Non è Toscana senza il calice giusto. 7 trattorie fiorentine con una cantina davvero interessante

Pubblicato il: 19 dicembre 2019

Non è Toscana senza il calice giusto. 7 trattorie fiorentine con una cantina davvero interessante

La tradizione italiana vuole che a tavola si stappi una bottiglia di buon vino e la Toscana non fa eccezione. La varietà e la ricchezza enogastronomica della regione rendono l’impresa facile, molto facile, ma comunque alcune trattorie lo fanno meglio di altre. 

Quella nei pressi di Piazza della Libertà


Il Ribeo è un piccolo locale accogliente, con personale preparato, piatti e vini della tradizione toscana. Il nome Ribero deriva dal toscano "beo e ribeo", ossia "bevo e ribevo". Il mio consiglio è quello di abbinare la trippa fiorentina con un buon Chianti DOCG della cantina Ormanni oppure i fagottini di pasta fresca al cacio e pere con un Vermentino della Tenuta Poggio Rosso Phylika. Puoi anche farti consigliare dal personale, ma vedi di lasciare un po’ di spazio per il dolce, perché merita.
Ribeo, Via Bonifacio Lupi, 5R - Firenze - 3917200493

Quella tra piazza Pitti e Porta Romana


Osteria dell’Enoteca è il ristorante che si affida all’Enoteca Pitti Gola e Cantina, quindi una garanzia per gli amanti del vino (e del cibo), dal biologico di nicchia al rinomato Chianti toscano. Il menu, curato dallo chef Nicola Chiappi, varia con le stagioni, però propone sempre antipasti, primi e secondi sia di terra sia di mare. Adesso, per esempio, tra i primi trovi gli spaghetti con ragù di calamaretti e i gnocchetti di patate con lampredotto e salsa verde; tra i secondi, il baccalà e l’ossobuco alla fiorentina, oltre all’immancabile fiorentina. Se per il cibo puoi ascoltare la pancia, per il vino forse è meglio farsi consigliare dal sommelier, così sei sicura di fare la scelta giusta. 
Osteria dell’Enoteca, Via Romana, 70 R - Firenze - 0552286018

Quella a Santa Croce


Uno staff giovane per un locale contemporaneo in una cantina vinicola del centro città: al Vivandiere il vino si spilla dalle botti o si stappa dalla bottiglia, come nel caso del Chianti Riserva 2015 Foho, cantina Casa al Vento, o il Gewurztraminer dell’azienda vinicola trentina Toblino. La cucina include non solo piatti tradizionali, come i pici al cinghiale, gli gnudi burro e salvia, le costolette di cinghiale e il filetto di maiale, ma anche la possibilità di ordinare delle tapas alla maniera toscana. Tapas toscane e un buon calice di vino: a questo punto manca solo la giusta compagnia. 
Il Vivandiere, Via Torta, 6 - Firenze - 0552001222

Quella al Mercato Centrale


Aperta dall’eclettico Stefano Bondi nella casa di sua zia Tonina, la Trattoria Zà Zà è un locale con molte stanze, ciascuna con un proprio interior design. Il clima è contemporaneo, ma il menu resta fedele alla tradizione, con una delle migliori fiorentine della città. Anche la carta dei vini è ampia: tra i rossi il Chianti DOCG, il Morellino di Scansano, il Lambrusco al Nero d’Avola; tra i bianchi il Montecarlo, il Vermentino, il Pecorino alla Vernaccia 
Trattoria Zà Zà, Piazza del Mercato Centrale, 26R - Firenze - 055215411

Quella in piazza Beccaria


Nella propria trattoria lo chef Filippo Baldini propone la cucina toscana classica: dal coniglio in fricassea alle braciole fritte e rifatte nel pomodoro, dal tartufo alla cacciagione, dal lesso allo stracotto, dalla ribollita al peposo dell’Impruneta. Tutti i piatti della nonna sono riproposti con grande cura. E i vini? La carta include vini bianchi e rossi toscani (Sassicaia, Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano, Chianti Classico) e una selezione di vini francesi.
Da ì Coco Filippo, Viale Giovanni Amendola, 24R - Firenze - 0552476268

Quella alle Piagge


La Trattoria Da Burde è un’istituzione fiorentina dove non si capita per caso, ma solo per gustare una buona cucina toscana, a cura di Paolo Gori, abbinata a una ricca e curata cantina, quasi interamente toscana, a cura del fratello Andrea Gori. Da Burde ha meritatamente ricevuto il premio di Miglior Proposta di Vini nella guida Osterie d’Italia 2018, mentre nel 2019 il Consorzio Chianti Classico le ha assegnato il premio come Miglior Carta di Vini del territorio Gallo Nero. 
Trattoria Da Burde, Via Pistoiese, 154 - Firenze - 055317206

Quella a Bagno a Ripoli


Forno con negozio alimentari da oltre 15 anni: oggi l’Osteria del Rosso è gastronomia e trattoria, alle porte di Firenze; un locale con tante salette interne e un dehor esterno. La ribollita e il pasticcio di pasta, le polpette al sugo e l’arista con patate si sposano bene con una bottiglia di vino rosso o bianco, che puoi stappare nel locale oppure, se preferisci, puoi acquistarla insieme ai piatti pronti e gustarteli a casa. 
L’Osteria del Rosso, Via Costa al Rosso, 20 - Bagno a Ripoli (FI) - 055640240

Foto interne dalle pagine Facebook dei locali
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Da ì Coco Filippo 

  • BERE BENE

scritto da:

Laura De Benedetto

La sua comfort zone è il moto perpetuo. Lavora in luoghi dinamici a progetti innovativi con gente sorprendente. Il suo core business? Creare relazioni e sinergie tra le persone. Amava Milano e, adesso, ama Firenze, città natale di suo figlio. Negata in cucina, apprezza chef e locali emergenti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Calici di Stelle 2020 nella notte di San Lorenzo (ma non solo). Tutti gli eventi regione per regione

Fino al 16 agosto nelle piazze e nelle cantine italiane c'è il brindisi più atteso dell'estate.

LEGGI.
×