Non c’è caldo che tenga: le nuove aperture estive di Venezia e dintorni

Pubblicato il: 28 giugno 2019

Non c’è caldo che tenga: le nuove aperture estive di Venezia e dintorni

Siamo tutti d’accordo nel confermare che la stagione estiva ha preso il via, le giornate di caldo umido sembrano durare 48 ore, e diventa difficile fare ogni cosa perché siamo troppo impegnati a cercare il fresco (beato l’inventore del ventilatore) o ad asciugare l’ennesima gocciolina che sta scendendo sulla fronte.
Ma c’è qualcuno che, nonostante la stagione calda, sembra non conoscere la pigrizia e la fatica, e anzi, ti dirò di più, ha deciso di metterle a servizio di un nuovo inizio, e ha aperto un nuovo ristorante o un nuovo bar.
Ora che ti ho detto queste cose, non puoi certo rifiutarti di fare una bella doccia rinfrescante, metterti un vestito leggero e uscire a goderti l’estate. Dai su, che lo so che di mangiare e bere non sei mai stufo!

Venezia

A fine aprile, Massimo e Silvia hanno aperto in città, zona ponte di Rialto, un ristorante a due piani che propone cucina di pesce in chiave moderna. La cucina di Casa Cappellari è a vista, se ti siedi sulle comode poltroncine rosse, puoi vedere come viene preparato il tuo piatto.
Qui pasta, grissini, taralli e pane vengono preparati ogni giorno in casa, così come il pesce che viene acquistato al vicino mercato di Rialto. Non mancano le ricette della tradizione veneziana, innovate con un tocco di fantasia dello chef.
Casa Cappellari, Calle Donzella, 805, Venezia, tel. 0414587078

L’Hotel Wildner è uno degli hotel storici di Venezia, situato a pochi passi da piazza San Marco. Al suo interno, a inizio maggio, ha aperto una pizzeria- paninoteca, Localino, nella quale si può mangiare sia a pranzo, sia a cena (è aperto dalle 12 alle 22). Se sei un amante della pizza croccante e leggera, sappi che qui la base lievita per due giorni e poi viene farcita con ogni tipo di ingrediente.
Ci sono 6 tipi diversi di pizze, il formaggio utilizzato è il fiordilatte, e anche cinque tipi di panini dagli ingredienti ricercati, come ad esempio la spalla di agnello cotta a bassa temperatura o la volpina affumicata.
Localino, Castello 4161, Venezia, tel.0415227463

In una città di laguna, aprire una steakhouse è sempre una scelta controcorrente: Al Grill ha aperto in città a fine maggio, ed è già meta di tanti appassionati carnivori. Ci puoi trovare diversi tipi di carne alla griglia, ad esempio la costata tomahawk o la fiorentina, che puoi chiedere di cucinare secondo la cottura che preferisci.
Se passi da queste parti all’orario dell’aperitivo, fermati per un’ombra ed un cicchetto.
Al Grill, Santa Croce 2097, Venezia, tel. 0413194621

 Venezia è una città multiculturale e il nuovo cocktail bar, d’ispirazione asiatica, che ha aperto in Campo Santi Filippo e Giacomo, si mette proprio in questa linea. Al Bra’s Cocktail Bar trovi il signature drink che fa per te. Due diversi menu, quello con i drink ‘must have’, come ad esempio il Sex on the beach, e quello con i cocktail speciali. Anche il più famoso Martini viene innovato: mixato con vodka, liquore al litchi e sciroppo di litchi, diventa il Litchi Martini.
Bra’s Cocktail Bar, Campo Santi Filippo e Giacomo 4294, Venezia, tel. 0415225331

Lo chef stellato Filippo La Mantia è sbarcato in Veneto, più precisamente all’Isola di San Giorgio Maggiore, dove, all’interno del progetto di valorizzazione dell’isola, curato dalla Fondazione Cini, ha aperto il San Giorgio Cafè. Questo luogo, aperto dalla prima colazione sino a cena (il sabato sera), è l’unico punto di ristoro dell’isola.
La vista che hai sedendoti nel dehors all’aperto, vale il costo leggermente più alto di ciò che consumi qui: davanti a te hai la Darsena e Riva degli Schiavoni. Spostando lo sguardo vedi anche San Marco.
San Giorgio Cafè, Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia, tel. 0412683332

