Il mio tour tra i locali di Mestre con tavoli all'aperto riscaldati

Pubblicato il 24 novembre 2021

Il mio tour tra i locali di Mestre con tavoli all'aperto riscaldati

Freddo, ti ho sempre temuto tanto ma, grazie a questi locali di Mestre con tavoli all’aperto riscaldati, mi spaventi decisamente meno. Uno a zero per me, per tutti i mestrini e per chiunque voglia godersi una colazione dolce o salata, una sweet (‘dolce’) o happy hour (‘felice’, ossia l’aperitivo), una cena in osteria o al ristorante, di pesce o di carne, vegetariana o vegana, tradizionale o creativa, il tutto senza morire ibernato/a.

L’inverno sta arrivando, ma Mestre è ben armata con funghi a pellet e fuocherelli, pronti a scaldarti mentre fai due delle cose che riescono meglio al genere umano: bere e mangiare (all'aperto). Che il tour mestrino, caldamente alcolico e appetitoso, abbia inizio: in ordine, dalla colazione alla cena. 

Dolcemente al caldo 

Genuina e golosa, anche un po’ happy 


Non fraintendermi: adoro la classica colazione all’italiana fatta di cornetto e cappuccino, ma se ogni tanto volessi qualcosa di diverso? Va Pensiero sopperisce alla monotonia dell’offerta mestrina con torte, crostate, plum cake fatti in casa e, soprattutto, yogurt artigianale, di mucca e di pecora, accompagnato da cereali e frutta fresca. Le materie prime sono tutte biologiche, a partire dal caffè e dalla frutta per le centrifughe, e l’attenzione è rivolta a vegetariani e vegani, come dimostrano il latte di soia e le proposte per la pausa pranzo e l’happy hour.
Va Pensiero Nutrition Cafè - Calle Giovanni Legrenzi, 11 - Mestre. Tel: 3246271311

All’americana, con il brunch h24


Come dicevo, adoro la classica colazione all’italiana fatta di cornetto e cappuccino, ma se ogni tanto volessi qualcosa di diverso? Se volessi pancakes o waffles con un milkshake? Se desiderassi una colazione salata fatta di uova strapazzate e bacon, bagel o avocado toast? E se, osando ancor di più, puntassi su un brunch? Nella repubblica del brunch, da Brunch Republic, è sempre ora della colazione, dolce o salata, e molte proposte sono ideali anche per una pausa pranzo o una cenetta veloce. Tranquillo/a: croissant, muffin e torte del giorno non mancano, ma sempre in perfetto stile Usa, nel plateatico riscaldato e circondato dalle aiuole. 
Brunch Republic. Viale Garibaldi, 7 - Mestre (VE). Tel: 041615298

Alcolicamente al caldo

In barchessa, alla veneziana


Mi piace fare aperitivo all’aperto per respirare l’aria di libertà del dopo lavoro o del weekend. Ho trovato una signora location che ha allestito i funghi a pellet per l’inverno: la barchessa del Calice DiVino. Ci trovi spritz Aperol, Campari o Select e cinque diversi mojito. L’happy hour è rinforzata da polpette dalla singolare forma appiattita, tramezzini ciccioni, cicchetti veneziani artigianali, come baccalà mantecato e sarde in saor (sì, sono fatti in casa). Puoi anche venirci a colazione o in pausa pranzo, quando trovi piatti del giorno, insalatone, panini pan di pizza e genovesi, taglieri di affettati e formaggi
Al Calice DiVino. Via 1º Maggio, 2 - Spinea (Ve). Tel: 3478395267

Nell’osteria, cuore pulsante della movida mestrina 


L’aria è sì frizzantina (e, se vogliamo proprio dirla tutta, c’è pure quella “bella” nebbia misto umidità al 200%, insomma il caigo, quello che ti penetra nelle ossa), ma in Calle e Corte Legrenzi c’è Gino a scaldarti con il suo celebre spritz per niente annacquato, anzi forte come piace ai veneti, e le sue birrette. Celebri sono i prosciutti appesi sopra il bancone, i taglieri di affettati e formaggi misti e le patatine fritte a rondelle. Ma quel che è più famoso è l’atmosfera giovane e mondana: il suo essere un punto di ritrovo nel mestrino e un posto ideale per conoscere nuove persone (o fare colpo, chissà…), anche al calduccio sotto i funghetti.
Osteria Da Gino. Calle Legrenzi, 39 - Mestre (Ve). Tel: 041983385

