Tour gastronomico di Gallipoli: cose buone e bellezze cittadine per godersi l'estate

Pubblicato il 17 agosto 2021

Tour gastronomico di Gallipoli: cose buone e bellezze cittadine per godersi l'estate

Gallipoli, ribattezzata la “Ibiza d’Italia”, per l’azzurro del mare, il clima perfetto, la sabbia finissima e la frenetica ed irresistibile movida notturna, è una di quelle città che andrebbero visitate almeno una volta nella vita.
 
Qui il mare lo si respira, lo si sente sulla pelle e in ogni piatto che si gusta.
Lo puoi scrutare negli occhi dei pescatori al porto, intenti a riparare le reti al sole, lo percepisci dal vociare dei gabbiani che volteggiano a pelo d’acqua e, ovunque tu volga lo sguardo, potrai perderti nei suoi meravigliosi colori.
 
E allora perdiamoci insieme alla scoperta delle bontà e delle bellezze di questa meravigliosa città portuale, dal mattino fino al calar del sole.

Colazione: Martinucci Laboratory


Ovviamente non possiamo cominciare la giornata senza una buona colazione e un caffè per darci la giusta carica. Passeggiando su Corso Roma, la via principale di Gallipoli, nonché regno dello shopping, viene quasi naturale fermarsi da Martinucci Laboratory, un grande laboratorio artigianale di pasticceria, gelateria e cioccolateria, divenuto oggi un concept bar in grado di accontentare ogni gusto e palato. Da buona leccese doc, non posso che ordinare un caffè in ghiaccio con latte di mandorla (ndr. Io lo prenderei “soffiato” per avere un effetto più cremoso) e un gustoso pasticciotto. Però, golosona che non sono altro, porto via un’altra chicchetta per eventuali languorini: “Amant’era”, uno scrigno di pasta frolla che racchiude al suo interno crema pasticcera, pistacchio, fava tonka e mirtillo.
 
Martinucci Laboratory – Corso Roma – Gallipoli – Tel. 0833261455


Dopo essermi ben rifocillata inizio il mio tour all’interno della città gironzolando tra un negozietto e l’altro di Corso Roma, fino a raggiungere la Fontana Greca e l’imponente Castello Aragonese che, attraversato il ponte seicentesco, mi dà il benvenuto nella splendida città vecchia.
 
Come prima cosa decido di immergermi nella vita locale della Città Bella raggiungendo il caratteristico Mercato Ittico, dove si vende il pesce fresco di solito pescato durante la battuta di pesca notturna. Pescatori che chiacchierano animatamente, gabbiani che volteggiano qua e là e l’inconfondibile odore di mare mi regalano l’autenticità che cercavo.
 
Dopodiché decido di perdermi nei vicoletti imbiancati a calce della città vecchia ed è un tripudio di bellissime chiese, palazzi nobiliari e deliziose stradine adornate con fiori e dettagli blu che ricordano la vicina Grecia.
 
Passeggiando lungo le mura non posso che rimanere incantata dalla spiaggia della Purità, un fazzoletto di sabbia incastonato come un gioiello ai piedi dei possenti bastioni della città.

Piccola pausa per prendere il sole e il tour continua, direzione Baia Verde, uno dei tratti costieri più rinomati della cittadella salentina per le sue bellezze naturalistiche (sabbia finissima contornata dai colori e profumi intensi della macchia mediterranea) e per la presenza di rinomati stabilimenti balneari con servizi, musica e ristorazione a tutte le ore.
 
Decido di regalarmi un po' di relax in uno degli stabilimenti più famosi della zona.

Pranzo: Zeus Beach


Arrivata in spiaggia, il mare cristallino occupa tutta la mia visuale (ovviamente soffiava vento da nord; sapete che in Salento si sceglie il litorale in base ai venti, vero?), ma anche il contesto è molto bello, curato ed elegante.
Decido così di passare qualche ora cullata dal mare e coccolata dal sole nel privée galleggiante a leggere un bel libro.
 
Dopo essermi cotta a puntino, decido di concedermi un altro pizzico di relax avvolta dalle bollicine della Jacuzzi vista mare.
 
