Julio ha una teoria: fare da bere non è un lavoro, è una figata!

Pubblicato il 20 settembre 2022

Julio ha una teoria: fare da bere non è un lavoro, è una figata!

È incredibile come, nonostante passino gli anni, Julio Cesar Friso – il titolare de Ai do Archi – riesca sempre a raccontare il suo locale con gli occhi colmi d’amore, la voce fiera e la sicurezza di chi sa per certo di essere nella giusta distrazione.
Non mi capita spesso di toccare con mano tanta passione e infatti, ogni volta che vengo qui a fare due chiacchiere con lui, non posso che sedermi e lasciarmi accogliere da questo suo fiume in piena di parole, progetti e idee che mai si lascia frenare dall’esterno.
Se ancora non si fosse capito, ho fatto due chiacchiere con Julio, che mi ha raccontato di quanto ancora ami fare il mojito!
 
Allora, un anno dopo dicci: come stai?
 

Bene, sto molto bene, anche se gli ultimi anni lo sai, non sono stati diciamo per esser gentili, molto tranquilli ecco. Prima la pandemia dalla quale spero si stia uscendo oggi, ma che ancora mi spaventa dato l’ormai prossimo abbassarsi delle temperature, la guerra, i costi di gestione che neanche a dirlo sono alle stelle e la difficile estate che il centro città si è appena lasciato alle spalle; una estate veramente troppo calda e con poca, pochissima gente in giro. Ma lo sai, sono una persona positiva per natura e poi sto qui da talmente tanto da sapere che i giorni bui sono per forza parte del gioco, oggi sono carico, prevedo una ottima stagione invernale, non vedo l’ora di ripartire con la solita grinta e tante, tantissime novità!
 
Novità? Ci fai qualche anticipazione?
 

Assolutamente sì! Abbiamo scelto di puntare moltissimo sul momento dell’aperitivo, un po’ il nostro cavallo di battaglia e come si fa sempre in questi momenti ho scelto di investire nell’acquisto di nuovissimi banconi riscaldati dove poter contenere ancor più cicchettoni e stuzzichini possibili. Abbiamo scelto di eliminare i taglieri, allargando però l’offerta dell’apericena diciamo, aumentando la scelta delle polpette ad esempio o dei fritti, tra cui ad esempio i fiori di zucca ripieni.
Moltissime sono poi le scelte di cicchettoni vegani o vegetariani ed è tornato uno dei nostri grandi cavalli di battaglia: quello con i folpetti! Altre novità? Il cicchettone con il frico sopra: una bomba!
 
Mi hai fatto venire fame!
 
Sì, l’obiettivo è proprio questo! Mi piacerebbe infatti che questa offerta non solo soddisfi la pancia dei nostri clienti, ma anche aumenti la loro fame perché quanto è bello mangiare delle cose così, seduti al tavolo del bar, con gli amici di sempre? Io non voglio poter far altro che questo nel mio locale!
 
Una combo perfetta anche per chi cerca un locale dove festeggiare il compleanno, no?
 

No è proprio così che l’ho pensata, ho ampliato l’offerta di cicchetti anche per questo motivo. Mi piacerebbe vedere sempre più compleanni qui, anche perché il luogo ben si presta, l’offerta è perfetta e poi vabbè, vuoi mettere le mie caraffe di pestati? La cosa bella qui è che esistono diverse modalità: possiamo scegliere un budget e io continuo a far uscire cose fino al raggiungimento, oppure il festeggiato può offrire solo il bere o solo il cibo, insomma, ci sono veramente tantissime possibilità: basta venire qui a fare due chiacchiere con me e sistemiamo tutto!
 
Parlavamo prima della (speriamo) fine di questa situazione di emergenza sanitaria!

Sì, non aspetto altro. Finalmente, ma lo dico ancora a bassa voce, mi sento pronto a riaprire le porte del mio locale per offrire la possibilità ai nostri clienti di sostare all’interno (negli ultimi due anni di emergenza sanitaria Julio non ha mai riaperto l’interno, scegliendo di fare servizio solo all’esterno, per scongiurare il contagio dato il “piccolo” locale a sua disposizione, mantenendo così maggiormente al sicuro anche lui stesso e i suoi dipendenti). Non vedo l’ora che si torni a riempire, te lo dico veramente, ma lo farò solo se sarà una situazione sicura. In ogni caso rimarrà al solito la postazione esterna, che riscalderò come consuetudine con le mie super lampade che non è che scaldano, ti fanno stare in costume tipo!
 
 
 
 
Ai Do Archi
Via Nazario Sauro 23, Padova
Tel. 3295759736
 
 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Le migliori pizzerie d'Italia 2023: tutti i premiati della Guida Gambero Rosso

Settembre 2022: arriva in libreria la decima edizione di Pizzerie d’Italia. Sul podio ci sono 96 pizzerie al piatto e 12 pizzerie al taglio.

LEGGI.
×