Un compleanno memorabile: i posti giusti di Mestre per festeggiare i 50 quest'estate

Pubblicato il 20 giugno 2024

Un compleanno memorabile: i posti giusti di Mestre per festeggiare i 50 quest'estate

Penso che sia il momento principe per fare i bilanci di una vita. Penso che sia anche il momento giusto per un colpo di reni improvviso, per quei cambi di ritmo che, quando meno te lo aspetti, fanno la differenza. Per fortuna a me manca ancora diverso tempo prima di festeggiare "i primi 50" della mia esistenza, ma già me la vedo la mia festa. Location estiva (festeggio in pieno luglio), elegantina ma nemmeno troppo, attorno a me i tanti che hanno incrociato il mio cammino tutti presi dalla voglia di dimostrare che, no, la gioventù per noi non si è ancora conclusa. Una serata importante, per questo se si sceglie la location giusta si è già a metà dell'opera. A Mestre e dintorni non mancano di certo e, allargando lo sguardo appena fuori provincia, si schiudono opportunità inaspettate.

Per festeggiare con la testa tra le nuvole


Toccherai il cielo con un dito. La terrazza di Aki, in cima alla Hybrid Tower di Mestre, è la location giusta per una serata diversa dalle altre, grazie alla sua vista da mille e una notte su Venezia e sull'entroterra oltre che la sua atmosfera esclusiva. Aki è un ristorante giapponese che fa del sushi la propria firma grazie a una materia prima selezionatissima. Da non perdere anche gli edamame, l'insalata di wakame, le tartare del giorno e, naturalmente, sashimi, nigiri e uramaki. Di recente si sfornano anche delle gran pizze alla napoletana e dei piatti di pasta fresca che cantano. Insomma, il modo giusto per far sì che tutti gli invitati esaudiscano i loro desideri culinari. Il cerchio si chiude grazie a Blindspot, cocktail bar adiacente che tiene alta l'asticella della mixology. Si rivisitano classici degli anni '60 e '70 pigiando però forte il piede sull'acceleratore dell'innovazione e della fantasia. Quindi il piano è:aperitivo mozzafiato nella terrazza panoramica ccompagnato da pesce crudo per poi sedersi per una cena al tavolo in una location fantastica e, infine, di nuovo tutti in terrazza accompagnati da dj set fino all'arrivo della torta. Io, i miei primi cinquanta e le luci di Venezia in lontananza.  
Aki Restaurant e Blindspot. Via Torino, 6 - Mestre (Ve). Tel. 0418477846

Il compleanno "easy" dove tutti si sentono a proprio agio


Compleanno e galletto è sempre un giusto connubio, se poi d'estate ci aggiungi la terrazza di BEFED con la sua selezione musicale che mixa successi italiani e le hit del momento, allora la ricetta è quella giusta. Sul galletto metto la mano sul fuoco, anzi lo staff lo mette direttamente sulla brace. Viene cotto a fiamma viva e servito con patatine fritte o verdure grigliate. Ah, si mangia rigorosamente con le mani. Un modo per tornare giovani in un battibaleno. Il menu include anche ribs morbide e gustose, panini come il Galletto Burger, il Pulled Chicken, e il Sempre Quello (hamburger di manzo con cipolla e salsa della casa), oltre a club sandwich classici e vegetariani, e proposte veg e healthy come le insalatone. Nessuno si lamenterà, ne sono sicuro.
BEFED Brew Pub Mestre. Viale Ancona, 20 - Mestre (Ve). Tel. 0415318866

Circondati dal verde in un'atmosfera rilassante


Che location fantastica, che ti riconcilia con la bellezza della natura. La prima volta che ho messo piede nell'Agriosteria Ai Brillanti, in via Gatta, sono stato trascinato seduta stante in un'altra dimensione in cui lo stress della città era lontano anni luce. Il posto giusto per una cena d'eccezione, avviluppati dalle luci e blanditi dai pregi del km 0. Ci si trova infatti negli spazi di un'azienda agricola i cui prodotti finiscono direttamente nel tuo piatto. Va da sé che le proposte vegetariane siano il massimo (almeno a mio giudizio personale), ma anche i salumi sono fatti in casa. Tra gli antipasti da non perdere l'uovo su spuma di patate al porro, pancetta e olio all’erba cipollina e la lingua con riduzione di panna, rafano fresco e olio verde. Piatti della tradizione ma rivisitati e presentati con un certo gusto estetico, di conseguenza il fegato alla veneziana lascia davvero il segno così come le polpette al sugo. Cucina della nonna ma di alto livello in una location dove la bellezza va a braccetto con la bontà.
Agriosteria Ai Brillanti. Via Gatta, 76/C - Mestre (Ve). Tel. 3519152386

