Come una seconda casa: aperitivi epici al Pigneto

Pubblicato il 12 marzo 2024

Come una seconda casa: aperitivi epici al Pigneto

Intenso, storico e fuori dagli schemi. Caciarone durante il giorno, “ricercato” appena il sole tramonta: il Pigneto è stata una vera scoperta, simbolo di quella Roma che si rivela a ogni passo, magnetica, in grado di “catturarti” lo sguardo e non lasciarlo mai più. Appena fuori dal centro, ma in grado di affascinare turisti e romani al pari del Colosseo: il Pigneto è quel quartiere che non conoscevi, di cui t’innamori follemente finendo per farlo diventare una sorta di seconda casa. Anche perché i locali che lo “popolano” sono all’avanguardia, per niente banali, fanno della socialità la caratteristica principale. Raffinati e affollati, accoglienti e informali, eleganti e “alla mano”: fatico anche a descriverli, so per certo però che in ognuno di questi mi sono sentita una di famiglia. Soprattutto durante l’aperitivo, quando il Pigneto mostra la sua anima più hipster. Davanti a uno spritz e a un bel piatto di “cicchetti” il cuore era felice, così come lo sarà il tuo appena darai il via al tour enogastronomico all’interno del quartiere più bohémien e folle di Roma. 

Cibo di strada, "bbbbono" da morì

Cibo di strada, romanissimo e pure per tutte le tasche: eccolo Dar Ciriola. Nomen Omen, in questo locale di Via Pausania ti fai l'aperitivo con la tipica pagnotta della tradizione popolare romana, ripiena di ogni bendiddio. Ognuna va dai 3.50 ai 5 euro e con una birra, un vino o uno spritz è la morte sua. Per i più arroganti consiglio Er burino con porchetta e peperoni, Er poldo con le romanissime polpette al sugo, o l'ignorantissimo Er trippa con la classica trippa della tradizione romana. E poi ci sono i crostini, i taglieri, gli sfizi di fritti, insomma, un sacco di cose tra cui una formula aperitivo: 10 euro, con un tagliere misto e una bevuta (a scelta tra birra alla spina, spritz, vino).
Dar Ciriola, Via Pausania 2a, Roma - Tel. 0621702636

L'aperitivo di mare che non t'aspetti

Sempre nel cuore del Pigneto, l'idea della Santeria di Mare nasce da un viaggio a Madrid, e dalla visita a una "Santeria", un luogo dove sacro e profano s'incontrano. Da qui nasce la necessità di creare una Santeria gastronomica, che diventa realtà nel 2013. Dalla loro cucina escono pietanze prelibate, che richiamano sapori vicini e lontani. Le ostriche hanno un posto di primo piano nel menù, che tende a proporre il pesce tanto crudo quanto cotto. Baccalà mantecato su biscotto di tarallo, fregola alla pescatora, cappellacci ripieni di gambero rosso con stracciarella e n'duja. E ovviamente i classici spaghetti burro, alici e bottarga o quelli alle vongole: uno splendido matrimonio tra culture, preponderante anche durante l'aperitivo. Un happy hour che facilmente si tramuta in cena, un calice e qualche "tapas" prima di tornare a casa, un mini pasto prima del cinema: alla Santeria tutto questo (e molto di più)
La Santeria di Mare. Via del Pigneto, 209 - Roma. Tel. 0689230730

Un'oasi di calma nel cuore del Pigneto

Il Necci è una vera istituzione in zona Pigneto. Non solo ristorante, bensì un luogo di ritrovo, una sorta di rifugio. O meglio, un'oasi di calma in una città caotica come Roma. Praticamente ogni prodotto si merita il titolo di "artigianale": gli ingredienti base qui vengono selezionati con criteri etici e di sostenibilità. Per una pausa veloce, per godersi un po' di relax sotto il sole del mattino, ma anche per un pranzo, una cena o, a maggior ragione, per il "sacro" momento dell'aperitivo: il locale accoglie i propri clienti con la voglia che solo chi ama il proprio lavoro può avere. Interni moderni, dettagli retrò e un giardino semplice ma super chic che sembra perfetto per chi ha voglia di "staccare" un po' dai ritmi folli della Capitale. Pizza, verdure, formaggi: al Necci ce la mettono tutta per portare in tavola ogni giorno il meglio per chi li sceglie. Chapeau!
Necci dal 1924. Via Fanfulla da Lodi, 68 - Roma. Tel. 0697601552

