Quartiere Trieste dall'alba al tramonto: i locali da provare subito

Pubblicato il 11 febbraio 2022

Quartiere Trieste dall'alba al tramonto: i locali da provare subito

Non so perché ma il quartiere Trieste a Roma per me è un po' speciale: sarà l’atmosfera rilassata ma signorile, o la sua aria elegante ma vivace, o saranno i suoi numerosi caffè, i bei locali, i ristoranti, le trattorie e i negozi, o il fatto che conserva ancora una dimensione umana, ma mi è sempre piaciuto. Si estende tra via Salaria e via Nomentana ed è considerato uno dei più belli della Capitale. Deve il suo nome al sinuoso Corso Trieste, che ne attraversa più della metà fin sulla Nomentana e Villa Torlonia. Confinante con i quartieri Parioli e Salario, “ Trieste” si configura come un'area di transizione fra il centro storico e la periferia più moderna e disordinata. La zona che più mi piace è sicuramente quella intorno al Quartiere Coppedè e nelle immediate vicinanze di Corso Trieste e piazza Istria. Bei parchi come Villa Chigi o Villa Ada, edifici razionalisti, villini liberty, e deliziose piazzette alberate sono la sua cifra. La bellezza della Fontana delle Rane e le architetture incantate di Piazza Mincio firmate dal genio di Gino Coppedè a inizio ‘900, sono uno dei motivi per cui tutti, almeno una volta vengono qui. E c’è tanto di più: dalla “Sedia del Diavolo” in Piazza Elio Callistio, alle catacombe di Priscilla passando per Sant'Agnese e il Mausoleo di Santa Costanza, fino a villa Torlonia. E’ qui poi che si trova quel liceo “Giulio Cesare “cantato da Venditti e sempre qui ha sede la prestigiosa Università Luiss. Ecco perché, nonostante la sua aria tranquilla, è anche un quartiere frequentato da molti studenti e ragazzi. Nella parte più ad est ingloba il cosiddetto "Quartiere Africano"(dai nomi delle strade ispirate alle ex colonie italiane): una zona brulicante di negozi, locali, cinema e palazzi moderni, che ha un carattere meno elitario, ma anche un fascino tutto suo. Bello e vario, non ci si stanca mai di esplorarlo, al massimo camminandoci ti mette un languorino. Quindi eccoti il mio vademecum su dove andare per mangiare/bere nel quartiere Trieste dalla colazione alla cena

A colazione col maritozzo


Il mitico Romoli, caffetteria e pasticceria famosa per i maritozzi ricolmi di panna freschissima è il classico che non tramonta mai a colazione. Cappuccini, caffè espressi e marocchini accompagnano cornetti semplici e con cioccolata o crema sempre caldi (in tempi precovid, era tappa fissa pure post discoteca). Da non mancare le classiche grazielle con la crema. Sotto carnevale prendi le zeppole, mi ringrazierai.
Viale Eritrea, 142, Roma, 0686325077

A colazione con pane e marmellata


A due passi il forno Santi Sebastiano e Valentino delizia grandi e piccini con cornetti, ventagli caramellati, pain au chocolat, torte e biscotti, ma soprattutto un pane da urlo in tantissime varianti. Appena sfornato con burro e marmellata è una di quelle cose per cui vale la pena alzarsi dal letto. E se ti piace il salato trovi pure la pizza. Buonissimo pure il cappuccino ben schiumato ed equilibrato.
Via Tirso, 107, Roma, 0687568048

A colazione con lo specialty coffee


Sulla meravigliosa piazza Caprera, immortalata anche in numerose pellicole cinematografiche è un must godersi un espresso ai tavoli di Marziali 1922, storica caffetteria e forno con cucina che propone le sue miscele anche in versione cold brew e specialty. Buonissimi i loro lievitati come pure la pizza, le torte e altri prodotti da forno. Aperto dalla colazione alla cena è rinomato pure a pranzo.
Piazza Caprera, 8, Roma, 068551040

A colazione con i pancake


Bisogno di una colazione americana? Da Sweet King Cafè a Via Asmara in un’atmosfera da Bakery anni ‘50 tra dolcetti, tanto rosa e carillion puoi trovare deliziosi pancakes con cioccolato o sciroppo, soffici waffle, muffin, uova strapazzate col bacon, cookies e tutte le specialità della tradizione a stelle strisce.  Se poi sei intollerante al glutine, al lattosio o vegano trovi molte sfiziose alternative.
Via Asmara, 64, Roma, 924696824

A pranzo in trattoria


Trattoria Verbano, su piazza Verbano, è una osteria contemporanea in stile "industrial", ma con tocco retró. Menù romano rivisitato, ampia scelta di portate e vini. E’ un posto dove si torna sempre volentieri per il carciofo alla giudìa e i supplì buonissimi, il personale gentilissimo e la Cacio e pepe e la carbonara veramente degne di nota. Tra i secondi ti consiglio la coda alla vaccinara coi pinoli.
Piazza Verbano, 23, Roma, 0645507502