Un compleanno all'insegna delle "bronse ardenti"


Il calore della brace, le carni di alta qualità e un’atmosfera rilassante ma lontana anni luce dall'essere noiosa. Questo in sintesi l'identikit di Taverna Von Zach, locale inaugurato non molto tempo fa in quel di Maerne di Martellago. Saranno di sicuro felici coloro che amano fiorentine e bistecche alla griglia che si sciolgono in bocca (sono lavorate a mano a coltello per mantenerne inalterata la morbidezza), ma anche quanti non disdegnano festeggiare all'aperto e circondati dal verde. Il locale, infatti, si trova ai confini dell'incontaminata Oasi Lycaena. Non mancano proposte, tra primi e secondi, non legati al mondo "dee bronse" come la tartare di manzo con pistacchio di bronte tostato, il risotto della casa, gli gnocchi fatti in casa o le tagliate selezionate. Occhio anche ai cocktail, preparati come l'arte della mixology comanda.
Taverna Von Zach. Via Roviego, 102 - Martellago (Ve). Tel. 3479223596

Lungo la Greenway, immersi nel verde


Ha inaugurato non molto tempo fa e devo dire che, da allora, le mie estati non sono state più le stesse. L'Osteria Vivace è stata una bella scoperta sulle rive del Sile, a Lughignano, immergendosi in un ambiente in cui la natura va a mille e risuona forte l'eco della tradizione. Il luogo giusto per un compleanno da vivere all'aperto tra cicchetti con materie prime stagionali e di qualità e piccoli peccati di gola preparati a regola d'arte, come le mozzarelle in carrozza. Dopodiché se tradizione deve essere sotto con trippa, pasta e fasioi, polpettine e salumi e formaggi locali. Primi e secondi continuano sulla stessa lunghezza d'onda ma il vero punto di forza è che il locale dispone di una sala eventi perfetta per festeggiare occasioni speciali. Ci si arriva anche in bici, percorrendo la Greenway.
Osteria Vivace. Via Nuova Trevigiana, 23, Lughignano, Treviso. Tel. 3518758985

Dove il km 0 ha una marcia in più


Immerso nel verde e contraddistinto da quell'atmosfera "country" che garantisce una marcia in più durante le serate estive, Al Bivio degli Artisti, grazie anche alla sua nuova veranda esterna prenotabile, è una delle location principali che inserirei nella mia short list per festeggiare i cinquanta. Molto lo fa la passione dei titolari che puntano tutto su verdure a km 0 e su una proposta inclusiva, nel senso che vegetariani, vegani e celiaci troveranno sempre portate concepite apposta per loro. La sala superiore, disponibile per affitto esclusivo, è spaziosa, elegantemente arredata e separata per garantire la giusta privacy che serve. E per chi avesse una voglia irrefrenabile di pizza, qui si mangia pure quella. Ed è buonissima.  
Al Bivio degli Artisti. Via Cà Bembo, 38 - Martellago (Ve). Tel. 0413642000

In una location "green" che trasuda tradizione


Qui si è fatta la storia. La Trattoria Boschetti, parte della Locanda al Convento di Favaro, dal 1963 propone piatti stagionali e legati al territorio e alle stagioni. Tra mattoni a vista e travi in legno che evocano il fascino del Seicento, epoca a cui risale la locanda, uno dei punti di forza del locale è sicuramente il cortile interno. Uno spazio perfetto per aperitivi ed eventi all'aperto. Gli spazi sono personalizzabili e la cucina è legata a doppio filo alla tradizione veneziana, tra risotto al nero di seppia e baccalà. Il consiglio è affidarsi ai menu degustazione, in cui le portate sono accompagnate da calici di vino selezionati apposta per rendere il tutto un'esperienza da ricordare.
Trattoria Boschetti in Locanda al Convento. Via Cà Colombara, 41 - Mestre (Ve). Tel. 0415010703

Le foto dei paragrafi sono prese dalle pagine social dei rispettivi locali.
Foto di copertina è di Trattoria Boschetti in Locanda al Convento.

 

  • VOGLIO FARE LA MIA FESTA

scritto da:

Alessandro Nardo

Prima studente, poi studente-lavoratore ora lavoratore e basta. Amante di quelle buone cose che le nostre mani possono produrre in modo artigianale guidate da passione e professionalità. Cerco l'originalità nella tradizione e la tradizione nell'innovazione, perché un mondo standardizzato non fa per me. Meglio cambiare spesso ritmo.

IN QUESTO ARTICOLO
×