La colazione a Firenze è premiata dal Gambero Rosso

Pubblicato il 3 novembre 2021 alle 11:05

La colazione a Firenze è premiata dal Gambero Rosso

Bar d’Italia 2022: tre eccellenze fiorentine.

Pensando a Firenze a chi non viene in mente una fiorentina al sangue accompagnata da un calice di rosso? Beh, per arrivare al pranzo si passa prima per la colazione, e per arrivare a cena, per l’aperitivo. In sostanza, tutte le strade, a una qualche ora, portano al bar.

Lo storico

Caffè Gilli – Via Roma 1, Firenze
L’iconico Gilli si riconferma anche quest’anno un’eccellenza all’interno della Guida. Il caffè più antico di Firenze, aperto oltre 270 anni fa, non perde un colpo: pasticceria, cioccolateria, ma anche ristorante e cocktail bar attira ogni giorno centinaia di persone per assaggiare le specialità della tradizione artigianale tramandate di generazione in generazione nel laboratorio Gilli.

Il caffè concerto

Paszokowski – Piazza della Repubblica 31, Firenze
Nonostante non sia esattamente un cognome toscano, Paszokowski è diventato invece uno dei locali simbolo di Firenze. Fondato nel 1903 da famiglia polacca, originariamente nasce come birreria, trasformata poi in un salotto artistico e circolo letterario diventando uno dei più conosciuti caffè-concerto nella scena internazionale. É ancora quella raffinata atmosfera d’altri tempi che possiamo respirare all’interno di Paszokowski, all day long, dalla prima colazione ai cocktail del dopocena. 

La star della tv

Tuttobene – Via San Quirico 233, Campi Bisenzio (FI)
Tuttobene si aggiudica il titolo di miglior pasticceria di Firenze secondo il programma “Best Bakery” in onda su Sky Uno, e ha un suo perché: ricerca costante e utilizzo delle migliori materie prime locali portano nella vetrina della pasticceria e bistrot specialità dolci e salate per tutti i palati.


Foto copertina dalla pagina Facebook di Tuttobene
Foto nel testo dalla pagina Facebook di Caffè Gilli

  • NOTIZIE

scritto da:

Beatrice Modugno

Trevigiana di nascita, studentessa a Padova, pugliese di famiglia. Quando non sono ai fornelli, mi trovi seduta al ristorante. Mangio ovunque e lo racconto a tutti: possiamo parlare di cibo anche per tre o quattro ore di fila.

POTREBBE INTERESSARTI:

Premio Vivere a Spreco Zero 2021. Chi ha vinto gli Oscar della sostenibilità

Al centro del premio, ancora una volta, le Buone Pratiche, via maestra verso il traguardo degli Obiettivi di Sostenibilità fissati dall’Agenda ONU 2030.

LEGGI.
×