Qvinto lounge restaurant cafè, dove eleganza, tradizione e qualità si sposano per creare il locale perfetto

Pubblicato il: 10 giugno 2019

Qvinto lounge restaurant cafè, dove eleganza, tradizione e qualità si sposano per creare il locale perfetto

Immerso nel verde
Il Parco di Tor di Quinto circonda il bellissimo edificio che ospita il ristorante Qvinto è un gioiello di architettura urbana moderna. Il luogo ideale dove fuggire dallo stress della città e godersi la tranquillità degli spazi verdi. Non poteva esistere location migliore di questa per ospitare uno dei locali più belli e affascinanti della Capitale.

Scegliere l’emozione
Quando si arriva da Qvinto è impossibile rimanere indifferenti, perché l’emozione trionfa su tutto. I particolari, infatti, fanno la differenza, nell’arredo, curato minuziosamente, nel servizio veloce e professionalmente impeccabile e nella cucina che offre il meglio della tradizione mediterranea partenopea e della cultura gastronomica romana. Scegliere Qvinto significa in primis scegliere l’emozione.

Il Cafè
Il modo migliore per iniziare la giornata di lavoro è senza dubbio una colazione al Cafè di Qvinto dove potrai scegliere tra le proposte italiana, continental o american breakfast, per non parlare del light lunch, dove piatti del giorno e club sandwich freschissimi ti delizieranno. Il Cafè è il luogo ideale per organizzare i tuoi meeting o le tue colazioni di lavoro.

La Lounge
Qvinto offre una delle migliori proposte di alta mixologia della Capitale, un viaggio di sola andata tra sapori e contrasti dal quale, una volta partito, non avrai più voglia di tornare. Dietro al bancone troverai alcuni dei migliori bartender italiani pronti a stupirti con le loro opere d’arte da bere tra signature cocktail e grandi classici.

La pizzeria
L’abilità e l’esperienza di uno dei migliori pizzaioli d’Italia, Ivano Veccia che con sé direttamente dall’isola di Ischia ha portato la sua squadra di pizzaioli “DOC”. Con gli ingredienti e le maestranze 100% made in Campania, L’obiettivo è quello di proporre l’autentica vera pizza ischitana a Roma, obiettivo pienamente centrato perchè quella di Qvinto è senza dubbio tra le migliori pizze partenopee  da degustare a Roma.

Il ristorante
Una cucina, quella di Daniele Creti, Executive Chef del ristorante Qvinto, che sposa in maniera indissolubile la tradizione culinaria romana e l’eleganza. I piatti del menù sono altrettanto belli da vedere e da gustare, serviti in maniera impeccabile, dalla carne ai formaggi, dalla pasta fresca rigorosamente fatta in casa fino alle verdure. Rispetto della tradizione e della piccola produzione d’eccellenza, materie prime che fanno la differenza.

I suggestivi spazi estivi
Il Cool Garden by Qvinto, un giardino all’aperto che ospita i light lunch ed esclusivi aperitivi coi i taglieri gourmet preparati direttamente nella cucina di Qvinto. Alberi di ulivo, limone e fiori di ribes fanno da cornice agli splendidi privè.
Il Secret Garden, l’angolo romantico che, avvolto da una cascata di fiori, celebra l’amore e l’amicizia in tutte le sue forme. Un must per chi vuole intimità!

La grande sorpresa dell’anno, il The Roof by Qvinto
Ed infine eccola la grande sorpresa, il The Roof by Qvinto, che si avvia a diventare la location più trendy delle notti romane tutta da vivere e gustare. Ampie vetrate, un design d’avanguardia e tutta l’esperienza dell’alta mixologia di Qvinto fanno di questa terrazza il posto perfetto per il tuo after dinner. Non dimenticare di sfogliare il programma degli eventi artistici e musicali, djset e concerti che il The Roof by Qvinto propone ogni sera.
 

  • TENDENZE FOODIES
  • COLAZIONE
  • PRANZO

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Cantine aperte in vendemmia 2019. Perché quando cominci a vendemmiare tutti vengono a salutare

Il 22 e 29 settembre, e fino ad ottobre, gli appuntamenti in tutta Italia di Movimento Turismo del Vino.

LEGGI.
×