A caccia di tartufo: le ricette di 5+1 ristoranti fiorentini

Pubblicato il: 4 dicembre 2019

A caccia di tartufo: le ricette di 5+1 ristoranti fiorentini

La Toscana è una miniera d'oro in fatto di prodotti della terra. Tra questi primeggia senz'altro il tartufo, il profumato e pregiato tubero di cui la zona di San Miniato, San Giovanni D'Asso e Mugello sono ricche e a cui sono dedicate molte sagre e manifestazioni. Ecco dove puoi assaporare ottimi piatti a base di tartufo a Firenze.

Piazza della Repubblica

Se si parla di tartufo a Firenze, non posso non citare il ristorante di Savini Tartufi Truffle Restaurant, all'interno di NH Hotel Collection, in Palazzo Bartolini, vicino piazza della Repubblica. Il menu è un percorso che parte dai tagliolini al tartufo fresco per arrivare alla bistecca alla fiorentina fino al tiramisù al tartufo fresco. A te la scelta se vuoi gustare i piatti con il tartufo bianco o con quello nero.
Savini Tartufi Truffle Restaurant, c/o Hotel NH Collection via Porta Rossa 19, Firenze- Tel. 0553995913

Via dei Tornabuoni

A pochi passi dalla via dello shopping fiorentino di lusso, via dei Tornabuoni, puoi mangiare il tartufo da settembre a dicembre alla trattoria storica Coco Lezzone. Qui il tartufo bianco impreziosisce le farfalle,le uova, ma anche contorni e formaggi. Senti il profumo già dall'ingresso, dove puoi scorgere la cucina economica a legna, sui cui fuochi viene ancora preparata lentamente e con dedizione la maggior parte dei piatti.
Trattoria Coco Lezzone, via del Parioncino 26/R, Firenze - Tel. 055287178

Santo Spirito

Anche da Trattoria Da Ginone, esercizio storico fiorentino a conduzione familiare in Oltrarno, il tartufo è sempre un gradito ospite. La cucina di questa trattoria, infatti, è incentrata su ingredienti di stagione e sulla tradizione toscana, senza rinunciare ad un pizzico di estro. Il tartufo qui viene servito sui tagliolini, sul risotto, sulle uova al tegamino, sulla carne, sulla ricottina fresca e viene abbinato ai vini delle Langhe.
Trattoria Da Ginone, via dei Serragli 35, Firenze - Tel. 055218758

Piazza della Signoria

Il tartufo è una costante della cucina dello chef Emiliano Chiarugi di Buca Poldo. Non a caso vanta il primo premio nazionale per il miglior piatto di tartufo gourmet: un risotto di trippa e tartufo bianco con fricassea di pinoli e pepe rosa. In questa tipica trattoria in buca, all'interno di un palazzo storico a pochi metri da piazza della Signoria, puoi assaporare piatti come i ravioli di funghi porcini al tartufo, il trancio di vitella tartufo e pecorino, le tagliatelle al tartufo e branzino
Buca Poldo, Chiasso Degli Armagnati 2/R, Firenze - Tel. 0552396578

Piazza San Giovanni

Tagliolini e ravioli, filetto e tagliata: diversi sono i piatti al tartufo proposti da RossoCrudo, ristorante tra piazza Santissima Annunziata e il Duomo specializzato nella carne, di diverse varietà e frollature. Ma al RossoCrudo, come suggerisce il nome (Rosso come il vino, Crudo come carne), un occhio di riguardo è riservato anche al vino: ai primi di pasta fresca e alle carni condite con il pregiato tubero, puoi abbinare vini toscani prestigiosi, da scegliere all'interno di un'ampia selezione.
RossoCrudo, via dei Servi 85/R, Firenze - Tel. 055285999

Campo di Marte

Merita una menzione tra i ristoranti dove mangiare il tartufo a Firenze l'Osteria delle Tre Panche, dove il pregiato tubero è sempre presente nel menu. Le qualità nero e bianco si alternano nei piatti a seconda della stagionalità, ma il consiglio rimane quello di gustarle su un primo piatto di taglierini o tortelli o su una tartare di vitello condita solo con sale e olio extravergine d'oliva oppure, perché no, sulle patatine fritte.
Osteria delle Tre Panche, via Antonio Pacinotti 32/R, Firenze - Tel. 055583724

(Foto di copertina di Savini Tartufi Restaurant)

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Maddalena De Donato

Lucana di nascita e fiorentina di adozione, ho scoperto in Toscana i veri piaceri della vita: mangiare bene, bere ancora meglio, viaggiare, condividere, ma soprattutto scrivere. L'unica arma che tollero è il cavatappi e scoprire nuovi locali è una dipendenza da cui non riesco ad uscire. Non a caso il mio blog si chiama Mad Tasting.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×