Intervista a Graziana e Davide di Nizza Cafè

Pubblicato il: 1 febbraio 2019

Intervista a Graziana e Davide di Nizza Cafè

Da Nizza Cafè trovi prima di tutto un bel sorriso che ti accoglie e senti una bellissima armonia, e poi chiacchierando con Graziana e Davide capisci che la loro impronta si ritrova perfettamente nell’atmosfera di questo bar formato mignon. Coppia nel lavoro e nella vita, hanno messo moltissimo entusiasmo in questa nuova avventura e siamo sicuri che abbiano preso la strada giusta!

Da dove nasce l’idea di Nizza Cafè? 

Graziana: Da cinque anni lavoro in questo ambito, da dipendente, è arrivata l'occasione giusta e l'ho colta al volo, con il desiderio di accrescere la mia professionalità.

Come descriveresti questo locale? 

Davide: Come un piccolo scrigno, un luogo d’incontro, è un bar del centro però assomiglia tantissimo a quelle osterie di una volta che ora non esistono più, dove la gente viene per fare una chiacchiera e conoscersi, bere e mangiare. Ci sono anche persone anziane che passano da noi e trovano un punto di riferimento, una parola simpatica e un sorriso! Tutti si sentono a proprio agio, ci sono anche molti turisti e avventori occasionali, c’è un po’ di tutto.

C’è un’atmosfera amichevole?

Davide: Sì, noi privilegiamo il rapporto umano: il sorriso, la chiacchera sono aspetti fondamentali secondo noi; con alcuni clienti si è già instaurato un rapporto di amicizia! E questo ci rende molto felici.

Com’è affrontare questa avventura insieme fra moglie e marito?

Graziana: È bellissimo! Ci sono momenti di contrasto come sempre nella vita, però cerchiamo di mediare e stiamo molto bene, entrambi abbiamo questa grande passione per la ristorazione: abbiamo avverato il nostro sogno!

C’è una divergenza sul caffè se non ho capito male, di cosa si tratta? Ora sono curiosa!  

Davide: Io colleziono vecchie macchine da caffè, il caffè è un grande mondo da scoprire, una cultura da approfondire e qui mi piacerebbe sperimentare qualcosa di eccellenza, anche se magari di non facile comprensione.
Graziana: Secondo me è proprio diversa la tipologia di caffè da proporre, abbiamo un prodotto di qualità che piace, perché stravolgere le cose? Ho un approccio più responsabile!

Come vi siete divisi i compiti?

Graziana: Davide mi dà una mano la sera, io sono qui durante tutto il giorno con l’altra ragazza.

Qual è il momento più vivo della giornata?  

Davide: La mattina sicuramente, e poi l’aperitivo. Il venerdì è la nostra serata clou, ma anche il sabato è una serata interessantissima perché la gente è stipata dentro e fuori in maniera incredibile, poi all’improvviso arriva l’ora di cena e spariscono tutti!

Cosa va di più per la pausa pranzo?

Graziana: Sicuramente i panini vegetariani perché li prepariamo con verdure al vapore, e anche le quiche vegetariane.

E il cocktail che va per la maggiore?

Davide: Direi Spritz Campari e Americano per il periodo.

Si ritrova la vostra impronta nell’offerta di food & drink di Nizza Cafè?  

Davide: Assolutamente sì, io sono venuto qui per tanti anni come cliente, e adesso ci sono alcuni clienti che vogliono l’americano solo fatto da me, perché c’è il mio tocco.

Cosa vi piace fare insieme fuori dal locale?

Graziana: Tutto! Siamo innamorati quindi va bene anche non fare nulla basta stare insieme… In inverno le ciaspolate e in estate il mare, ci piace andare in giro!
 
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter! 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Camilla Cortese

Due lauree, otto redazioni, sette lavori, un licenziamento, due romanzi. Una casa, due gatti, trenta piante, milioni di parole. Del più brutto libro della storia salvo il titolo: Mangia (tutto), prega (la tua psiche), ama (te stesso e chi lo merita).

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​I ristoranti migliori dove farsi una scorpacciata di Tartufo Bianco d'Alba

Con i suoi 250 € all’etto di quest'anno si conferma la prelibatezza più costosa in tavola, ma bando alla tirchieria per una volta.

LEGGI.
×