Le migliori sgagliozze di Bari

Pubblicato il: 17 ottobre 2018

Le migliori sgagliozze di Bari

Gli amici del nord per noi non saranno mai polentoni...

È difficile per noi appellare così i buontemponi che ci danno dei "terroni". Certo, non manca mai una consequenziale litania di appellativi folkloristici, ma se ci pensi, in realtà ci viene difficile chiamarli "polentoni" e sentirci appagati.

Ci risulta impossibile utilizzare in senso dispregiativo la polenta, visto che in Puglia la friggiamo per creare qualcosa di cui siamo pazzi: le sgagliozze, considerate ormai una delle "101 meraviglie gastronomiche d'Europa" (vedi un celebre pezzo del Newsweek).
Specie nel borgo antico, o durante la Festa di San Nicola, Bari è costellata di signore che le friggono per strada. Noi abbiamo le nostre preferite.

Le sgagliozze vicino al Castello Svevo


La regina del genere è la signora Maria, un'arzilla ottuagenaria che dalla sua abitazione nei pressi del Castello Svevo frigge inesorabilmente sgagliozze e popizze alla modica cifra di 1 euro per 7 pezzi. Ormai è diventata una celebrità grazie al famosissimo chef mondiale Jamie Olivier, che l'ha citata per il suo pezzo su Newsweek.

Le sgagliozze in Piazza Mercantile


In piazza Mercantile, nel cuore pulsante della città e dove fioccano locali per tutti i gusti, dalla colazione al pranzo, dalla cena al dopocena, c'è un'altra solida sgagliozzara da chissà quanti anni. La sua posizione fissa è nei pressi della Fontana de L' Quatt Facc.

Le sgagliozze in Largo Albicocca


Se la voglia di sgagliozze mi viene prima di gustare una delle mie pizze preferite, vuol dire che mi trovo in Largo Albicocca, nel borgo antico. Nell'attesa della mia pizza da mangiare sui tavolini di plastica della pizzeria Albicocca, mi servo dalla signora che frigge al lato della pizzeria, sul fianco dell'arco che porta fuori.

Le sgagliozze sul lungomare


L'accesso al borgo antico in auto è ovviamente negato, quindi quando voglio uno snack alla barese non mi resta che andare dalla signora Nunzia, che si trova sul lungomare, nei pressi dell'arco che dà l'accesso alla Basilica di San Nicola.

Vuoi conoscere tutti i migliori eventi nella tua città? Iscriviti alla newsletter!


Foto di copertina di Andrea Colaluce

  • MANGIARE CON LE MANI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Mirko Galletta

La tastiera del pc per scrivere e quella del pianoforte per suonare, vagonate di documentari sull'arte assieme a libri letti, da leggere o rileggere, lo stereo canta i Doors, e io che stacco per farmi una birra e scoprire il nuovo locale appena aperto.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×