Quando si sta bene il tempo corre talmente veloce che è già ora di pranzo, così approfittando del servizio direttamente sotto l’ombrellone, ordino una frittura di mare e un bel calice di vino bianco.
 
Mare stupendo, servizio perfetto e cibo delizioso: non manca davvero nulla!
 
Zeus Beach – Litoranea Gallipoli-Leuca – Gallipoli – Tel. 3474617035

Mi trattengo ancora un po’ a prendere il sole, ma ritorna un leggero languorino, quindi un aperitivo è proprio ciò che ci starebbe a pennello. E dove, se non in uno dei posti più conosciuti della città?

Aperitivo: Blu Cafè Gallipoli


Eccomi arrivata al Blu Cafè, american bar in perfetto stile pop art che mette allegria solo a guardarlo.
Mi accomodo nel colorato dehor vista mare e ordino il loro ricco aperitivo.
 
Al suo arrivo non so davvero da che parte iniziare: panzerotti di patate, pittule, bocconcini di pollo, arancini di riso, patate farcite al rosmarino, mini rustici, paninetti farciti, tramezzini, cornetti salati… una goduria per gli occhi e per l’affamato palato.
 
Dimmi che hai l’acquolina in bocca senza dirmi che hai l’acquolina in bocca!
 
L’arancio delle pareti mi ricorda che un Aperol Spritz fatto a regola d’arte si abbinerebbe benissimo con il resto.
 
La dieta la rimandiamo a settembre, ok?
 
Blu Cafè – Lungomare Galileo Galilei, 103 – Gallipoli – Tel. 0833299198


Ora sono pronta ad andare verso una nuova destinazione, ad aspettare il tramonto nella riserva naturale regionale “Isola di Sant’Andrea – Punta Pizzo”, uno splendido litorale a sud di Gallipoli.
Qui la spiaggia è incorniciata da dune basse, intervallate da calette e scogli lisci, circondate da pineta e macchia mediterranea. Il mare poi, turchese e quasi sempre calmo, è racchiuso in una graziosa baia che termina con la torre circolare a far da sentinella.

Aperitivo al tramonto: Cotriero


Ed è in questo meraviglioso contesto naturalistico che si trova il Cotriero, uno degli stabilimenti balneari più suggestivi della zona, dallo stile vivace ed esotico.
 
La sua struttura, in armonia con l’ambiente circostante per materiali e forme, si mimetizza alla perfezione tra i cespugli di mirto e rosmarino selvatico.
 
Il posto giusto per sentirsi "wild and free".
 
L’ambiente gioviale e informale mi mette subito a mio agio, così decido di posizionarmi al bar sorseggiando una Corona su una comoda sedia da regista, ad aspettare che il film più bello della giornata vada in scena: il tramonto.
 
Ed eccoli gli attori protagonisti, il sole e il mare che, in uno sfondo aranciato, lentamente si avvicinano diventando un tutt’uno regalando uno spettacolo che non stanca mai.
 
Cotriero – Località Lido Pizzo – Gallipoli – Tel. 0833204027


La giornata volge al termine, felicemente appagata da tanta bellezza non mi resta che mettere la ciliegina sulla torta con una cena preparata a regola d’arte.
 
Conosco il posto giusto! Quindi risalgo in macchina, direzione centro storico.
 
Passeggio nuovamente tra i vicoli gallipolini che, lasciate le vesti giornaliere, mi accolgono elegantemente illuminati. La brezza marina e i profumi deliziosi della cucina salentina mi accompagnano per tutta la passeggiata e, in un bel vicoletto bianco, come un tesoro nascosto, eccomi giunta a destinazione.

Cena: Osteria Briganti


Non c’è ombra di dubbio, Osteria Briganti è il punto di riferimento per chi come me ama mangiare il pesce e, in primis, ne apprezza qualità e freschezza.
 
Merito dell’estro e dell’esperienza trentennale dello chef Mino e dell’attenzione di Luigi (ex pescatore) nella scelta ogni giorno di materia prima freschissima.
 
