Io e la pizza una cosa sola. 5 pizzerie di San Giovanni dove strafogarsi

Pubblicato il: 7 maggio 2019

Io e la pizza una cosa sola. 5 pizzerie di San Giovanni dove strafogarsi

La pizza a Roma sta spopolando. La trovi ovunque in mille forme e colori, spessori, ore di lievitazione e condimenti. Adesso poni la tua attenzione su uno dei quartieri in maggior fermento della Capitale, San Giovanni, e trova la pizza che fa meglio al caso tuo. La scelta è vasta e non puoi rimanere deluso.

La novità


Una nuova realtà acqua e farina nel quartiere è Favilla che sforna pizza di qualità leggera e digeribile cotta nel forno a legna con farine selezionate e ingredienti stagionali di prima qualità. In carta puoi scegliere tra una delle 20 pizze disponibili. Dalle grandi classiche si passa alle pizze Special, che cambiano in menù ogni 15 giorni e vengono preparate con ingredienti speciali e nel rispetto della stagionalità. Poi ci sono i fritti, i taglieri e anche primi piatti espressi come la carbonara, davvero superlativa, e i burger. Ci sono anche dei piacevoli tavoli esterni per chi ama mangiare all’aperto durante la bella stagione.

Pizza e auto


Pizza e burger sui generis vengono sfornati da Officina, un locale dal concept originale e simpatico. Si tratta di un ristopub con macchine d’epoca utilizzate come base per i tavoli, targhe e vecchie insegne di marche di benzina appese alle pareti ed un menù intrigante che spazia dalle tartare, agli hamburger, dai fritti espressi alla pizza curata dal guru della pizza romana Marco Lungo. Si tratta di un disco d'impasto croccante ma non secco, abbastanza alto e dal cornicione pronunciato. Diciamolo pure, è una pizza da annoverare senza dubbio nell’elite della pizza romana. Tanti i gusti da scoprire, come la Martello, con fior di latte, porcini e tartufo fresco. Il locale ideale per una serata con gli amici o in famiglia in allegria.

La pizza del re del Trapizzino


Stefano Callegari, il re del Trapizzino ha una sua pizzeria anche a San Giovanni. Il suo nome è Sbanco e qui propone impasti alveolati, croccanti e digeribili conditi con materie prime di qualità prevalentemente del territorio romano. Oltre alla pizza cacio e pepe, o a quella con stracciatella e alici, o salsiccia e friarelli, si trovano fragranti fritti e birre artigianali. Non perderti il supplì alla carbonara e la mozzarella in carrozza mi raccomando. E per iniziare che ne dici di un bouquet di chips di patate fritte?

Pizza e tanto altro


In uno spazio diviso su due piani si trovano le tante facce dei Vitelloni, un locale aperto più di venti anni fa, recentemente rinnovato e munito di pasticceria, salsamenteria, pizzeria e bisteccheria. In un ambiente accogliente, con i mattoni a vista alle pareti, grande bancone bar, cucina a vista e muri tappezzati di foto di attori del cinema puoi trovare una pizza cotta nel forno a legna. Le pizze possono esser preparate alla romana, bassa e croccante, napoletana, alta e soffice, con farina integrale e senza glutine. In menù c’è la RicominciodaTre con pomodoro pachino, mozzarella di budala e basilico, la Benvenuti al Nord con speck e brie oppure Il Bell’Antonio con alici e fiori di zucca. Tra le gourmet c’è la pizza I Vitelloni con misticanza e spada al pimenton, la Grande Bellezza con mortadella, burrata e mandorle e la Benvenuti al Sud con scarola, bufala affumicata, capperi e alici. Molto sfiziosi i fritti di antipasto e i dolci fatti in casa.
I Vitelloni - Via Amiterno, 42-60, - Roma 

La pizza di una volta


Dal 1920, partita come antica fiaschetteria, al Grottino è ora una pizzeria con forno a legna tra le pù amate dai Romani. L’ambiente, ampio e spazioso, offre la possibilità di assaggiare tante pizze diverse, dalle classiche a quelle da comporre a piacere. Puoi scegliere tra ben 39 tipi di pizza delle più varie e particolari combinazioni. Tutti gli ingredienti utilizzati per il condimento provengono dall’eccellenza della produzione gastronomica italiana, come il pecorino stagionato di grotta, la marmellata di cipolla di Tropea fatta in casa, la stracciatella di Andria. L’impasto e la cottura sono alla romana e la leggerezza dell’impasto è dovuta alle sue 48 ore di lievitazione. Hai inoltre la possibilità di “costruirti” da solo la tua pizza scegliendo tra 54 ingredienti disponibili per centinaia di combinazioni possibili.
Oltre alla pizza ottimi i fritti della casa, ed una scelta di primi piatti alcuni della classica cucina romana.

(L'immagine di copertina è stata presa dalla pagina Facebook di Sbanco)


Se vuoi restare aggiornato iscriviti gratuitamente alla newsletter di 2night!


 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Francesca Feresin

Ex studentessa del Liceo Classico Virgilio di Roma e futuro medico, mi scopro gourmet all’età di dodici anni dopo una cena illuminante ad una delle tavole più stellate della scena capitolina. Tra atticismi e artifici di filosofi e oratori del passato, trovo posto per pranzi e cene, tradizionali e all’avanguardia, che gusto all’insegna delle sentenze greche e latine di un tempo. Tracce, fili, spie di momenti di vita gustativa sono l’oggetto favorito delle mie giornate.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×