Sfondarsi di BBQ Ribs a Roma: 7 locali dove anche i serial griller americani dovrebbero inchinarsi

Pubblicato il: 10 dicembre 2019

Sfondarsi di BBQ Ribs a Roma: 7 locali dove anche i serial griller americani dovrebbero inchinarsi

Una cosa dobbiamo riconoscere agli americani: la loro bravura nel trattare la carne, che sia di manzo o di maiale. Le marinature, le cotture, le affumicature a cui sottopongono i vari tagli sono incredibili. In Italia la grigliata si fa la domenica, in primavera o estate, con qualche salsiccia, costicina e bistecca comprate poche ore prima dal macellaio o al supermercato. Nessuna marinatura prima, nessuna laccatura dopo. Ma nella capitale ci sono dei locali che lo fanno, che propongono delle ottime carni che anche i serial griller americani potrebbero e vorrebbero emulare. Una delle recenti ossessioni del romano è la costina di maiale con salsa BBQ, quella dolce e appiccicosa, saporita e succulenta. Non è per niente facile farla ma questi otto locali riescono a tenerle testa.

Le ribs di Prati

Mio padre è uno di quelli secondo cui "America = hambuger e patatine fritte", ma io ho sempre trovato quest'equazione stereotipata e riduttiva. Era diventata una sfida personale: convincerlo che si sbagliava. Sono riuscita a persuaderlo da Cult Burger & Things con le Texas pork ribs, affumicate e cotte sottovuoto, e con le Rib Eye alla texana. Pensavi che il sottovuoto fosse solo una modalità di conservazione degli alimenti, vero? Se devo essere onesta, prima di conoscere Cult lo credevo anch'io, poi ho capito che era il segreto della loro buona carne. Non ho ancora convinto mio padre ad andare al loro brunch domenicale (un po' troppo American style, a detta sua), ma ci sto lavorando. 
Via Ostia, 29 - 06 487 4461

Le ribs di Piazza Bologna

Nel cuore della movida universitaria di Piazza Bologna c’è Draft, un pub, cocktail bar e birreria con oltre quindici birre artigianali, quindici drink d’autore con un occhio di riguardo al Beer Mule (rivitazione a base di birra del Moscow Mule) e cibo all’americana. Ed è subito #foodporn. L'ambiente è rustico e informale e questo mi mette sempre a mio agio quando decido di rimpinzarmi di fritti e frittini come antipasto e, a seguire, burger o sandwich o le loro succulenti ribs BBQ Texas style. Da leccarsi i baffi, anche perché al Draft ci vai con gli amici e gli amici non aspettano altro che la tua bocca sporca per immortalarti in una foto o in un video. Ma tanto poi la serata si protrae sempre più del previsto, con qualche (anzi molte) birre in più del previsto, e ho sempre tempo per vendicarmi.
Viale Ippocrate, 64 - 06 4420 2717

Le ribs del Tufello


Nel cuore del Tufello due giovani amici hanno dato vita al TwoFellows, un beer lab con cucina di qualità. Il locale è luminoso e si sviluppa su due livelli. Ho sempre pensato l'abbiano fatto a posta, così con la scusa di andare su e giù per scale ti mangi più ribs. Mica scemi. È un luogo d’incontro per molti giovani affamati di burger e birra alla spina e, in questi casi, io non mi tiro mai indietro: la dieta comincia sempre da domani. La specialità del menù è il maiale. Imperdibili le costine con salsa BBQ, cotte lentamente in forno e glassate con una salsa preparata ad hoc. Mi viene l'acquolina in bocca solo a parlarne. "Birretta al TwoFellows?". "Arrivo".
Via di Faonte, 86 - 06 9432 7982

Le ribs dell'Ambasciata 


Sicuramente è la più celebre catena di ristoranti hamburgerie del mondo. Sto parlando di Hard Rock, che a Roma si trova nella lussuosa Via Vittorio Veneto. C'è sempre lo show musicale, ma la mia attenzione nei confronti del cibo non cala mai, anzi. Resto sempre colpita dai piatti, golosi e tipicamente americani. Ma, d'altronde, da un locale che si trova di fronte all'ambasciata degli Stati Uniti d'America non potrei aspettarmi altro. Oltre agli onion rings e ai celebri hamburger, ci sono le ribs di maiale in salsa BBQ. Il contorno lo puoi scegliere tu. Il motto di Hard Rock Roma è "Do like the Romans do", ma loro la carne la cucinano meglio.
Via Vittorio Veneto, 62A/B - 06 4203 0501

