Sommelier per una sera: trattorie del centro di Roma con una cantina di tutto rispetto

Pubblicato il: 29 ottobre 2019

Sommelier per una sera: trattorie del centro di Roma con una cantina di tutto rispetto

L’acqua fa male e il vino fa cantar, dicono. E poi c’è quella storia dell’acqua che fa ruggine, di conseguenza non rimane che tuffarsi nelle sostanze alcoliche. Fra queste c’è sicuramente il vino, una delle perle della produzione Made In Italy. Ogni regione ha i suoi vini autoctoni e inoltre, grazie ai passi in avanti della tecnologia, è stato possibile creare delle nuove combinazioni di vitigni che hanno dato vita a nettari prelibatissimi. In giro per Roma è facilissimo imbattersi nel vino della casa, ma non sono così tanti i posti che offrono una cantina d’eccezione.

Sul Lungotevere


La storia non si batte. Se hai un locale a Roma da 60 anni, vuol dire che sei forte. E il Ristorante Evangelista, sul Lungotevere a pochi passi da Piazza Trilussa, è un locale che sa il fatto suo. Per quanto riguarda la carta dei vini, è un locale che non teme confronti: spumanti e champagne d’annata, vini bianchi molto ricercati (Vulcaia Fumè, Grillo, Nignes), rossi corposi (Lagrein, Valpolicella, Amarone, Nero d’Avola), vini da dessert. 56 etichette pregiate e con grande persistenza al palato che accompagnano piatti superbi. Mangiare qui è un lusso che va assaporato lentamente.
Lungotevere Dei Vallati 24, tel. 06 687 5810

A Prati


Ci sono luoghi in cui il vino non è un granché, altri in cui può passare e altri in cui è bono. Questo è uno di quelli. Da Vino Bono a Prati, in un contesto caldo e familiare, si possono degustare piatti tipici della tradizione romana accompagnati da un’ottima selezione di vini. Vino Bono infatti non è solo ristorante ma anche un’enoteca che offre proposte vinicole molto interessanti. Si possono degustare anche al calice. Un locale molto carino a due passi da Piazzale Clodio che sa regalare emozioni inaspettate.
Via Augusto Riboty 6, tel. 06 8892 2550

Al Pantheon


Piatti tipici, vino selezionato e tanta informalità. Cantina e Cucina nasce con questo spirito ed è un locale molto affascinante nato dall’idea di tre ragazzi (Andrea, Simone e Riccardo) che non lasciano nulla al caso. Cuochi e pizzaioli trasmettono la loro passione con piatti semplici che non si pongono solo l’obiettivo di riempire lo stomaco: c’è la volontà di stupire, di raccontare, di emozionare. La selezione dei vini è ottima: fra i bianchi spiccano il Pinot Grigio e il Sauvignon Jermann, due eccellenze della produzione friulana. Fra i rossi c’è il Capolemole di Marco Carpineti, un ottimo Chianti DOCG, due Brunello di Montalcino, un Barolo e un Tignanello Antinori. 
Via del Governo Vecchio 87, tel. 06 689 2574

A Piazza Fiume


L’eccellenza ha un costo, ma è sempre proporzionato al piacere ricevuto. E al Girarrosto Fiorentino, un locale molto chic a due passi da Via Vittorio Veneto, si respira aria di grande ristorazione. I piatti di carne accompagnano la carta dei vini, omaggio alla qualità e allo splendore dell’enologia italiana: 400 etichette che rappresentano al meglio la tradizione del nostro paese. Dall’Amarone al Barolo, dal Barbaresco al Brunello di Montalcino. Questa non è semplicemente la cantina, è l’ingresso di un inebriante paradiso.
Via Sicilia 46, tel. 06 4288 0660

A Testaccio


Lazio Caput Mundi. Fra le tante trattorie che popolano Testaccio c’è Perilli, un locale luminoso e familiare che propone una versione verace della cucina romana. Piatti succulenti e gustosi come i cannolicchi alla bersagliera o i tagliolini cacio e pepe vengono annaffiati da generosi bicchieri di vino laziale. Ci sono il Satrico e l’Antinoo di Casale del Giglio, forse la più rinomata azienda vinicola del Lazio. Della stessa casata propone i vini rossi Shyraz e Mater Matuta. Sapori e profumi del Lazio gustati in un contesto avvolgente come Testaccio… Cosa volere di più?
Via Marmorata 39, tel. 06 575 5100

Foto di copertina di Reza Tahvili da Unsplash (CC)

  • BERE BENE

scritto da:

Angelo Dino Surano

Giornalista, addetto stampa, web copywriter, social media manager e sognatore dal 1983. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×