Le 5 enoteche di Roma dove ogni portata è delizia allo stato puro

Pubblicato il: 23 luglio 2020

Le 5 enoteche di Roma dove ogni portata è delizia allo stato puro

Vino e cucina. Un connubio inscindibile, una simbiosi che è nata secoli fa e che non accenna a rallentare. I sommelier di tutto il mondo passano le loro giornate a indagare le proprietà organolettiche dei vini ed a sperimentare abbinamenti intriganti. Perché un buon vino è capace di esaltare un piatto ma è vero anche il contrario: una pietanza può esaltare le caratteristiche di un vino e renderlo unico. A Roma ci sono molti posti in cui sorseggiare vini di prima qualità ma non tutti si prendono cura dell'aspetto culinario. Se ti sei stancato di taralli, patatine e olive sei entrato nell'articolo giusto. Ecco i locali dove vino e cibo formano un'opera d'arte...

A Piazza Bologna l'enoteca che non ti aspetti


Movida universitaria, copisterie "a rotta de collo", supermercati, pizze al taglio e tanti negozietti a portata di studente. Nell'immaginario collettivo, Piazza Bologna a Roma è questo. Ma a guardare bene, proprio a pochi passi dalla piazza, c'è una enoteca molto raffinata che offre uno scorcio interessante di ristorazione slow: niente cibo da mangiare velocemente per strada, ma pietanze squisite da assaporare fino all'ultimo boccone e da accompagnare a un buon calice di vino. La cucina di Uve e Forme è molto ricercata: ecco il salmone scottato con salsa alle pesche, fragole e yogurt. Un piatto che rappresenta al meglio la mission di Uve e forme: stupire, sempre. A livello di etichette, il locale non teme paragoni: ci sono alcune bollicine da far girare la testa...
Via Padova 6, tel. 06 4423 6801

Ai Parioli l'enoteca con cucina di classe


La classe non ha età. Lo stile neanche. Ecco perché l'enoteca Bulzoni ai Parioli non passa mai di moda. Questo locale ha davvero una marcia in più: offre vini di qualità in un contesto raffinato ed elegante dove aperitivo e cena sono il diritto e il rovescio della stessa medaglia. La cura per il dettaglio e la ricerca costante della qualità in cucina sono i valori più importanti per l'enoteca, che punta ad allontanarsi in maniera evidente dai classici stereotipi di cui sono vittima le enoteche della capitale. Fra gli antipasti spicca il salmone affumicato con burro alla menta e pane di segnale. Un piatto che può essere accompagnato da un bianco strutturato (Chardonnay o Ribolla Gialla) o anche da un bel rosato. 
Viale dei Parioli 34, tel. 06 807 0494

A due passi dal Vaticano l'enoteca-osteria con una cucina arrembante


Se c'è un locale distante anni luce dal classico aperitivo senza pretese (vino, patatine e olive) è l'enoteca-osteria del Vino Bono. Un gingillo dietro al Vaticano che in poco spazio è riuscito a trasmettere la passione per la cucina e per il vino. La bottigliera è molto generosa e spazia in modo encomiabile tra le migliori etichette italiane. Rossi, bianchi, rosati e bollicine. Il meglio della produzione italiana è qui. Dal punto di vista del food, il concept è lo stesso: esaltare la tradizione tricolore. Ecco il tortino di polenta, broccoli e salsiccia (tipico del Nord Italia), le pappardelle al cinghiale e gli spaghetti alla carbonara. Fra i secondi spicca il filetto di manzo in crosta di formaggio, una vera chicca che va degustata con un bel rosso corposo. 
Via Augusto Riboty 6, tel. 06 8892 2550

A Garbatella l'enoteca di tendenza aperta tutto il giorno


Garbatella è un quartiere poliedrico dove i locali abbondano. Un locale dove la romanità è presente in ogni angolo. In questo contesto così legato alle radici capitoline, c'è chi ha scommesso su una tipologia di locale di tradizione parigina. E ha vinto. Biffi è un'enoteca bistrot che ha fatto della ricerca la sua ragione di vita. Arredamento, design, cucina, etichette. Nulla è lasciato al caso e la missione è quella di regalare al romano (o al turista) il dolce retrogusto di una Parigi eterna e immortale. Si parte a colazione con un'ampia scelta (cornetti, crostate, dolci, spremute) e si arriva alla sera con un menù molto vario (antipasti sfiziosi, tartare, bruschette, primi piatti). Il pesce è una favola (da provare gli scampi su bisque, citronette di lime e bacche di pepe rosa). Per le etichette, puoi stare sereno: troverai la migliore selezione di vini italiani e francesi. 
Piazza Eugenio Biffi, tel. 06 5143 5360

Ai Fori Imperiali l'enoteca attenta al sociale


Il vino è condivisione, passione, socialità. E in alcuni casi può essere un collante per rimediare ad errori commessi nel passato. Terre e Domus è non è un'enoteca qualunque: viene gestita dalla cooperativa Men at Work, che da qualche anno punta al reinserimento dei detenuti e degli ex detenuti nel mondo del lavoro. Una gestione speciale che propone inoltre percorsi formativi di eccellenza nel settore enogastronomico. Il territorio romano è al centro con i suoi vini, i suoi ruspanti salumi, la carne proveniente dagli allevamenti migliori e il pesce del litorale. Il gioiellino dell’Enoteca Terre e Domus è sicuramente la sua carta dei vini che finora racchiude più di 100 etichette di cantine esclusivamente del territorio laziale. 
Foro Traiano 82, tel. ​06 69940273
Immagini interne prese dalla pagine Facebook dei locali
Immagini di copertina: Pagina Facebook Vino Bono

  • DEGUSTAZIONE
  • BERE BENE

scritto da:

Angelo Dino Surano

Giornalista, addetto stampa, web copywriter, social media manager e sognatore dal 1983. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Enoteca Terre e Domus, ovvero assaporare la grandezza di Roma all’ombra dei Fori Imperiali

Nel cuore della Grande Bellezza ecco un locale dove scoprire a tavola tutte le eccellenze del territorio della provincia di Roma

LEGGI.
×