Tra giardini e dehors, i ristoranti giusti per una cena d’estate al Portuense

Pubblicato il: 31 luglio 2020

Tra giardini e dehors, i ristoranti giusti per una cena d’estate al Portuense

Chef famosi, pizza gourmet, ristoranti per famiglie e la tradizione, quella vera. Portuense riserva sempre graditissime sorprese anche d’estate, tra giardini e dehors coccolati dal Ponentino

E’ inutile negarlo, in questi mesi difficili sono ancora molte le paure e i timori del post-quarantena, soprattutto se uno legge i giornali ogni giorno. Andare a cena fuori, quindi, per molti è uno scoglio psicologico insormontabile, troppe infatti le paure e i timori. Per fortuna che esiste l’estate romana – tra l’altro una delle più belle e più fresche mai vissute negli ultimi anni in città – che ci invoglia a uscire e a superare i terrori da Covid. Andare a fare un aperitivo a Roma con gli amici o uscire a cena oggi per molti significa proprio “o fuori, o niente”. Un po’ anche grazie al giusto provvedimento del Comune, un po’ perché i ristoratori lo hanno capito e si sono comunque attrezzati, oggi il dehors è diventato elemento obbligatorio per la sopravvivenza dei ristoranti romani. Uno dei quartieri più affascinanti da vivere nelle sere d’estate a Roma per me è il Portuense e sono molti i posticini che meritano una visita fosse anche per godersi un po’ del vero Ponentino che da quelle parti la sera rinfresca per davvero. Ecco allora una miniguida ai locali del Portuense tra giardini segreti e dehors per godersi la vera estate romana.

I tesori della cucina giudaico-romanesca da godere all'aperto

In realtà il dehors di MeAT è molto piccolo, uno spiazzetto sul retro dove entra appena qualche tavolo. Però ha il vantaggio di essere tranquillo, silenzioso e fresco, il luogo ideale per passare una bella serata magari in dolce compagnia. A condire il tutto, poi, c’è la splendida cucina tradizionale giudaico-romanesca di Marco Piperno, che spazia dalla tradizione al contemporaneo passando per il filo comune della stagionalità. Imperdibili, quindi, le bruschettine, su tutte quella con la concia di zucchine e quella burrata e pomodorini, i fritti freschissimi e i primi della tradizione, come i tonnarelli cacio, pepe e cicoria.
MeAT, Via Portuense, 465 Roma – Tel. 3297955522

Un dehors fresco e uno chef famoso

Volto televisivo ormai noto, grazie alla partecipazione quasi fissa alla Prova del Cuoco, lo chef Fabrizio Sepe propone nel suo ristorante Le Tre Zucche una cucina dai connotati fortemente tradizionali. C’è la Roma, quella vera, quella di una volta nella cucina di Sepe, una Roma da gustare e ritrovare d’estate nel suo fresco e ombreggiato dehors. Tra i piatti imperdibili qui sicuramente la Pajata, tra le migliori da gustare a Roma e poi lo spezzatino di cinghiale in Dolce Forte, cavallo di battaglia dello chef.
Le Tre Zucche, Via Guglielmo Mengarini, 43 Roma – Tel. 065560758

Il ristorante per famiglie con bimbi

E’ giusto che anche i più piccolini possano godere del fresco delle serate estive romane, ma purtroppo non sono molti i locali in città attrezzati per loro. Per fortuna al Portuense c’è Ciclostazione Frattini, che per infrastrutture e spazi per i bimbi è senza dubbio uno dei locali più attrezzati in città. C’è una magnifica area gioco esterna attrezzata dove possono giocare in tutta tranquillità, mentre mamma e papà si godono una pizza o una grigliata nei bei tavoli del giardino.
Ciclostazione Frattini, Via Pietro Frattini, 136 Roma - Tel. 065503707

Crudi di mare da gustare in cortile

Ed eccola una delle più gradite novità nel campo gastronomico del Portuense, EQUO Hostaria, che propone un menu fortemente indirizzato verso la mediterraneità, tra terra e mare. Personalmente della loro proposta io preferisco quella di mare, dove spiccano dei piatti di crudi di pesce veramente di grande qualità. Imperdibile il tagliere di crudi per antipasto da accompagnare rigorosamente con una bottiglia della loro ricca cantina. E poi c’è un meraviglioso e fresco cortile interno tutto da godere.
EQUO Hostaria, via Portuense, 197 Roma – Tel. 0645430948

La pizza gourmet nel secret garden

Edoardo Papa è ormai un nome che da solo racchiude la storia della pizza gourmet a Roma. La pizza di In Fucina, il suo locale a Portuense, è a mio avviso ancora la numero uno imbattuta per quello che riguarda la pizza d’autore a Roma. La novità di questa estate è il piccolo ed elegante secret garden interno dove potersi godere tutte le pizze di Edoardo, magari accompagnati da una buona bottiglia di champagne.
In Fucina, Via Giuseppe Lunati, 25/31 Roma – Tel. 065593368

Il quartiere Portuense è dunque una delle mete preferite dai buongustai della Capitale. Che sia per cercare la migliore bruschetta di Roma, per trovare una pizza fatta bene, la trattoria tradizionale o il ristorante gourmet, Portuense accontenta davvero tutti i palati e tutte le tasche.  

Foto di copertina tratta da pagina Facebook di Ciclostazione Frattini 



 

  • DEGUSTAZIONE
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
  • MeAT

    Via Portuense 465, Roma (RM)

POTREBBE INTERESSARTI:

Ma tu li conosci tutti gli 11 ristoranti Tre Stelle Michelin 2021?

Una cucina d'artista, celebrata in Italia e all'estero

LEGGI.
×