Nel lounge con i cocktail d’autore


Si trova in pieno centro, di fronte alle Barche, ma è intimo e raccolto. Mi sembra sempre di entrare in un salottino privé. Il Napa è una casetta quasi seminterrata, con mattoni a vista e un intimo cortiletto interno: raccolto e, soprattutto, riscaldato, dal quale scaturiscono musica d'atmosfera e le luci delle lampade alogene, dall’happy hour fino a tarda notte. Se avessero un odore, sentiresti anche l’aroma dei cocktail: la lista è lunga, come in ogni lounge che si rispetti, insieme a liquori, bollicine e una cantina che compete con quella di molte enoteche.
Napa Lounge Cafe. Via Antonio Lazzari, 2 - Mestre (ve). Tel: 041959108

Se magna al caldo

Nell’osteria contemporanea di carne 


Non so se consigliarti un’apericena a base di tris di polpette, che mi mandano in estasi ogni volta che le ordino con un calice di vino biodinamico (sebbene La Torre sia una birreria artigianale), oppure uno degli insoliti tagli di carne di questa osteria contemporanea, come il brasato di capriolo, la supreme di faraona, la tagliata di pluma iberica. Puoi guardare tu stesso: qui, nel menu della stagione autunnale, dove non mancano mai burger gordi, costate e fiorentine dry aged. Carnivoro/a bevitore/trice, in Piazzetta Pellicani, sotto i funghetti, le porte del Paradiso ti si spalancano. La vuoi una pannocchietta alla brace insieme alla grigliata mista? 
Osteria Birreria Alla Torre. Via Della Torre, 12/14 - Mestre (Ve). Tel: 3911217949

Nel tradizionale ristorante di pesce 


Alle 17:30 le danze si aprono con calici, cicchetti e mozzarelle in carrozza. Dietro le Quinte è tanto un luogo (le quinte del teatro Toniolo) quanto il nome di un noto ristorante di pesce – i nostri genitori probabilmente lo conoscono molto bene. Trovi piatti semplici della tradizione veneziana, senza fronzoli o stramberie: schie, moscardini, seppioline nostrane, crudi, saor, bigoli, sugo alla busera, perché a volte è bello uscire a cena e sentirsi come a casa della nonna o, meglio, come nel cortile di casa della nonna, con i fuocherelli (e qualche bicchiere) che ti scaldano.
Dietro le Quinte. Piazzetta Cesare Battisti, 9 Mestre (Ve). Tel: 041985653

Nel ristorante romantico di terra e di mare


Lo sapevi che anche la carne e il pesce hanno una loro stagionalità? Per questo, a seconda della stagione in cui prenoti il tuo tavolo nel cortiletto esterno, ma riparato e caldo, del ristoranti Ai Pini, trovi un menu differente. Diverse le proposte, ma le materie prime (carne, pesce, ortaggi) sono sempre a Km0 e la pasta è fatta in casa. Nella carta autunnale, in particolare, i funghi porcini accompagnano il filetto di manzo, la crema di zucca viene servita con crostini formaggio filante, le alici si gustano nei bigoli alle cime di rapa con pane fritto. Ps: ottima location per una cena romantica
Ristorante Ai Pini. Via Miranese, 176 - Mestre (Ve). Tel: 041917722

Se magna e se beve al caldo

Nell’enoteca raffinata con i crudi di pesce 


Ebbene sì, caro/a mio/a: anche Mestre ha il suo lato raffinato e di classe. Voy è ben più di una semplice enoteca di lusso. La cantina di vini è vasta e conta oltre 150 etichette a vista; i cicchetti sono di una qualità superiore e tutt’altro che banali. Cito solamente le ostriche perché credo che meglio di tutte rendano l’idea. Ti immagini il giusto calice di bianco abbinato a un piatto come quello in foto? Voy è ben più di una semplice enoteca di lusso: è anche un ristorante creativo, perlopiù di pesce, con grandi note di merito per i crudi – un posto che in Calle Legrenzi si fa decisamente notare, si distingue. 
Enoteca Ristorante Voy. Calle Corte Legrenzi, 26 - Mestre (Ve). Tel: 0416399855

Nel bistrot veggie e biologico


Ogni volta che vengo in questo bistrot, i tavoli in legno, le lucine e la vegetazione del plateatico nel sottoportico (riscaldato) mi immergono in una realtà parallela: intima, tranquilla; non per chi vuole far baldoria ma per chi vuole rilassarsi. Meglio di una seduta di yoga! Oltre il Giardino Bistrot è un mondo perlopiù vegetariano e vegano, biologico e con materie prime provenienti da realtà produttive artigianali e locali, vini compresi, anche alla mescita. Il “piattin” è la versione ridotta dei piatti nella carta, che può essere un cicchetto durante l’aperitivo o può essere inserito in un percorso degustazione, che non puoi non concludere con uno dei dolci della casa. 
Oltre il Giardino Bistrot, Via Torre Belfredo, Mestre (Ve). Tel: 0418021253 / 3498398443

