Le migliori pasticcerie d'Italia 2020: la wishlist dei dolci, ecco i premiati

Pubblicato il: 20 novembre 2019

Le migliori pasticcerie d'Italia 2020: la wishlist dei dolci, ecco i premiati

Esattamente... perché tra bignè, macaron, torte e semifreddi l'ingordigia è in agguato.

In tempo di classifiche a me piacciono in assoluto quelle che danno i voti al cibo, ai ristoranti, al buon bere; cose di sostanza insomma e immediatamente scatta il desiderio di provarli, questi posti, di scoprire se, veramente, sono così "top" come si dice. E se poi parliamo di pasticcerie, vabbè, la prova d'assaggio è proprio d'obbligo. Un giusto mix, è il caso di dirlo. Le migliori pasticcerie d'Italia non scontentano nessuno perché sparpagliate su tutto il Bel Paese, da nord a sud. Ecco, dunque, la top ten de la Guida ai Pasticceri & Pasticcerie 2020 di Gambero Rosso, la guida dedicata all’arte dolce che per l'ottavo anno racconta lo stato dell’arte della pasticceria italiana e raccoglie i migliori 580 indirizzi con voti indicati in centesimi suddivisi tra Pasticceria, Servizio e Ambiente.

Le Tre Torte

Sono 23 le migliori insegne d’Italia, ben distribuite lungo lo Stivale. A guidare il treno è la regione Lombardia con 6, seguono la Campania con 5, poi Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Sicilia con 2, e infine Toscana e Trentino Alto Adige con 1. Si infoltisce la schiera delle Migliori Due Torte, che passano dalle 54 della scorsa edizione a 60.

95 - Pasticceria Veneto - Brescia


La Pasticceria Veneto è stata inaugurata nel 1971 e qui Iginio Massari ha creato il suo laboratorio, o meglio il suo studio di artista della pasticceria, dove da sempre da’ vita a dolci capolavori, da ammirare prima e poi da gustare .

94 - Dalmasso – Avigliana (TO)


Per la pasticceria Dalmasso si tratta di un riconoscimento che premia anche la costanza: il laboratorio del maestro pasticcere Alessandro Dalmasso ha festeggiato nel 2013 i cinquant’anni di attività nella cittadina dei laghi. La pasticceria, inoltre, riscuote tanto il successo dei critici quanto quello del pubblico: le recensioni sono eccellenti.

93 - Biasetto - Padova


Fra i maestri riconosciuti della pasticceria in Italia e nel mondo, Biasetto è appassionato e rigoroso, instancabile ricercatore, costantemente impegnato a migliorare e innovare la propria offerta. Senza perdere di vista quel che vuole il cliente. 

93 - Maison Manilia - Montesano sulla Marcellana (SA)


Un Maestro accademico della Pasticceria come Salvatore De Riso e Alfonso Pepe, che però ha voluto rimanere in provincia di Salerno, a Montesano sulla Marcellana, e proporre una pasticceria di scuola francese. Bravissimo. 

93 - Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro - Piaggine (SA)


Profumi e sapori che provengono da un territorio unico, materie prime nate da antiche varietà frutticole e orticole recuperate intorno al Massiccio del Monte Cervati e coltivate nei frutteti aziendali con tecniche di coltivazione biologiche, selezionate e sapientemente lavorate dalle mani di Pietro Macellaro, che le trasforma in dolci unici e sorprendenti.

92

Besuschio – Abbiategrasso [MI]
Gino Fabbri Pasticcere – Bologna
Pasquale Marigliano – Nola [NA]
Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA)

91

Acherer – Brunico/Bruneck (BZ)
Bompiani – Roma
Ernst K Knam – Milano
Nuovo Mondo – Prato

90

Cortinovis – Ranica (BG)
Dolce Reale – Montichiari (BS)
Fabrizio Galla – San Sebastiano Da Po (TO)
Belle Hélène – Tarquinia [VT]
Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche (PD)
Pepe Mastro Dolciere – Sant’Egidio del Monte Albino (SA)
Rinaldini – Rimini
Pasticceria Roberto – Erbusco (BS)
Sciampagna – Marineo [PA]
Caffè Sicilia – Noto [SR]

I Premi Speciali

Pasticcere Emergente
Marco Battaglia e Lavinia Franco – Marlà (MI)

Novità dell’anno
Harry’s Pasticceria – Trieste

Miglior Pasticceria Salata
Bompiani – Roma

  • EAT&DRINK
  • CLASSIFICHE
  • SWEET HOUR

scritto da:

Mariagiovanna Bonesso

Una mamma tacco 12? Anche un paio di ballerine Prada vanno bene, ideali per (rin)correre (il pargolo). Non ho smesso di "fare cose e vedere gente", coltivare la mia passione per arte, design, fotografia e moda, of course. A sdoppiarmi ancora non riesco, ma un Hugo cocktail e un cigarillo Cohiba mi ridanno i superpoteri istantaneamente.

POTREBBE INTERESSARTI:

Cortina da mattina a notte inoltrata: colazione da Lovat e quattro salti al Vip non si negano a nessuno

Perché la perla delle Dolomiti, in alta stagione, non dorme mai.

LEGGI.
×