Ordiniamo un Porn Star Martini? I cocktail per festeggiare la festa della donna

Pubblicato il 1 marzo 2021

Ordiniamo un Porn Star Martini? I cocktail per festeggiare la festa della donna

Una festa della donna un po' diversa, ma può essere festa comunque con un Cosmopolitan in mano.

La festa della donna è ormai alle porte, occasione ghiotta per trascorrere un momento spensierato con le amiche più care magari con un buon cocktail... da asporto, a domicilio, entro le 18 o preparato a casa direttamente da voi, cambia poco. Ecco una lista che va aldilà del prevedibile e oltre al Cosmopolitan tanto amato dalle ragazze di Sex and The City: "Ciao, per favore, vorrei un cheeseburger, patatine fritte e un Cosmopolitan" guarda anche alle novità in fatto di mixology. 

Cold Grog


Da Perrier, l'ultra chic brand francese, si festeggia l'8 marzo con il cocktail "Cold Grog", un drink di classe creato da Laurent Greco, deus ex machina della "Liquid Chef" di Parigi e guru della mixologia d'avanguardia, creato con un mix di acqua e rum tipico dell'Arcipelago dei Caraibi, aggiungendo un tocco vivace e fresco di anice e vaniglia. Perrier Cold Grog fa parte di "Mixology by Perrier", una drink list esclusiva composta da cocktail analcolici o leggermente alcolici che potete trovare nei più esclusivi bar del mondo, anche in Italia.

Porn Star Martini


Lo ha inventato nel 2002 un bartender tra i più stimati del globo, Douglas Ankrah, ed è diventato uno dei cocktail più amati dalle ragazze in "serata libera". Per fare il Pornstar Martini, si taglia un frutto della passione: una parte grande e una più piccola. Si priva la maggiore dei semi, se ne scava la polpa e la si butta nello shaker. Seguita da 6 cl di vodka alla vaniglia, 1,5 cl di liquore al frutto della passione, 1,5 cl di succo di lime, 1 cl di sciroppo di vaniglia. Si shakera con il ghiaccio e si filtra con colino fine in coppa: a galleggiare, la seconda parte del frutto. A fianco, uno shot di spumante, per esempio Ferrari. Un sorso di drink, uno di bolle.

American bridge


Un curiosissimo cocktail da servire in vasetto, con abbondante ghiaccio, per assaporare appieno le potenzialità dell’aceto balsamico nella mixology.

– 1 tappino di Aceto Balsamico di Modena
– 5 gocce di angostura
– 1 fetta di zenzero fresco
– 40 ml di Vermouth Rosso
– 1 scorza di arancia
– Ghiaccio
– Ginger ale


Mettere qualche cubetto di ghiaccio nel vasetto, aggiungere zenzero, angostura e aceto balsamico. Aggiungere il vermouth rosso e mescolare. Colmare il vasetto di ghiaccio e aromatizzarlo attorcigliando la scorza di arancia al di sopra di esso, quindi chiudere con ginger ale. Mescolare e ultimare il cocktail spennellando il bordo del vasetto di aceto balsamico.

Killer in red


E' il cocktail che dava il titolo al cortometraggio diretto dal premio Oscar Paolo Sorrentino con protagonista Clive Owen nel doppio ruolo di barman e di cliente, fulcro della campagna Campari Red Diaries. Un cocktail che unisce il carattere bitter di Campari alla dolcezza del Grand Marnier e dell’essenza di rose.

- 2,25 cl di Campari,
- 2,25 cl di Vermouth Bianco
- 1,5 cl di Grand Marnier
- 2,25 cl di Chamomile Gin
- una goccia di essenza di rose


Raffreddare il bicchiere con ghiaccio. Miscelare i liquori secondo le dosi indicate. In un mixing glass con ghiaccio versare gli ingredienti. Girare con l’aiuto di un bar spoon e filtrare nella coppetta senza il ghiaccio. Profumare con essenza di rose.

Intercontinental


La ricetta di Fabio Brugnolaro, barman del Pinch Spirits&Kitchen di Milano.

- 20 ml succo fresco di lime 
- 15 ml sciroppo di zucchero
- 35 ml gin
- 30 ml succo di mangosteen
- 15 ml liquore alle rose
- 4 gocce di bitter alla lavanda
- 15 ml albume d'uovo pastorizzato (non imprescindibile)


Riempire una coppa da champagne con del ghiaccio per raffreddarla. Versare in uno shaker o in un vaso della marmellata il succo di lime, lo sciroppo di zucchero, il succo di mangosteen, il gin e il liquore alle rose. Per una texture più cremosa aggiungere anche l’albume d'uovo pastorizzato. Chiudere il contenitore e agitare energicamente. Aprire, colmare con ghiaccio, chiudere e agitare di nuovo. Servire nella coppa da champagne precedentemente raffreddata, poi aggiungere quattro gocce di bitter alla lavanda. Decorare con fiori commestibili.

Pirlo


Il Pirlo, orgoglio nazional-popolare, servito in bicchierini da osteria larghi è stato citato anche da Rosie Schaap, drink columnist del NYT che spiega: "Non usare il Prosecco, ma Pignoletto frizzante e per decorare il bicchiere usa una mezza fetta di arancia rossa di Sicilia. Non dimenticate il ghiaccio, da aggiungere se è estate e fa caldo". Brescia goes to States.  

- 1 parte di Campari
- 2/3 parti vino bianco frizzante SECCO
- 1 fettina di arancia succosa



Photo by Taylor Friehl on Unsplash
Photo di copertina by Helena Lopes on Unsplash

 

  • MAGAZINE
  • FESTA DELLA DONNA
POTREBBE INTERESSARTI:

L'analisi sulle abitudini sessuali delle donne italiane

Quattro donne su 10 ammettono di aver tradito il marito o il partner in tempi di Covid-19.

LEGGI.
×