinefilo e gattofilo, mi piace scrivere e osservare. Vivo e scelgo Venezia, quasi tutti i giorni. Non amo le contraddizioni. O forse si.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Ciak

    San Tomà 2087/C, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​Tutto quello che devi sapere sulla vino-terapia in Italia: 10 location che uniscono enogastronomia e relax

10 Spa che vanno dalla montagna al mare, passando per le colline del centro Italia.

LEGGI.
×