I detti sul vino che un veneto dovrebbe conoscere

Pubblicato il 29 gennaio 2021

I detti sul vino che un veneto dovrebbe conoscere

Da snocciolare quando torneremo a fare aperitivo come "non ci fosse un domani"

Che si abiti a Venezia o tra le montagne bellunesi, il veneto che si rispetti un bicchierino di vino se lo beve di sicuro, accompagnato magari da un buon stuzzichino, perché no, per finire in bellezza una giornata lavorativa magari iniziata non troppo bene. Dal momento che già gli stereotipi veneti hanno evidenziato il nostro amore per la bella vita, non potevamo esimerci dal riportare qui qualche nostro detto riguardo al vino, che si sa, è uno dei talloni d'achille degli abitanti della regione.

Chi ga inventà el vin, se no el xe in Paradiso el xe la vissìn.

Talmente buono che ricorda addirittura il paradiso... magari non ci si riferisce a quello della casa!

Mejo berghene na possa che spanderghene na giossa.

Guai sprecare una goccia di vino, il Veneto lo sa bene, se esistessero i 10 comandamenti che il cittadino veneto dovrebbe seguire, uno sarebbe sicuramente questo.

El vin xe bon con tre s: scuro, sentà, scrocando

Sì beh, a scrocco ci siamo andati tutti, ma ogni tanto vale anche la pena offrire!

Bevi vin e assa l'aqua al muin

Soprattutto chi lavorava in campagna era un forte sostenitore di questa tesi, l'acqua è per il mulino a noi lasciateci il bicchiere di vino!

Eà mejo medissina xe el siropo de cantina

A scanso di equivoci, un bicchiere di vino non fa mai male.

Vin rosso tegnuo al fresco fa cantar anca in tedesco

Famoso è lo spirito tedesco, ma il vino riesce a sciogliere anche i loro animi.

Co 'l cavelo tira el bianchin, lassa la dona e tiente al vin

Ad una certa età, se all'uomo non tira più, l'unica è preferire il vino... che non delude mai!

L'ultimo goto xe quelo che inbriaga

...e qui sta decidere a te quando arriva l'ora dell'ultimo bicchiere...

Chi che ghe piase el vin no'l lo buta in aseo

Gli amanti del vino lo bevono, non lo lasciano in cantina col rischio che diventi imbevibile.

El bon vin fà bon sangue

Un detto veneto storico, i nonni ce lo hanno insegnato a tutti e hanno ragione!


Photo article by CHUTTERSNAP on Unsplash
Photo cover by Kelsey Chance on Unsplash

  • MAGAZINE
POTREBBE INTERESSARTI:

“Veneziani gran signori, padovani gran dottori…” ma perché?

E' la versione ridotta di una filastrocca lunga e molto identitaria.

LEGGI.
×