A pranzo con i fish burger


Un po' Take away, un po' ristorante, Fish hub, è il posto giusto per gustare un pranzetto di mare a base di pesce fresco se vai di corsa. In un ambiente informale, ma gradevole, Fish Hub offre un menù che va dalle cruditè di pesce, ai fritti, dai Poke agli hamburger di pesce. Buonissimo il Burger con gamberi scottati. Tartare, freschissime insalate di pesce o pescetto alla griglia per chi vuol stare leggero. Fanno anche delivery.
Corso Trieste, 112, Roma, 068546214

A pranzo con il panzerotto


Vai di fretta? Fai un salto in Puglia da Nonna Lia, take away a Via San Marino 44, per un bel panzerotto al volo o una bella puccia appena sfornata, con bombette, piene di formaggio e cime di rapa. E se ti piace la “focazz” prova la Focaccia pomodorini e olive ripiena di Capocollo di Martina Franca e stracciatella di Andria. Per dessert c’è il loro panzerotto fritto con la nutella, un vero “foodporn".
Via S. Marino, 44, Roma, 0688932539

A pranzo dai Sardi


Eleonora d’Arborea, dal 1997 è un ristorante di cucina tradizionale sarda molto noto a corso Trieste. Dagli antipasti di mare, freschi e variegati, ai vini scelti sempre tra le migliori proposte stagionali, c’è molto di cui gioire venendo qui. L’offerta è basata sul pescato, che arriva ogni giorno. Tra i piatti di punta il carpaccio di spigola olio e limone, il sautè di vongole veraci, i paccheri ricciola e pachino e le linguine all’ astice. E per dolce seadas “spaziali” e dolcetti tipici.
Corso Trieste, 23 Roma, 0644250943

L’aperitivo con lo spritz


Caprera, è un bistrot con cocktailbar dalle atmosfere parigine, e dalla cucina d’impronta romana, molto frequentato per il pranzo e l’aperitivo. Affacciato sulla splendida “piazzetta salotto” omonima ha dei cocktail classici buonissimi. Su tutti spicca l’ aperol spritz ma pure mojito, e hugo si fanno ricordare. All' aperitivo li sorseggi accompagnati da patatine fatte in casa, taglieri, pinsa o tapas come il pollo fritto o crocchette di baccalà mantecato e cipolla caramellata.
Piazza Caprera, 5, Roma, 0685353807

L’aperitivo coi romaki


Stile Benaco, a via Benaco è un locale fusion famoso per i Romaki: avete presente il maki-sushi giapponese (rotolino di riso)? Qui il rotolino viene rielaborato con elementi della cucina romana e mediterranea in un mix godurioso di oriente e occidente. Ideali con il rito dell’aperitivo, puoi degustarli nel tranquillo spazio all’aperto o nella saletta interna al locale e accompagnarli con cocktails, vini e birre.
Via Benaco, 14 Roma, 3273881531

L' aperitivo coi taglieri


"Nomen omen" per il gettonatissimo bar-ristorante Piazza Istria, proprio sulla piazza, vero must per gli studenti della zona, sopratutto all' aperitivo. Da bere offre tanti cocktail classici, analcolici e signature cocktail speciali. Da mangiare ha una vastissima scelta di tramezzini, panini e pizzette buonissime ma il top per l' happy hour lo raggiunge con  i suoi sfizosi taglieri di mare e di terra, sempre adorni di sfizi dalla cucina e varie bruschettine. Non manca una buona selezione di vini e birre.
Piazza Istria, 1, Roma, 0639376752

L’aperitivo fighetto


Mezzo ti attrae subito col suo ambiente ricercato ma accogliente, caratterizzato da ampie vetrate, lucine, musica di ambiente, piante decorative e cucina a vista. Inoltre in estate è possibile cenare o fare l’aperitivo all'aperto nel suo dehor. Giovane e alla moda, è un locale amatissimo dagli under 30, apprezzato  anche per la sua cucina, a metà tra mediterranea e romana. Ha una lista vini con oltre 200 etichette di vini e una lista cocktail ampia e originale perciò all'aperitivo affidati a loro per farti consigliare.
Via di Priscilla, 25/A, Roma, 0686399017

