Ma quale sashimi: crudi di mare nel mestrino alla nostra maniera

Pubblicato il: 9 luglio

Ma quale sashimi: crudi di mare nel mestrino alla nostra maniera

A noi italiani si sa, piace fare tutto a modo nostro. In materia di cibo poi, non ne parliamo proprio, siamo dei campioni a erigercici paladini delle ricette della tradizione (regionale o non), da medaglia d’oro. Quando vediamo come all’estero cucinano la pasta o considerano il ragù alla bolognese, ci prende un coccolone, e chi si riprende più. Pizza, pasta, dolci, carne o pesce che sia, nulla ci passa innosservato.

A proposito di cucina di mare, una delle mode foodies del momento, è mangiare il pesce crudo. Ci hanno pensato i Giapponesi a portare questa cultura nel nostro paese.. sushi e sashimi ti dico niente? Si, sono proprio quelli che mangi (fino a scoppiare) ogni qual volta vai al ristorante giapponese con i tuoi amici. Levati quella spocchia, lo sappiamo entrambi che siamo tutti bravi a mangiare (e criticare).    

Detto ciò quindi, noi (ovviamente), dall'alto della nostra conoscenza culinaria (Antonella Clerici docet), ci abbiamo messo lo zampino. Che sia un carpaccio, una tartare o un semplice pescato misto crudo, non ci tratteniamo dal condire con dell’olio di oliva o dall'aggiungere altri ingredienti ad accompagnare, come la frutta e la verdura, meglio se a km0, perchè aggiungono un tocco di italianità in più.
Di solito, ci perdiamo in ricette complicate, e piene di passaggi diversi, ma diciamocelo: il crudo di pesce è un vero porto sicuro perché è un piatto semplice. Niente di più di ciò che troviamo nel piatto, poi mangiamo, senza troppe elaborazioni, che rischiano poi di nascondere il vero sapore di mare (si, noi italiani siamo anche tutti pescatori, oltre che pizzaioli, esperti di carne...)
Ho provato i crudi di mare di alcuni locali di Mestre e dintorni, dove tornerei per prendere un altro piatto.

A Mestre

La scuea di Sonia e Gabriele, è un piccolo ristorante che conta in tutto 28 posti, infatti per trovare posto ti consiglio sempre di prenotare. La specialità di casa è il pesce, che viene acquistato dai vicini mercati del pesce di Venezia e Chioggia, che in menu è presente sia nella versione cruda, sia cotta. Giusto per farti venire fame, te ne racconto tre: il bis di tartare con frutta e verdura di stagione, le variazioni di carpacci tagliati a coltello e gli scampi e le ostriche (dicono siano afrodisiache) crude.
La scuea, Via Jacopo Filiasi, 93, Mestre, tel. 0415042151

Prima osteria, poi pizzeria e ora piccolo ristorante con dehors esterno. Ai Tre garofani, da Renzo e Michela, trovi il mare in tavola: tante specialità di pesce, da accompagnare con un buon calice di vino bianco, per trascorrere un momento di gusto e tranqullità.
In menu ci sono diversi piatti di pesce crudo, con abbinamenti talvolta curiosi: ad esempio la tartare di scampi e gamberi viene unita alla mela verde. Un tocco semplice, e rinfrescante.
Ai Tre garofani, Via Asseggiano, 308, Mestre, tel. 041991307

La filosofia di Marco e Serena, chef del DiMe Bistrot, è ‘Vediamo cosa c’è di buono oggi sul mercato’, per proporre ogni giorno qualcosa di diverso a chi si siede a tavola per mangiare. Il ristorante spicca, all'interno della zona industriale e dei centri commerciali, per il suo look green ed ecclettico, con tavoli fatti su misura e opere d’arte di Murano.
Due diverse proposte di menu, quello alla carta e quello per il bunisess lunch: qui si punta l’all in sul pesce, soprattutto sulla selezione di crudo, che varia ogni giorno, anche con accostamenti fuori dal comune. Tutti i piatti sono semplici e non troppo elaborati, per preservare il gusto e la delicatezza del pesce.
Anche la cantina è ben fornita, con 60 etichette del territorio, e una bacheca di vini ospiti sia italiani sia stranieri, che viene aggiornata con periodicità.
DiMe Bistrot, Via Colombara 42, Venezia, tel. 041923786