Napoli dista circa 725 chilometri da Venezia, un bel viaggetto eh? Pensa a quanta strada devi fare per mangiare una pizza come si deve. Ma niente paura, per fortuna, in Calle dei Specchieri, ha aperto 1000 Gourmet. Dalle 11 alle 23 puoi mangiare la tradizionale pizza napoletana (anche senza glutine), oltre a tante altre sfiziosità partenopee, come il crocchè o la frittatina.
I gusti sono molto particolari: da leccarsi i baffi quella condita con provola affumicata a paglia, pesto di pistacchio di Bronte, mortadella di Bologna IGP, zest di limone, granella di pistacchio, basilico e olio Evo. La pizzeria ha un fratello a Napoli.
1000 Gourmet, San Marco 475, Venezia, tel.0413127069

Alle nuove aperture non possono mancare i bacari, e infatti, ad uno degli angoli di Campo Santa Margherita, ha da poco inaugurato Panini e Vini da Babbo, con l’intenzione di diventare un nuovo punto di ritrovo dei tanti giovani della città. Ogni giovedì, dalle 19 alle 22, infatti, organizza il momento dell’aperitivo, a base di birrette, vini, spritz e cicchetti (in base alla calura vedi tu cosa prendere), con dj set. Potresti trovarci anche il tipo che ti lancia qualche occhiata a lezione.
Panini e Vini da Babbo, Dorsoduro 3059, Venezia, tel. 0412412089

Donato Riccio, ex propietario del Ricio Peoco, si è spostato dal sestiere di Cannaregio al sestiere di Dorsoduro, proprio di fronte alla sede dell’Università Ca’ Foscari. Ha aperto Aea Canevassa, un piccolo bacaro dove, a seconda della necessità. puoi fermarti per pranzo, per il momento dell’aperitivo e per cena. Oltre ai cicchetti tradizionali, il menu, che cambia a seconda delle giornate, propone ad esempio il pasticcio, i ‘folpetti’ o gli spaghetti al nero di seppia.
Aea Canevassa, Dorsoduro 3255, Venezia

Lido di Venezia

Non so se lo sai, ma in terra veneziana, oltre al più noto areoporto Marco Polo, al Lido di Venezia, ce n’è anche un secondo, il Nicelli. In questi ultimi anni è stato al centro di molti cambiamenti, tanto che al suo interno da qualche settimana ha aperto il Fly Restaurant. Un restyling completo, rispetto alle strutte e agli spazi del ristorante precedente, guidati dalla sapiente gestione di Enzo Perillo, e una proposta culinaria di pesce, ad alto livello. Una particolarità: se mangi all’esterno, hai la vista sulla pista di atterraggio.
Fly Restaurant, Via R. Morandi 9, Lido, tel. 0413123984

Da inizio maggio, lungo Via Sandro Gallo, trovi il Glamy Bistrot. Un ristorante con giardino e un cocktail bar, dove dal martedì alla domenica, dalle 8 alle 11, trovi un variegato menu per la colazione, o meglio dire brunch (nessun problema quindi se ti svegli tardi). Anche a cena la scelta non manca: se sei un amante dei crudi sia di carne che di mare, trovi la tartare o dei ricchi piatti di pesce crudo.
Se invece passi di qui per una pausa mordi e fuggi, ci sono anche le pizze e le focacce.
Glamy Bistrot,Via Sandro Gallo, 111 A, Lido, tel. 3290904700

Nei dintorni del piazzale di Santa Maria Elisabetta, proprio di fronte agli imbarcaderi del vaporetto, all’interno dell’Hotel Riviera, trovi lo Hachi Bistrot. In cucina, lo chef Serghei Hachi, forte di diverse altre esperienze in Laguna (Osteria Giorgione e Osteria al Pesador), prepara piatti che si ispirano alla tradizione gastronomica locale, contaminandoli con i sapori del Sol Levante. Un gioco di consisenze e gusti studiati a regola d’arte.
Hachi Bistrot, Granviale Santa Maria Elisabetta, 6, 30126 Lido, tel. 0414587992

Mestre

Al primo piano del Me.Me Colture & Culture, mercoledì 26 giugno, ha inaugurato la Pizzeria Plip, un nuovo progetto di David Marchiori, che già nel 2012 ha aperto nello stesso luogo la più conosciuta Osteria Plip.
Due diversi tipi di pizza: la classica, con impasto lievitato fra le 60 e le 72 ore, e la pala rotonda, con doppia impasto e doppia cottura. Il menu si divide tra le pizze sempre presenti e le stagionali: nel primo caso, particolare l’abbinamento di pesto e bottarga di muggine grattuggiata, mentre nel secondo caso, solo per la stagione estiva il menu propone la romagna mia, con squacquerone, pomodori confit e rucola.
Numerosi gli abbinamenti possibili con il bere, soprattutto con birre artigianali in lattina, alla spina e in bottiglia.
Pizzeria Plip, Via San Donà 195, Mestre, tel. 3479944257

