Knam fidati di me: ti porto in giro per Roma a provare delle cheesecake pazzesche

Pubblicato il: 13 settembre 2019

Knam fidati di me: ti porto in giro per Roma a provare delle cheesecake pazzesche

Negli ultimi anni ho passato tutti i venerdì sera attaccata alla televisione impaziente che cominciasse Bake Off, non mi sono mai persa una puntata. Il temibile Ernst Knam con le sue ricette super complicate, ha fatto sudare anche me, comodamente seduta sul divano. Il tempo passa e tac.. se il dolce è fatto, bene, sennò tocca servirlo comunque.
Mi è anche balenata l’idea di provare a fare il provino per entrare nel programma, ma mi sono sempre accontentata del mio giudice più severo: mio fratello. In questi anni, per passare indenne ai suoi giudizi, ho provato a preparare in mille modi e con il massimo impegno il suo dolce preferito (e forse pure il mio, maritozzo perdonami): la cheesecake. Funzionale (e piuttosto piacevole) è stato assaggiarla e riassaggiarla in un sacco di pasticcerie e gelaterie romane. Quante ne ho scoperte!
Sì, se esiste un classico della cucina americana che piace veramente a chiunque, anche ai sostenitori della cucina italiana più intransigenti, questo è la cheesecake. Uno strato di biscotti, uno soffice di formaggio, guarnizione a scelta, cotta o cruda. Qual è la più golosa? Me lo dirai tu alla fine di questo glorioso tour.

Nelle bakery

Agli Oreo

Come sempre si parte dalle basi, e allora come non iniziare da chi questo dolce lo ha inventato?!
Entrato in Bakery House ti sembrerà di esserti catapultato in una vera bakery americana. Tra pancakes, bagel e french toast può mancare proprio la cheesecake? No, risposta esatta: qui la trovi, e la puoi assaggiare nella versione senza cottura e senza lattosio. Una base di biscotti, uno strato di crema al formaggio e uno di gelatina ai lamponi o alle fragole, la tua giornata si sta già illuminando di gioia. La trovi anche al gusto Oreo, con la frutta fresca, al triplo cioccolato o al limone. Nel weekend c'è anche la versione salata.
In città ci sono tre sedi: siediti al tavolo, al primo morso anche il tuo giudice più severo diverrà un agnellino.
Bakery House, Corso Trieste 157 b/c, Roma, tel. 0694377841
Bakery House, Via Riano, 11, Roma, tel. 0688805526
Bakery House, Viale America 89-91, Roma, tel. 0692110842

Bigusto

Se sei fra quelli che finirebbe sicuramente nel girone dei golosi di Dante, allora solo il nome di questa bakery ti attrarrà. Da Dream Cakes Bakery puoi non solo sognare, ma anche mangiare, dolci a non finire. Tra le novità la Red Velvet box su cui ti lascio sognare. Evergreen assoluto la loro cheesecake, anche bigusto (slurp!)
Su richiesta la preparano anche senza lattosio. E anche questa volta.. ti sei salvata/o!
Dream Cakes Bakery, Piazza San Giovanni Bosco 83, Roma, tel. 067480706

Al limoncello 

Nella zona dei Catelli Romani, a pochi chilometri dal centro città, trovi il laboratorio di Miss Cheesecake, nato dall’amore fra un ragazzo del New Jersey e una gelatiera italiana. La coppia si è specializzati in pasticceria americana. Quindi, per fare un salto negli USA, senza prendere l’aereo, puoi venire qui. Un cioccolatoso quadretto di brownies o un cupcakes super farcito faranno bene al tuo spirito.
Attento però che da sotto il naso non ti stiano portando via l’ultima cheesecake al limoncello, oltre a quella arricchita con i classici chocolate chip cookies.
Miss Cheesecake, Via Nettunense 286, Albano laziale, tel. 3401423693/3479157518

In pasticceria

Tradizionale

La cheesecake è un dolce così diffuso che oggi non è raro trovarlo anche nelle pasticcerie tradizionali. Lo Zucchero & Cannella di Valentina è ormai meta di moltissimi romani, anche per la sua New York Cheesecake cotta al forno: fondo croccante leggermente speziato, mix di formaggi morbidi con uova e zucchero all'interno. Talvolta la decorazione è arricchita con frutti di bosco freschi, ma trovi anche la versione al cioccolato fondente. Quando l’ho fatta assaggiare a mio fratello, ne ha voluta una seconda fetta.
In mezzo a tanta America però, non mancano neanche il tradizionale ciambellone della nonna o il romanissimo maritozzo con la panna.
Zucchero & Cannella, Piazza Di Santa Maria Consolatrice 12, Roma, tel. 3803631535

