Fiori di zucca fritti, ecco i migliori 10 di Roma

Pubblicato il: 21 giugno 2017

Fiori di zucca fritti, ecco i migliori 10 di Roma

: Una delle più antiche ricette del cibo da strada romano, con fiordilatte e alici, fritto in pastella, il fiore di zucca se preparato bene è tra le cose più buone dell’universo

“Appresso ar mio non vojo visi afflitti, e pe’ fa’ ride’ pure a st’occasione farò un mortorio con consumazione, in modo che chi venga n’approfitti. Pe’ incenso vojo odore de soffritti, ‘gni cannella dev’esse un cannellone, li nastri sfoje all’ovo e le corone fatte de fiori de coucuzze fritti”. Così scriveva il grande Aldo Fabrizi nelle sue splendide poesie dedicate alla gastronomia romana. La corona fatta di fiori di zucca fritti, uno dei suoi piatti preferiti in assoluto, così come per molti altri romani, tra i quali il sottoscritto. 

Una delle golosità più apprezzate della cucina tradizionale romana, Il fiore di zucca fritto può sembrare all’apparenza un piatto semplice, popolare e di recupero, ma in realtà è una delle ricette più complicate di sempre, poiché il procedimento necessita di estrema delicatezza nella preparazione e nella cottura. Leggenda vuole che anche il fiore di zucca in pastella, così come altri fritti tradizionali, sia stato inventato nelle cucine delle famiglie ebraiche di Roma. Pastella, fiore freschissimo di zucca, fiordilatte e un’alice intera sott’olio, questi gli ingredienti per un piatto semplice e complesso allo stesso tempo, che però – ahimè- oggi viene troppo spesso proposto in versione “surgelata” nei ristoranti romani. Ma qualche eccezione esiste, andiamo a scoprirla.

Fiore Trasteverino

Tre fratelli appassionati che hanno deciso di continuare la tradizione dell’osteria popolare, una volta caratteristica, oggi purtroppo eccezione a Trastevere. Enzo al 29, la loro trattoria è infatti un gioiello raro, una sorta di ultimo guerriero, uno spaccato di quella Roma di una volta, dove in trattoria non esisteva la prenotazione, dove si ordinava e si mangiava quello che c’era. E quando ci sono in menù i loro fiori di zucca fritti sono assolutamente irresistibili: croccanti, leggeri, bilanciati alla perfezione. 

Una leggenda a Testaccio

Il fiore di zucca fritto, così come il supplì ed il filetto di baccalà, costituisce uno dei componenti fondamentali del così detto “antipasto di fritti alla romana”, ed oggi non c’è praticamente pizzeria o ristorante tipico a Roma che non lo proponga nel menù. A Testaccio a piazza Santa Maria Liberatrice c’è la pizzeria Da Remo, dove il fiore di zucca viene servito caldo e fragrante, non unto, saporito e soprattutto fatto con ingredienti freschi.

Fiori di stagione

Il fiore di zucca fritto è un piatto decisamente stagionale a Roma, e lo si può mangiare da aprile fino a luglio, quando i fiori delle zucchine sono più belli e succosi. Sempre a Testaccio il fiore di zucca della pizzeria Nuovo Mondo spicca per grandezza e freschezza. Ma mi raccomando, ordinalo solo durante la stagione! Un fiore di zucca fresco, come questo, ti fa sentire subito la differenza in bocca con uno surgelato.
Pizzeria Nuovo Mondo, Via Amerigo Vespucci, 9 Roma - Tel: 065746004

Ci pensa la Nonna

Torniamo nel quartiere dove “tutto ebbe inizio” – almeno dicono gli storici della gastronomia – e cioè il vecchio Ghetto ebraico di Roma. A via del Portico D’Ottavia da Nonna Betta il fritto è senza dubbio la specialità della casa (tra i migliori carciofi alla giudia di tutta Roma), ma il fiore all’occhiello del locale è, per l’appunto, quello di zucca: croccante, leggero, pieno di alici come piace a me.

Una sorpresa a Prati

Una delle mie ultime scoperte in fatto di fiori di zucca fritti è una trattoria pizzeria di Prati a Viale Angelico. La trattoria Da Candido, infatti, è piuttosto famosa tra gli abitanti del quartiere, ma è una fama che merita di essere diffusa in tutta la città, specie per i suoi ottimi fritti della casa: baccalà, polpette di melanzane e un fiore di zucca fatto davvero bene, con poca pastella e tanta mozzarella.

Fiori e supplì

Locale celebre più che altro per il supplì, visto che detiene lo scettro del re del supplì della città. Da Sisini, però, bisogna assolutamente assaggiare anche il fiore di zucca fritto: mozzarella filante, acciughe e una pastella di una leggerezza unica. Un fiore piuttosto differente rispetto allo standard cittadino, qui più grosso, più pastellato, con un fritto molto leggero. Una prelibatezza tutta da provare.

Il “cugino” di Trastevere

Parente stretto di Sisini a Via San Francesco a Ripa è Venanzio, altra leggenda trasteverina dello street food. Esattamente come il “cugino” di San Giovanni anche qui, ovviamente, le specialità della casa sono i supplì al telefono ed i fiori di zucca fritti, disponibili caldi e fragranti ad ogni ora della giornata per un pranzo, una merenda o una cena veloce ma piena di gusto.
Venanzio, Via San Francesco a Ripa, 137 Roma - Tel: 065897110

Coltivato e cucinato

Flavio De Maio è uno di quei ristoratori che dedica alla spesa e alla scelta delle materie prime gran parte della sua giornata. I fiori di zucca e tutte le verdure che arrivano nei piatti del suo ristorante Flavio al Velavevodetto a Testaccio provengono addirittura direttamente dal suo orto di Cerveteri e che Flavio provvede a raccogliere ogni giorno personalmente. La differenza al palato si sente, eccome! Uno dei miei fiori di zucca fritti preferiti in assoluto.

In friggitoria

Pastella è una friggitoria gourmet di Montesacro, nata dall’idea di tre bravi ragazzi, Martino Bellincampi, Matteo SantucciFabio Massimo Moreschini, che sono riusciti in poco tempo a diventare uno dei punti di riferimento della gastronomia romana. Tra le leccornie qui proposte il fiore di zucca merita una menzione speciale, ma per assaggiarlo anche qui bisogna venire solo durante la stagione di fioritura della zucchina, e cioè nei mesi estivi.

L’ultimo arrivato

Un locale nuovo di zecca specializzato in aperitivi, spritz e, ovviamente, fritti espressi, carciofi alla giudia, supplì, calamari e, ovviamente, dei meravigliosi fiori di zucca sempre caldi e fragranti da gustare come aperitivo o antipasto all’ottima pinsa qui servita. Tira e Molla a Villa Fiorelli è un locale di cui sentiremo parlare tanto e, ci scommettiamo, sempre molto bene.
Tira e Molla, Via Enna, 2 Roma - Tel: 067021021

Fiori di zucca, baccalà, ma il re del fritto a Roma resta senza dubbio lui: il supplì. Ecco allora la classifica aggiornata dei migliori 10 supplì di Roma.

Foto di copertina di FrancescaV.com da Flickr CC

Iscriviti alla Newsletter di 2night

  • CENA
  • DEGUSTAZIONE
  • MAGAZINE

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Cantine aperte in vendemmia 2019. Perché quando cominci a vendemmiare tutti vengono a salutare

Il 22 e 29 settembre, e fino ad ottobre, gli appuntamenti in tutta Italia di Movimento Turismo del Vino.

LEGGI.
×