PastiChéri, la pasticceria dove trovi la felicità in un pasticcino (ma anche in una torta o in un biscotto!)

Pubblicato il: 1 marzo 2016

PastiChéri, la pasticceria dove trovi la felicità in un pasticcino (ma anche in una torta o in un biscotto!)

Hai presente il film Chocolat, quello in cui una splendida Juliette Binoche irrompe nella tranquilla vita di paese portando felicità e calore semplicemente aprendo una piccola bottega di leccornie dolci? Se pensi che questi posti esistano solo nei film, forse non sei mai stato da PastiChéri, una pasticceria-bomboniera che con le sue piccole e grandi creazioni, somiglia più a un laboratorio di felicità che a una pasticceria. Qui trovi tutte le sfumature della felicità: la felicità di sentirti a casa; la felicità di essere accolto sempre con un sorriso; la felicità di una coccola; la felicità di ritrovare ogni giorno le stesse piccole certezze sotto forma di croissant, torte, biscotti, cioccolatini e mignon.

Piccolo è bello

Photo Credits Pagina Facebook

Il piccolo laboratorio artigianale ha tanti vantaggi rispetto alle grandi pâtisseries: è più facile sentirsi a casa, salutarsi, conoscersi, sentirsi parte di qualcosa di speciale, sentirsi accolti come uno di famiglia, scambiarsi una saluto, una parola, uno sguardo. Da PastiChéri ci vieni una volta e ci torni il giorno dopo e il giorno dopo ancora. Perché è bello entrare e sapere che sanno già che cosa ordinerai, sapere che conoscono i tuoi gusti.E tu hai la certezza che quello che ordinerai sarà sempre freschissimo perché nel laboratorio non c’è spazio per tenere semilavorati o prodotti congelati o per macchinari complessi: qui la crema pasticcera la fanno fresca tutti i giorni, e lo senti al primo morso di croissant o quando ti concedi un cannoncino insieme al caffè.

Ogni torta, biscotto, cioccolatino è un pezzo unico

Photo Credits Pagina Facebook

Da PastiChéri, i pasticceri non si limitano a mischiare gli ingredienti tra di loro, ma ci aggiungono passione e amore, così ogni creazione, grande o piccola che sia, è sempre unica. È l’ispirazione del momento a guidare ogni loro scelta. E il risultato è che ogni pezzo che assaggerai avrà un sapore speciale, che ti porterà lontano, nel tempo o nello spazio. Concediti un Crumble di mele e crema pasticcera e chiudi gli occhi: ti sembrerà di essere in uno chalet di montagna accanto al camino accesso. O prendi una fetta di Torta con mele e rosmarino, sentirai immediatamente i profumi della campagna provenzale.

A ciascuno il suo

Photo Credits Pagina Facebook

Il locale è piccolo e i posti a sedere sono pochi, ma anche questa è una caratteristica distintiva di PastiChéri. Così è facile che allo stesso tavolino si siedano uno studente universitario e una signora d’altri tempi, la ragazza del negozio accanto e il businessman in giacca e cravatta. Alla mattina sono tutti qui per i famosi croissant, croccanti fuori e morbidi dentro, dai ripieni più vari: crema pasticcera, cioccolato, marmellata, pistacchio, integrale con i frutti rossi. Lo senti al primo morso che sono artigianali. A metà mattina si consuma il rito del caffè: macchiato freddo, macchiato caldo, marocchino, lungo, americano, tutti serviti nelle tazze a fiorellini. Ognuno ha il proprio modo di vivere il caffè e di accompagnarlo con un dolcetto: non può mancare il preferito dalle donne, il Biscotto al cioccolato e sale, dal perfetto connubio dolce-salato, mentre gli uomini preferiscono un cioccolatino, rigorosamente di dark chocolate.Dopo pranzo, concediti la coccola che ti farà arrivare a sera un po’ più spensierato. Il bicchierino di cioccolato ripieno di crema e frutta fresca, il cannoncino farcito al momento (per questo motivo non lo troverai esposto, lo devi chiedere), il mignon. E se sei un vero edonista, non puoi perderti il Tris di cioccolati, una mousse a tre strati (cioccolato bianco, fondente e al latte), che soddisferà il tuo senso per il bello, oltre che il tuo palato.

Portarsi a casa la felicità

Photo Credits @inawinemood

“Un pasticcino subito e una Frangirossa mini da portare a casa”, ovvero: una piccola coccola solo per te adesso e una coccola un po’ più grande da dividere in due più tardi. Le mini sono delle tortine perfette per due, per portare a casa un po’ di dolcezza senza aspettare l’occasione speciale. In fondo è già speciale avere qualcuno con cui condividerla. E se quel qualcuno non ce l’hai, poco male, anzi, almeno la tortina te la puoi mangiare tutta tu! La Frangirossa con crema frangipane e frutti rossi è una delle più amate, così come la Crostata con ganache di cioccolato fondente e composta di lamponi, dal perfetto equilibrio tra amaro e acidulo. Tutte le torte le trovi anche in formato standard, perfette da portare a una cena quando vuoi fare bella figura o quando vuoi coccolare un po’ i tuoi ospiti.

Perché la felicità la fanno le persone

Photo Credits Pagina Facebook

Se da PastiChéri ti sentirai a casa, il merito sarà soprattutto delle persone che animano questa piccola boutique, a partire da Lucia, la proprietaria, che ha coronato un sogno che aveva da tempo: fare della sua passione per la pasticceria un mestiere. E questa passione la ritrovi nei dolci, tutti fatti solo con materie prime selezionate: uova fresche, burro francese, farina macinata a pietra, cioccolato finissimo e la frutta del fruttivendolo accanto. Perché Lucia ci mette la faccia. E poi i pasticceri che ogni giorno compiono gli stessi movimenti per preparare i grandi classici o sperimentano nuove ricette con curiosità e determinazione. E infine le ragazze dietro al bancone, che insieme al caffè ti regalano sempre un sorriso e una parola gentile. Da PastiChéri, i dolci e l’attenzione verso le persone vengono impastati insieme con cura. È per questo che una volta entrato, non vorrai più andartene.
PASTICHÉRI – via Canonica, 72 – Milano – tel. 0234930098
 
In copertina: Crostata con ganache di cioccolato fondente e composta di lamponi. Photo Credits Pagina Facebook
Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • COLAZIONE
  • PRANZO
  • SHOP

scritto da:

Francesca Baldrighi

Prendi una pubblicitaria milanese che ha studiato in Bocconi, dalle un diploma da Sommelier e uno da Pasticcera, shakera il tutto insieme a una buona dose d’ironia e otterrai una blogger che racconta esperienze di cibo e vino sulla piazza meneghina. Caotica? No, eclettica!

POTREBBE INTERESSARTI:

10 malghe e rifugi gourmet: mangiare bene, e tanto, in alta quota

Quando scatta quella pazza voglia di raclette, yogurt di malga con i frutti di bosco e vinello dolce.

LEGGI.
×