Anche monoporzione

‘La pasticceria è una materia viva e in movimento, il connubio fra atto creativo ed estetica moderna’. Questo il pensiero di Andea Debellis, pasticcere e titolare dell’omonima pasticceria De Bellis, a pochi passi da Campo de’ Fiori. Qui trovi ogni tipo di dolcezza: la Sacher, anche da passeggio, il cornetto fritto ripieno di crema, le classiche tartellette con creme e frutta e.. la cheesecake delicata ai frutti di bosco, anche monoporzione. E anche il buchetto così, lo hai riempito.
De Bellis, Piazza del Paradiso 56/57, Roma, tel. 066861480

Al tè matcha

Anche una pasticceria giapponese può preparare una cheesecake da manuale. Parlo della celebre Hiromi Cake, vera particolarità a Roma, se non addirittura in Italia. In questo locale gestito da sole donne, e arredato come un izakaya (ovvero un tradizionale negozio di sakè), puoi assaggiare l’inusuale cheesecake al matcha, il conosciuto tè verde.
Curiosità: nella pasticceria nipponica si fa basso uso di zucchero e i dolci sono per lo più preparati con farina di riso, fagioli rossi azuki e patate dolci.
Hiromi Cake, Via Fabio Massimo, 31, Roma, tel. 0697998566

Vegana crudista

Se sono io a portare il dolce ad una cena, mi piace cercare sempre di accontentare le esigenze di tutti, anche quelle del mio amico vegetariano e crudista (sì, manca solo sia pure astemio). Se anche tu conosci tipi del genere, ti consiglio di andare da Grezzo Raw Chocolate, pasticceria che rinuncia completamente a latte, uova, farina, zucchero, soia e glutine.
Ti starai giustamente chiedendo: ma allora di cosa sono fatti i dolci? La sua cheesecake crudista alla ciliegia o ai mirti, ad esempio, è composta da una base croccante di mandorle biologiche tritate e zucchero di cocco, una morbida crema con anacardi, ciliegie, agave, olio di cocco, succo di limone, vaniglia e, in cima, una coulis di ciliegie biologiche e agave. Che forza, eh?
Grezzo Raw Chocolate, Via Urbana, 130, Roma, tel. 06483443

In caffetteria

Sottosopra

In mezzo a tanti dolci da provare, in Via Piave, la cheesecake è il Faro che illumina la tua indecisione. Il pastry chef dell'omonimo bar, Rami Kozman, la prepara in modo molto inusuale, ovvero procedendo al contrario: in superficie infatti mette un crumble croccante al cioccolato, poi lo strato di formaggio, e infine i frutti di bosco. Il dolce viene servito all’interno di un piccolo vaso di fiori.
Se sei un amante oltre che dei dolci, anche del caffè, in questa caffetteria la sua qualità è ottima. 
Faro, Via Piave 55, Roma, tel. 0642815714

In mezzo alla storia

 L'Antico Caffè Greco è il caffè storico romano per eccellenza, frequentato negli anni anche da personalità come Wagner e Orson Welles. Fondato nel lontano 1760 da Nicola della Maddalena, e ancora con location ottocentesca, attira tutt'oggi grande pubblico.
Ma non pensare qui ci sia solo tradizione: esposto in vetrina anche uno dei più famosi dolci americani: la cheesecake. La trovi nella sua versione tradizionale: puoi mangiarne una fetta seduta/o in mezzo alla storia.
Antico Caffè Greco, Via dei Condotti 86, Roma, tel. 066791700

In gelateria

la novità 

Meno scontata della torta ecco la cheesecake gelato. L’idea è venuta allo staff di Selina Ice Cream, gelateria di recente apertura (maggio 2019), già conosciuta da tutti per il suo stile pop, e per essere una realtà contemporanea, fuori dagli schemi. Le porzioni, neanche a dirtelo, sono maxi. Da provare l’ice cheesecake al gusto lotus, pistacchio, red fruits e bounty.
Sono riuscita a stupire mio fratello, ho portato a casa io la vittoria anche questa volta.
Selina Ice Cream, Viale Jonio, 320, Roma, tel. 0645553221

Foto dalle pagine Facebook dei locali
Foto dell'Antico Caffè Greco di Richard, enjoy my life! da Flickr CC
Immagini di copertina dalla pagina Facebook di Bakery House

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Alice Chiarot

Veneziana doc, chiaccherona e dalla risata facile, appassionata di pallavolo e dello sport. Mi piace cucinare dolci, non potrei mai rinunciare al caffè, una buona parmigiana di melanzane e agli spaghetti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ma tu li conosci tutti gli 11 ristoranti Tre Stelle Michelin 2020?

Una cucina d'artista, celebrata in Italia e all'estero. Almeno una volta nella vita, un'esperienza da fare.

LEGGI.
×