Una volta accomodata al mio tavolo (apparecchiato con una deliziosa tovaglia a quadretti rossa) mi lascio accompagnare in questo viaggio dei sapori dal personale di sala attento e competente.
Inizio con il loro cavallo di battaglia, “L’antipasto Briganti”, un mix di portate, tra le quali il baccalà fritto su crema di patate con cipolla di Tropea, le triglie in agrodolce, le polpette di polpo artigianali, le crocchette di patate e mentuccia, la parmigiana di mare e tanto ancora…
 
Decido di continuare con un piatto che accontenta sia gli occhi che il palato: tagliolini agli agrumi con pesto di rucola, burrata, cacioricotta e tartare di gamberi rossi.
 
Mino, come sempre si conferma il numero uno!
 
Ah, ovviamente ho usufruito dell’aiuto di Fabio, il sommelier, nella scelta di un ottimo vino da abbinare al tutto; scelta che è ricaduta su una bollicina metodo classico dell’azienda locale Coppola.
 
Voto: “diesci”!
 
Osteria Briganti – Via Antonietta De Pace, 107 – Gallipoli – Tel. 0833261166

Dopocena: Laboratori Urbani


Una bella selezione musicale attira la mia attenzione e mi ritrovo davanti a Laboratori Urbani, un localino deliziosamente eclettico, arredato con gusto e creatività.
Bene, proprio il posto che cercavo per chiudere in bellezza la serata.
 
Mi accoglie Deborah, energia pura e tanta voglia di viaggiare, stupire e raccontare storie ed esperienze. Una vera padrona di casa.
 
Opto per un cocktail con la “C” maiuscola, quindi non mi resta che affidarmi alle sapienti mani di Gabriele, giovanissimo ma con oltre 10 anni di esperienza alle spalle e un corso di formazione presso l’istituto Jerry Thomas, vero tempio della mixology.
 
Ed ecco il mio cocktail sartoriale, una rivisitazione del Martini Cocktail, fatta con London dry gin, dry vermouth, scotch whisky che dona una nota smokey e qualche goccia di liquore alla vaniglia. Bilanciato e delizioso.

Non resisto e decido di assaggiare anche "Shady", il drink in lattina prodotto interamente da loro. 
E quando dico interamente, è proprio così: dalla creazione, all'imbottigliamento, fino al disegno in etichetta. 
Il risultato è un'esplosione di fuochi d'artificio per il palato. 

E, se amate la birra, Gabriele e Deborah hanno pensato anche a voi, producendo ben tre birre artigianali: "Paranoid Android" in stile Tripel, dalla gradazione alcolica importante ma molto piacevole, "Underworld born slippy nuxx", una West Coast Ipa aromatica e fruttata e "Robot Rock", una Lager fresca e dissetante.
Ce n'è davvero per tutti i gusti!

L’atmosfera è talmente bella che andar via subito è un vero peccato. È tutto un brulicare di ragazzi che chiacchierano seduti ai tavolini oppure prendono un cocktail o una birra takeaway e continuano a passeggiare.
 
Ora, caffettino e si ritorna a casa.
Sì ma quale scegliere? Qui c’è l’imbarazzo della scelta!
Dall’etiope dal gusto un po' acido, a quello del Guatemala, decisamente più morbido e con tostature intense, al decaffeinato naturale della Costarica, fino al turco più aromatico.
 
Decido di restare in Italia, scegliendo un prodotto artigianale siciliano tostato a legno che segue una ricetta risalente agli anni Venti. Quel vintage che non passa mai!
 
Laboratori Urbani – Corso Roma, 89 – Gallipoli – Tel. 3202526754

Adesso è tempo di rientrare, buonanotte “città bella”!


Immagine di copertina di Gianni Crestani da Pixabay
Immagini interne di Gabriele Dell'Anna, Giuliano Sabato e tratte dalle pagine Fb dei locali

 




 

  • VITA DA SPIAGGIA

scritto da:

Samantha Centonze

Appassionata di viaggi, sommelier e affamata di avventura. Coniuga la passione per i viaggi e per la scrittura su destinazioneavventura.it, progetto di comunicazione che promuove itinerari creativi e location imperdibili in giro per il mondo.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Dallo stupore all’innamoramento: ecco cosa ti succede ai Laboratori Urbani

Un locale non convenzionale che ti porta in viaggio nel mondo restando a Gallipoli

LEGGI.
×