Oggi a Roma caccia grossa: all'inseguimento del maritozzo perfetto

Pubblicato il: 3 dicembre 2019

Oggi a Roma caccia grossa: all'inseguimento del maritozzo perfetto

Se c’è una cosa che a Roma non tramonterà mai è il maritozzo. Una bomba calorica che allieta le colazioni, tempra le giornate e regala emozioni fino a tarda notte. Il maritozzo è un'esplosione di sapori dolci e soavi, è la coccola a cui non si può rinunciare se la giornata è andata storta. Allo stesso tempo, è il premio adeguato per una giornata da ricordare. Sembra che nell’Antica Roma esistesse già un dolce del genere (una sorta di pagnotta dolce con miele e uva passa) e che nel Medioevo fosse uno degli alimenti più in voga per spezzare il digiuno della Quaresima. Un boccone fatto di storia e passione.

A Vittorio Emanuele


In Italia, oggi, il 97% delle attività non arriva a compiere 5 anni di età. Regoli a Piazza Vittorio è aperto da 103 anni, dal quel lontano 1916 in cui aprì i battenti. Un secolo di dolci, torte, pasticcini e mignon che hanno accompagnato la Capitale nei momenti più dolci e in quelli più tristi. Il maritozzo qui è storia. Se vuoi fare bella figura per qualsiasi evento, una tappa da Regoli è quello che ti serve. Se vuoi coccolarti con un maritozzo, qui sei il benvenuto. Insomma, da Regoli cadi sempre in piedi.
Via dello Statuto 60, tel. 06 487 2812

A Casal Bertone


La pasticceria è una vera e propria arte. Non ci si può improvvisare, ci sono ricette che vanno seguite con cura e poi c’è la creatività. Quella è un dono, non ci sono libri di cucina che possono insegnarla. Alla Pasticceria Zucchero&Cannella c’è una cura maniacale per il gusto e per la bellezza. Qui l’unica regola è che tutto deve essere bello e buono, e viene rispettata quotidianamente. Il maritozzo è riempito fino all’orlo con una colata di panna dal gusto inconfondibile, una gioia infinita per gli occhi e per il palato.
Piazza di Santa Maria Consolatrice 12, tel. 380 363 1535

A Trastevere


Il nome è tutto un programma. Da Il Maritozzaro a Trastevere non c’è spazio per le diete o per gli spuntini healthy, qui si ingrassa a vista d’occhio e gli zuccheri semplici e complessi sono i migliori amici. Il maritozzo è il grande protagonista di questo locale, che a Roma conoscono tutti. Dalla colazione fino al dopocena, c’è una vetrina piena di maritozzi succulenti riempiti fino all’inverosimile pronti ad addolcire ogni momento della giornata. 
Via Ettore Rolli 50, tel. 347 217 5214

A Ostiense


Ci sono nomi difficili da dimenticare. Uno di questi senza dubbio è Andreotti, uno dei politici più importanti della Seconda Repubblica. A Roma però se dici Andreotti non c’è solo la connessione con la politica ma il pensiero va alla famosa pasticceria in zona Ostiense, un piccolo gioiello che appartiene anch’esso alla storia di Roma. Aperto nel 1931, è stata la location di un film di Ferzan Ozpetek e viene frequentato da artisti di vario genere. La bellezza del locale si coniuga alla bontà dei prodotti. Il maritozzo, per dirla con uno slang giovanile, “spacca di brutto” e non è un caso che nel 2012 il locale sia stato insignito del titolo di “negozio di interesse storico”.
Via Ostiense 54B, tel. 06 575 0773

A Monti


Il maritozzo non è solo dolce. C’è un locale a Monti che ha deciso di investire su questo impasto e offre maritozzi in tutte le versioni. Marì ha preso la storia e ha deciso di plasmarla a proprio piacimento. Ecco l’impasto dolce, non dolce e quello vegano. Ma non finisce qui. Si può scegliere anche tra il formato classicco e quello mini. Ora ti chiederai: ma dentro quello non dolce cosa ci mettono? Semplice: di tutto. Carbonara, cacio e pepe, coda alla vaccinara, amatriciana, ragù, polpette, sushi, carne, pesce, verdure. Il maritozzo qui è solo il contenitore di gustose ricette. Se sei vegetariano, nessun problema: l’impasto vegano è con curcuma e semi di papavero.
Via Urbana 31, tel. 06 7831 2842

Foto interne provenienti dalla Pagina Facebook dei locali
Immagine di copertina: Pagina Facebook Pasticceria Andreotti

  • CIBO CHE FA BENE
  • MANGIARE CON LE MANI
  • APERITIVO

scritto da:

Angelo Dino Surano

Giornalista, addetto stampa, web copywriter, social media manager e sognatore dal 1983. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×