Le ribs del Pinciano


Nel quartiere Pinciano c’è il Mamma Mia, ristorante e braceria di prima qualità. E qui c'è Daniele che seleziona le carni da cucinare: dal kobe al maiale iberico, dalla chianina al black angus, senza dimenticare le specialità italiane come il guanciale di Sauris (essenziale per ogni carbonara che si rispetti e un romano lo sa, lo sa bene) e la mortadella Favola. Potrei usare molti aggettivi "succulenti" per parlare della carne alla brace del Mamma Mia, ma io sono una persona di sostanza: alle parole preferisco i fatti (e le ribs). Quindi bando alle ciance e rimboccati le maniche che qua "se magna".
Via Giovanni Pacini, 31 - 06 8535 1995

Le ribs dei Parioli


Ai Parioli, e recentemente anche a Nomentano, c’è Kilo, il ristorante braceria per i beef-addicted. Ti dico solo che c'è sempre una bella lista d'attesa, quindi la prenotazione è d'obbligo. Il menù ha come protagonista indiscussa la carne: dalla tartare alla polpetta, dal burger alla bistecca, e non parlo del pollo ai ferri che ti cucini a casa, ma di cube roll, costate e fiorentine. I tagli del manzo usati sono molti e, mentre aspetto che la brace faccia il suo mestiere, non mi faccio di certo sfuggire le mini ribs di maiale in salsa barbecue.
Via Tirso, 30 - 06 6478 1752 

Le ribs di Rione Celio


Food truck, street food e adesso anche ristorante nel rione Celio, TBSP riassume la tradizione del barbecue americano con la qualità di un prodotto esclusivamente italiano. Qui la cottura alla brace e la giusta affumicatura si uniscono in una combinazione perfetto e il risultato finale è unico. Puoi assaggiare i burger, i fritti, i sandwich sia seduto a tavola nel ristorante di Via Gallia sia a spasso per i quartieri di Roma. Sono tenere, sono succose e vengono abbinate a un’insalata di cavolo cappuccio o a qualche altro tipico contorno americano. A me piace parlare di "ribs su quattro ruote", ma se preferisci possiamo chiamarlo "food truck", targato TBSP.
Via Gallia, 83 - 06 8115 7225

Le ribs di Porta Portese


A Porta Portese c’è un locale in puro stile texano che propone carne affumicata con la tecnica "low & slow". E poi trovi i sandwiches, le salsicce e i contorni tipici del sud degli Stati Uniti. Questo posto è lo Smoke Ring e si ispira proprio alle smokehouse americane. Ok, lo confesso: non sapevo cosa fossero prima di venire in questo posto. La prima volta ci sono capitata per caso. Poi le volte sono state tante e ora credo di aver assaggiato quasi tutto il menù. Che vuoi che ti dica? Mi piace la brace. L'esperta consiglia ribs e pulled pork, mac’n’ cheese o baked beans.
Via Portuense, 86 - 06 581 4400

Foto di copertina dalla pagina Facebook di TBSP

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Francesca Feresin

Ex studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma e futuro medico, mi scopro gourmet all’età di dodici anni dopo una cena illuminante ad una delle tavole più stellate della scena capitolina. Tra atticismi e artifici di filosofi e oratori del passato, trovo posto per pranzi e cene, tradizionali e all’avanguardia, che gusto all’insegna delle sentenze greche e latine di un tempo. Tracce, fili, spie di momenti di vita gustativa sono l’oggetto favorito delle mie giornate.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il gin e le ginerie sono ovunque. La guida alle migliori, per i veri intenditori

Il cocktail più trendy in tutte le su declinazioni e dove lo sanno fare a regola d'arte.

LEGGI.
×