Aperitivo "fusion" immersi nella Belle Époque

Sempre nel cuore del Pigneto, sorge The Gipsy Bar, un locale veramente piccolo - 18 coperti in totale - ma in continua evoluzione. La location può esser definita "teatrale", nella sala tutto ricorda un teatro della Belle Époque parigina: dalle luci ai tessuti e gli arredi di una volta. L'obiettivo - e il nome ne è la conferma - è quello di omaggiare i gitani del '900, artisti di strada, circensi, nomadi. La parole d'ordine è "fusion", e coinvolte tanto l'offerta gastronomica che la drink list, composta da cocktail preparati con liquori letteralmente provenienti da tutto il mondo. Dalle 18 alle 19.30 si dà il via all'aperitif "gitan", tanto per rimanere in tempo. Per capirci, Takoyaki del Pigneto (cacio e pepe), Madeleine salmone agli agrumi, Madeleine tonno con menta, aglio e sake, gamberi in tempura con mayo esotica e zeste di lime. Tutt'altro che "il solito", ma "bono" da leccarsi i baffi.
The Gipsy Bar. Via Ettore Giovenale, 14C - Roma. Tel. 3398391792

Il "classicone" dov'è sempre domenica

Tutti i giorni dalle 18 alle 20, Rosti propone un aperitivo da leccarsi i baffi, composto da prodotti che lo chef prepara quotidianamente con ingredienti freschi e di qualità. La proposta è quella del "drink + piatto" per un costo totale di 9 euro. In cambio, oltre a cibo e cocktail (classici, più ricercati, analcolici), un'atmosfera tranquilla, in cui potersi davvero ritagliare il "proprio" spazio. Era un'officina meccanica, oggi Rosti "è officina di ricerca agricola e cucina democratica". Una sorta di progetto di genuinità a 360°. Semplice, quasi "familiare", qui è come se fosse sempre domenica: ritmi più lenti, buon cibo e tantissime proposte oltre lo "sceltissimo" aperitivo, che non delude mai. Ah, quasi dimenticavo: il dehor del locale ospita il murale di un famoso street artist: un riuscitissimo mix tra arte e cibo. 
Rosti al Pigneto. Via Bartolomeo d'Alviano, 65 - Roma. Tel. 062752608

Aperitivo "scomodo" davanti al tram

Proseguiamo il nostro tour all'interno degli aperitivi del Pigneto con Scomodo, il cui ingresso è letteralmente accanto ai binari del tram. Una sorta di ristorante senza luogo: è a Roma ma potrebbe benissimo trovarsi a Berlino, Londra o New York. Dentro l'atmosfera è originale, con tanti richiami vintage, soprattutto nell'arredamento. E la ciliegina sulla torta è la musica live, che puntualmente arriva ogni weekend. Tornando all'aperitivo, qui c'è una formula in grado di far felice ogni bevitore, quella che consente di assaggiare gli spritz esistente sulla faccia della Terra, l'all you can spritz, tutti i giorni dalle 18.30 alle 20.30. Il venerdì, il sabato e la domenica c'è dj set, mentre il giovedì serata karaoke; insomma, un sacco di cose. 
Scomodo Food&Music. Via Casilina, 198 - Roma. Tel. 3490790637

Piacevole sosta all day long

Aperta dalla mattina fino a notte inoltrata, Bottiglieria Pigneto rappresenta una piacevole sosta in ogni momento della giornata. Dalla colazione al brunch, dall’aperitivo alla cena, fino al cocktail bar del dopocena, si tratta di uno dei locali più longevi del Pigneto e, da anni, il punto di riferimento per il quartiere. Tutti i giorni, dalle 16.00, irrinunciabile è l'aperitivo: potrai scegliere tra i loro vini mescita il calice che t'intriga di più o dalla drink list un cocktail. In abbinamento potrai gustare tapas ed assaggi dalla cucina firmati dallo chef Monteiro. Ampio spazio nel menù ai taglieri di salumi e formaggi, ma anche ai panini: con manzo, pulled pork o addirittura baccalà, passando per la versione "vegana". Tutto ciò che hai sempre desiderato, in un posto solo. 
Bottiglieria Pigneto. Via del Pigneto, 106/A - Roma. Tel. 06 272362

Immagini interne prese dai profili Instagram dei locali
Foto copertina di Necci

  • VITA DI QUARTIERE
  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Elena Bravetti

Nata nel '95. Giornalista per passione, sognatrice a tempo pieno. Appassionata e determinata, amo conoscere e raccontare. Romantica da fare schifo, le dediche più tenere continuo a riservarle allo spritz e alla pizza, indiscutibilmente le mie debolezze".

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Slow Food presenta la Guida alle Birre d'Italia 2024: ecco locali e birre premiate

Produttrici e produttori premiati da Slow Food, con le loro etichette più rappresentative.

LEGGI.
×