A Favaro Veneto

Scampi crudi, carpaccio di astice, tartare di ventresca di tonno: questi alcuni dei piatti che trovi al Caffè Concerto. E se per una volta, vuoi concederti il lusso di mangiare pesce crudo a casa (sul divano), come fossi al ristorante, allora ti consiglio di provare ad ordinare d’asporto tramite l’app che trovi direttamente sul loro sito web. Non temere, la qualità rimane la stessa, cambia solo la comodità di poterlo gustare in pantofole e pigiama.
Caffè Concerto, Via Passo S. Boldo 21, Mestre, tel. 041634100

A Carpenedo

Al Leone di S.Marco si trova a Carpenedo, ad appena dieci minuti dalla più conosciuta Mestre.
La cucina di questo ristorante è specializzata nel proporre semplici piatti di pesce crudo, con una marcia in più, quando al pescato del giorno viene associato un profumo o un altro elemento che non avresti mai pensato potesse abbinarcisi. Ti consiglio quindi il carpaccio di tonno con tartufo e timo, o il carpaccio di calamaro con finocchietto. Vedi che anche noi, a modo nostro, portiamo qualche novità in cucina?
Al Leone di S.Marco, Via Trezzo di Carpenedo, 8, Venezia, tel. 0415341742

A Campalto

La Trattoria al Passo è un ristorante, in zona Campalto, dotato di un dehors esterno e ampie vetrate, che lo rendono molto luminoso e adatto in ogni occasione. Dando un occhio al menu, ti accorgerai che la specialità di casa è il pesce crudo: se non sai scegliere fra la tartare e il carpaccio, puoi sembre scegliere di assaggiare un piatto di crostacei crudi, per poi tornare sui tuoi passi e capire se ti sei chiarito le idee. Se così non fosse, ascolta me: prendi tutti e due, e bando all’indecisione. Tu e il tuo stomaco sarete decisamente più felici.
La Trattoria al Passo, Via Passo Campalto, 118, Venezia, tel. 041900470

A Noale

Se ti ritrovi a passeggiare per Noale, proprio sotto il sottoportico della loggetta, trovi i tavolini di Cru, un ristobistrot moderno e innovativo guidato dalle sapienti mani di Simone, un maestro della ristoranzione.
La caratteristica di questo locale è il concept che sta dietro alla grandezza delle porzioni dei piatti: quelli mini, sono pensati come assaggi, dei passaggi che puoi fare all'interno di un menu degustazione dove puoi mangiare tante specialità diverse; i piatti maxi invece, sono pensati nelle occasioni in cui fare un pasto unico è l'idea migliore.
Uno dei cavalli di battaglia di questo locale è sicuramente il crudo di pesce, abbattuto in loco e conservato sottovuoto, che viene servito in mono porzione. In menu trovi quindi, la tartare di salmone, i gamberi di Marzara del Vallo, le canoce e gli scampi.
Cru, Largo San Giorgio 6, Noale, tel. 3396021057

Foto interne dalle pagine Facebook dei locali
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Dime Bistrot

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • TENDENZE FOODIES
  • CENA

scritto da:

Alice Chiarot

Veneziana doc, chiaccherona e dalla risata facile, appassionata di pallavolo e dello sport. Mi piace cucinare dolci, non potrei mai rinunciare al caffè, una buona parmigiana di melanzane e agli spaghetti.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Cru Ristobistrot

    Largo San Giorgio 6, Noale (VE)

  • DiMe Bistrot

    Via Colombara 42, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×