Aperto tutti i giorni, dalla prima mattina alla sera, il Grand Central vuole essere un punto d’incontro per tutti i mestrini e non. Il motto del locale è ‘people, food e sound’, infatti puoi venire qui per godere di ogni momento della giornata, ci troverai sempre qualcuno con cui parlare.
Tre sono le caratteristiche principali: l’ampio dehors su Piazza Olivotti, la peculiarità di essere l’undicesimo bar in italia ad avere la Pilsner Urquell che arriva direttamente dalla fabbrica in Repubblica Cena, e infine il fatto di proporre fra tanti ciccheti ricercati, la rosetta farcita con salumi e formaggi.
Grand Central, Piazzetta Monsignor Giuseppe Olivotti 1, Mestre

Ventuno si definisce un ‘fashion bar’, luogo ideale per fare colazione, pranzi veloci, un aperitivo alla moda e bere un cocktail nel dopo cena. Agatha invece è una sala da tè.Vicino al teatro Toniolo, a inizio giugno, ha aperto il Ventuno e Agatha, un mix riuscito fra due realtà molto diverse .
Al bar Ventuno, tutti i venerdì, alle 19, c’è il momento apericena, aperto a tutti, anche alle famiglie che possono tranquillamente lasciare i figli nell’area dedicata a loro, dove potranno giocare assieme ad un’educatrice.
Ventuno e Agatha, Piazzetta Cesare Battisti 11, Mestre, tel. 0415280717

Un po’ di tradizione romana a Mestre: questo è quello che ha cercato di portare nel periodo pasquale Amelia Romana, che all’interno dello stesso locale, ospita un’Hosteria e un Ristorante.
Questa divisione è presente anche nel menu: mentre nel primo caso la snackeria occupa la parte più importante del menu, dai cicchetti con cui fare apertivo fino alle piada- pizza, nel secondo caso la cucina del ristorante propone, oltre ai piatti della tradizione capitolina, anche diversi tagli di carne provenienti dal mondo, come ad esempio la carne di bisonte.
Amelia Romana Hosteria e Ristorante, Via Miranese 113, Mestre, tel. 0412689672

Noale

Il Pils to meet you è un nuovo micropub che ha aperto nel centro di Noale da qualche settimana. Specializzato in birre alla spina, non mancano nel bancone del bar, snack e panini, preparati con prodotti del territorio. Particolare attenzione è riservata anche alle persone vegane: in menu è presente il panino veggie, con verdure grigliate e formaggio di soia.
Pils to meet you, Piazza XX Settembre, 30, Noale, tel. 0412689683

Uno spazio all’aperto e immerso nel verde: il ristorante Magna che te passa si affaccia sul laghetto di Noale e, durante la bella stagione, si propone come il luogo dove mangiare in grande compagnia, all’aria aperta. Grigliata di carne, frittura di pesce, pizza, antipasti all’italiana: dal momento che location e buona compagnia le hai, ti resta solo da scegliere cosa mangiare.
Magna che te passa, Via del Laghetto, 14, Noale, tel. 3890553062

Mirano

Therra è un’osteria di carne che ha aperto da qualche mese a Mirano. Un locale moderno, con interni in legno, dove anche le botti sono usate a scopo decorativo. In sala è presente un frigo trasparente dove puoi vedere tutti i tagli di carne proposti.
La specialità di casa è la carne alla brace, che viene proposta con diversi contorni, preparati con verdure a km0.
Therra, Via Bastia Fuori 9, Mirano, tel. 0415728984

Foto dalle pagine Facebook dei locali
Immagine di copertina di Grand Central

  • NUOVE APERTURE
  • APERITIVO
  • CENA

scritto da:

Alice Chiarot

Veneziana doc, chiaccherona e dalla risata facile, appassionata di pallavolo e dello sport. Mi piace cucinare dolci, non potrei mai rinunciare al caffè, una buona parmigiana di melanzane e agli spaghetti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 piscine di hotel molto belle, per un tuffo o un aperitivo a bordo vasca

Visto l'affollamento delle nostre spiagge, l'alternativa piscina di hotel (con tutti i comfort) è molto allettante.

LEGGI.
×