Nel bistrot del finger food


Dopo lo scetticismo iniziale (si tratta della quarta apertura del gruppo Art&Food, a pochi passi dai fratelli Bistrot 55 e 9 Bistrot), è bastata un'apericena a base di Gin Mare (con tonica, rosmarino e granelli di pepe nero; che è uno dei mille cocktail a base di gin della carta) e alcune tapas monoporzione per conquistarmi: mini roll con formaggio, caponata e mandorle tostate; polpetta vegetariana con melanzane, menta e ceci; lattina con burratina pugliese e pomodorini. L’atmosfera del Petit Bistrot è contemporanea e giovane. I tavoli in Piazza Ferretto sono riscaldati. Il menu si ispira allo street e finger food, seguendo la filosofia del tapear. La prossima volta opto per un calice di vino, una mozzarellina in carrozza, una tigella calda e un bao ripieno. Voglio assaggiare tutto, ma proprio tutto.
Petit Bistrot. Piazza Erminio Ferretto, 7 - Mestre (Ve). Tel: 3314427605

Nella cucina sociale, a Km0 e fatta in casa


Io sono come le scale di Harry Potter: mi piace cambiare. Apprezzo tanto i piatti della tradizione italiana, e veneziana in particolare, quanto le fermentazioni creative delle menti gourmet. Fermenti è un ristorantino dove trovi entrambi, accomunati da materie prime biologiche, a Km0 e filiera corta, Slow Food, nonché produzioni proprie, come la pasta fresca. Si riconoscono dal sapore della piovra scottata alla piastra, della tartare di manzo, dell’hamburger con burratina e patate fritte, delle pizze con lievito madre. L’ultimo piatto che ho mangiato, all’aperto e al calduccio, è stata la pasta fresca fatta in casa e poi fritta, con ragù di cinghiale battuto a coltello e fonduta di taleggio. Durante l’aperitivo, vini biologici e naturali, dodici spine artigianali o un cocktail vengono accompagnati da stuzzichini appetitosi. 
Fermenti. Piazzetta Cesare Battisti, 13 - Mestre (Ve). Tel: 0415646356

Nell’enoteca cicchetteria, dove puoi fermarti a cena


Due botti, una tenda rossa e una siepe che circonda i tavoli del plateatico scaldato dai funghetti; una cantina da capogiro e uno spritz intenso (intensissimo) servito nei calici marchiati Macaco; un banco di cicchetti veneziani, compresi voulevant farciti e mozzarelline in carrozza, con cui puoi tranquillamente cenare. La polpetta con il baccalà di questa enoteca e cicchetteria è la mia preferita del mestrino: fritta al momento e servita calda. Se dopo tutto questo bengòdi ti avanza spazio, puoi anche fermarti a cena. L’atmosfera è accogliente e calda, calda per davvero. 
Macaco Vino&Cicchetti. Via Paolo Sarpi, 17 - Mestre (Ve). Tel: 3338189191

Nel birrificio gordo


La voce della nuova apertura mestrina della Fabbrica di Pedavena si è sparsa. Quello che forse non sai è che nella parte posteriore del locale, nascosta alla vista dei passanti, c’è uno spazio all’aperto riscaldato, sempre arredato con lo stile, i tavoli e gli inserti in legno che caratterizzano il birrificio e che rimandano al clima delle Dolomiti bellunesi dove è nato nel 1897. Che sia per bere qualche pinta o per rimpinzarti con burger, tagliate e pizze veraci, le porte della Fabbrica sono sempre aperte: a pranzo, all’ora dell'aperitivo, a cena e dopo cena. 
Fabbrica in Pedavena. Viale Ancona, 18 - Mestre (ve). Tel: 0410995620 

Nel locale sociale e multifunzionale (e multiappetitoso)


Il Grand Central è un bistrot-container con corte esterna riscaldata e isolata dal traffico. È come una grande stazione centrale, aperta dalla colazione al dopo cena (multiappetitosa, per l’appunto, tra poke bowl, insalatone, piccola cucina, snack e cicchetti veneziani), sette giorni su sette, con tanto di tank di Pilsner Urquell, che arriva direttamente dalla fabbrica in Repubblica Ceca. Dico che è un locale sociale e multifunzionale perché ogni mese ospita eventi culturali e incontri d’autore e proietta le partite. A Mestre tira aria di New York. 
Grand Central. Piazzetta Monsignor Giuseppe Olivotti, 1 - Mestre (Ve). Tel: 041978278


Foto interne dalle pagine social dei rispettivi locali
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Grand Central

  • MANGIARE ALL'APERTO
  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Cantine Aperte a Natale: l’ultimo appuntamento 2021 tra degustazioni, visite in cantina e cene a lume di candela

Ecco gli appuntamenti del calendario pensati dal Movimento Turismo del Vino.

LEGGI.
×