La cenetta di pesce col partner


Sale Fino appena dietro Piazza Istria, con la sua ottima cucina, è ritenuto tra i migliori ristoranti del quartiere. Per me è l' ideale per una cenetta tranquilla col partner. Nella sua sala intima e accogliente o ai suoi tavoli all'aperto, ti sentirai subito a tuo agio.Il menù, a base di materie prime di alta qualità, spazia dai piatti della tradizione romana, fino a combinazioni creative più audaci. lI vero fiore all'occhiello sono i piatti di pesce freschissimo (con arrivi giornalieri). Su tutti la tagliata di tonno e i tonnarelli cacio, pepe e lime con gambero rosso di Mazara. Non mancano però validi piatti di terra come i "Tortelli homemade, anatra, vellutata di lenticchie e aneto". Dolci da leccarsi i baffi. Aperto anche a pranzo.
Via Clisio, 1, Roma, 068604497

La cena carnivora con gli amici


All'angolo tra via Tirso e via Metauro, c’è il regno della ciccia di zona: sto parlando di Kilo, dove tra spade e bisteccone andrete in estasi. Cube roll, fiorentina, entrecôte, costata e lingotto di filetto, qui al banco della carne scegli tra i migliori tagli di manzi nazionali, danesi e scozzesi, wagyu. La cottura e il peso li decidi tu. E se ti piace variare opta per la specialità della casa, le Spade unlimited a un prezzo fisso: spiedoni di manzo, filetto e pollo grigliati sulla brace davanti ai tuoi occhi no stop. 
Via Tirso, 30, Roma, 0664781752

La cena giapponese con l'amica del cuore


Otosan elegante ristorante giapponese, a Via Nemorense 10, è il migliore in zona nel suo genere. Tra sushi e piatti tradizionali di Osaka cucinati dallo chef giapponese Fumio Saito,   se ci vai ti sembrerà di essere proprio nella terra del sol levante. Nel menù piatti dal classico e conosciuto mondo del sushi e del sashimi al fianco di preparazioni di cucina “tipica” giapponese. Come l’Okonomiyaki :una saporita crepe giapponese farcita con carne ed altri ingredienti a piacere. Delizia!
Via Nemorense, 101, Roma, 0645552486

La cena gourmet per fare colpo


Se infine vuoi proprio fare bella figura c’è 1978, difronte a Villa Torlonia. Questo piccolo gioiello gourmet  grazie alla sua porta rossa e alla cucina estrosa del suo chef Valerio Braschi, vincitore di masterchef, ha attirato persino l'attenzione degli ispettori Michelin che lo hanno inserito in guida. A 125 euro a persona c’è il menù degustazione con 10 portate, ma se vuoi ordini anche alla carta. Da provare i Cappelletti Di Patate, Coniglio E Tartufo Nero, la Lingua Di Wagyu E Ricci Di Mare, o la curiosa Lasagna in Tubetto. 
Via Zara, 27, Roma, 0669335743

La cena Senza Glutine per gli intolleranti


Mangiafuoco, ristorante su tre livelli con dehor, mette tutti d’accordo con una proposta che va dalla pasta, alla carne alla brace al pesce, fino alla pizza ( ibrida tra napoletana e romana). L'asso nella manica è che ha anche piatti rivolti a chi ha allergie al glutine e al lattosio con una vastissima carta delle pizze dedicata, tanti antipasti e primi piatti gluten free (anche a base di pasta fresca).Vasta scelta di vini e birre, anche queste gluten free.
via Chiana, 37, Roma, 0685357255

La cena nordica


Vuoi gustare piatti veramente insoliti? Da Teig, piccolo bistrot nordico su Corso Trieste, puoi immergerti nei sapori della cucina nord europea con particolare accento sui piatti tipici austriaci e tedeschi Ottima la zuppa di cipolle, come il cervo, o la crostata al rabarbaro.  In carta pure petto d’ oca con radicchio brasato e salmone marinato. Ottimi gli smorrebrod e i waffle proposti sia dolci sia in versione salata. Birre home made e vini francesi a costi accessibili. Dolci buonissimi.
Corso Trieste, 99, Roma, 068542281

La pizza napoletana 


Se la pizza per te è solo napoletana devi andare a I Belcastro a via Ajaccio: pizze napoletane “a canotto” leggerissime con un impasto di qualità, che ti farà letteralmente volare. Alla base c'è una grande attenzione alle materie prime e alla stagionalità. Dalle classiche alle stagionali, dalle più semplici a quelle dagli abbinamenti più golosi qui ci sono pizze per tutti i gusti. Le più originali sono le pizze con topping di mare e come antipasto c'è pure un gradevole sushi di carne.
Via Ajaccio, 47/49/51, Roma, 0664007388


Foto di copertina di Marziali 1922
Foto interne dalle pagine Fb dei rispettivi locali 


 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Valentina Franci

Giornalista freelance, romana e sommellier Fis, scrivo da anni su varie testate enogastronomiche online, tra cui Mangia&Bevi. Ho iniziato occupandomi di cultura, spettacoli, viaggi. Folgorata dalla cucina gourmet, sono un'edonista che esplora il mondo in punta di forchetta e ve lo racconta.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×